venerdì 1 luglio 2016

Modi di dire: sguaiato

Usato per indicare un modo di fare scomposto, scoordinato, non elegante, non posato, alle volte anche maleducato e volgare. L’origine sarebbe dal francese antico “esgayé”, participio passato di “esgayer” (ex+gai), cioè rallegrare, rendere gaio. Un allegrezza fuori dalla buona misura, senza riguardi.
Roberto Di Ferdinando

Nessun commento:

Posta un commento