mercoledì 30 aprile 2014

Luci a Firenze

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"La troppa carne in pentola non si cuoce"

martedì 29 aprile 2014

1-4 maggio - GELATO FESTIVAL 2014 Giardini del Palazzo dei Congressi

1-4 maggio
GELATO FESTIVAL 2014
Giardini del Palazzo dei Congressi

Info festival

Il Firenze Gelato Festival 2014 apre il primo di maggio. Appuntamento nei giardini del Palazzo dei Congressi, davanti alla Stazione di Santa Maria Novella, fino al 4 di maggio. Gelato Festival parte da Firenze per un tour lungo dieci tappe in Italia e cinque in Europa. Protagonista la storia, la cultura, l’innovazione del gelato con Il Buontalenti, il laboratorio mobile di gelato artigianale più grande del mondo mai costruito. L’evento nasce nel 2010 a Firenze con l’idea di celebrare le origini fiorentine del gelato, creazione attribuita a Bernardo Buontalenti a servizio dei Medici nel 1559, e di farle conoscere in tutto il mondo, così come fece Caterina nel Rinascimento andando in sposa in Francia ad Enrico II di Valois. Al termine della quattrogiorni fiorentina, verrà eletto il Miglior Gelatiere italiano 2014, in sfida i 10 gelatieri che nel 2013 hanno vinto nelle manifestazioni di Gelato Festival di Firenze, Milano, Torino e Roma. Gelato Festival è ambasciatore del gelato italiano. Gelato Festival 2014,  da maggio ad agosto, riunisce oltre cento gelatieri pronti a sfidarsi in gare di creatività a suon di gusti nelle più belle piazze del continente e si trasforma in una mostra itinerante che in tutta Europa racconterà il gelato, la sua invenzione, gli ingredienti di qualità, la produzione e la cultura che questo settore rappresenta.

Programma:
www.gelatofestival.it

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Quando la pera è matura, casca da sè"

lunedì 28 aprile 2014

Doppia veduta dal Piazzale

Foto di Marco Giorgi


2009 la Nevicata a Firenze (di Marco Giorgi)

29 aprile - Lezione: "Giovanni Spadolini: la storia contemporanea fra politica e cultura" - Ingresso libero

lezione su "Giovanni Spadolini: la storia contemporanea fra politica e cultura" che il prof. Cosimo Ceccuti terrà il prossimo 29 aprile alle 15 a conclusione del suo insegnamento universitario. Cosimo Ceccuti, si è laureato alla Cesare Alfieri nel 1969 e vi ha poi insegnato per tutta la vita. E' una bella occasione per tributargli un saluto e un omaggio e al tempo stesso per ricordare il suo maestro, Giovanni Spadolini, nel ventennale della scomparsa. La lezione si svolgerà a Novoli, presso l'Aula Magna del Polo delle Scienze Sociali (Via delle Pandette, edificio D6).
Ingresso libero

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"I temporali grossi sfogan più presto"

sabato 26 aprile 2014

giovedì 24 aprile 2014

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Meno male i calci d'un frate, che le carezze d'un cortigiano"

mercoledì 23 aprile 2014

la Sinagoga

Foto di Lorenza Pandolfini


Lungarni al tramonto

Foto di Sara M. Pezzoli


23 aprile - Inaugurazione del primo piano del Mercato Centrale di Firenze - Invito

Il Mercato Centrale Firenze

Firenze si riappropria di uno spazio della tradizione e lo trasforma in un nuovo centro dedicato all'aggregazione e al buon cibo.

Il Mercato Centrale Firenze, che apre ufficialmente il 23 aprile 2014, si candida a diventare una nuova destinazione del gusto di valore europeo, nonchè simbolo dell'eccellenza enogastronomica toscana e italiana.

Mercato Centrale Firenze : 3000 metri di superficie, 500 posti a sedere, 12 botteghe dedicate a realtà artigianali di qualità,

un ristorante alla carta, una pizzeria, una scuola di cucina, una eno-scuola, una libreria, uno sportello bancario virtuale, un Fiorentina store e molto altro ancora all’interno di un contesto straordinario che coniuga l’ottocentesca struttura del mercato con il design d’autore.



MERCATO CENTRALE FIRENZE

Primo piano - Piazza del Mercato Centrale - 50123 Firenze T +39 055 2399798 - info@mercatocentrale.it

Firenze capitale del bello? Anche del buono..
Il Mercato Centrale Firenze dà corpo a una visione quanto mai attuale e necessaria: ripopolare un’area importantissima e vitale del centro storico con un sistema di servizi e di botteghe di nuova concezione, pensato per restituire centralità agli artigiani del gusto.
Quando, tra pochi giorni, cantiere e operai lasceranno spazio all’attesa inaugurazione, la città potrà contare su una nuova, vastissima piazza coperta – circa 3000 mq – popolata dalle botteghe di alcuni fra i più noti artigiani italiani, e non solo.
Aperto tutti i giorni a un'esperienza del gusto, del tempo e del divertimento, il Mercato Centrale Firenze sarà un grande spazio dove autenticità, spontaneità e tradizione saranno protagoniste.

Si potrà dunque acquistare, assaggiare, ancor meglio degustare, ma anche scoprire, ascoltare, leggere, raccontare e farsi raccontare: perché il Mercato Centrale Firenze sarà un luogo di interscambio culturale, ricco di proposte, attività, stimoli.
Il progetto, di riqualificazione e rinnovamento del primo piano firmato dal prestigioso studio Archea Associati (già autori della nuova Cantina Antinori), diventerà realtà a pochi giorni dal 140° anniversario dell’inaugurazione della poderosa architettura in ferro e vetro eretta nel 1874 a opera dell’architetto Mengoni autore, fra l’altro, della Galleria Vittorio Emanuele di Milano.

IL PROGETTO, I PROTAGONISTI – Il Mercato Centrale Firenze è un progetto ambizioso ideato da Umberto Montano, noto imprenditore della ristorazione (Alle Murate e Caffè Italiano), ?orentino d’adozione che ha trovato nel gruppo ECVacanze della famiglia Cardini di Prato, leader in Italia nel settore dei campeggi e dei villaggi turistici, il partner e
l’interprete ideale per dare corpo e struttura a un progetto di grande complessità. La condivisione di obiettivi comuni ha portato alla costituzione della società Mercato Centrale Firenze srl, di cui Montano è Presidente, che si è aggiudicata lo scorso anno la gara di evidenza pubblica indetta dal Comune di Firenze per la riquali?cazione del primo piano del Mercato Centrale.

IL CONCEPT – Obiettivo del concept è puntare all’eccellenza enogastronomica ma anche alla diffusione della cultura materiale che la rende un’esperienza possibile proponendo alla città un mercato coperto di nuova concezione, dai tratti contemporanei, integrato allo storico mercato centrale.
Il risultato è la fusione di due identità, quella tradizionale, rappresentata dalle edicole del piano terra con tutto il fascino che le caratterizza da 140 anni e quella attuale che intende offrire spunti nuovi rispetto al consueto sistema di fare la spesa.
Con molta attenzione al territorio, ma senza chiusure: perché è sciocco rinunciare al buono che viene da fuori e perché Firenze è sempre stata un centro collettore di tutte le culture del mondo. Sarebbe un grave errore se smettesse di esserlo.
Ma come attualizzare tali input e renderli riconoscibili? Innanzitutto recuperando la tradizione manuale, il vero grande patrimonio della cucina italiana e riportando in bottega quei Maestri artigiani del gusto capaci di produrre ma anche di fare scuola, affdando loro la gestione delle nuove dodici botteghe attrezzate per la vendita e in parte per la trasformazione dei cibi.  Poi, chiedendo loro di narrare la storia della quale sono protagonisti, dunque «un mercato che sarà capace di raccontare se stesso», come spiega Montano. Ogni artigiano coinvolto ha accettato infatti un rigoroso disciplinare che, oltre a garantire l’eccellenza degli alimenti, la trasparenza, la tracciabilità, chiede a lui e ai suoi collaboratori il racconto, il trasferimento al pubblico di conoscenza e sapere. Oltre al cibo di qualità il mercato offrirà una ricca panoramica di servizi - scuola di cucina , enoscuola, libreria, sportello bancario virtuale, Fiorentina store e servizio di consegna ecologica - che faranno del Mercato Centrale Firenze un polo di attrazione a tutte le ore e per tutti i gusti.

IL MERCATO STORICO – Al piano terra della grande struttura di Firenze continueranno a lavorare circa 100 operatori del tradizionale mercato cittadino (aperto dal lunedì al sabato, dalle 7 alle 14). Spiega Massimo Manetti, presidente del Consorzio che li rappresenta: «Si creeranno due realtà diverse che possono e devono lavorare in simbiosi. Non c’è dubbio che le novità al primo piano costituiranno una grande attrattiva per Firenze e per il pubblico di turisti. Non può che essere così considerata la portata del
progetto. Noi della parte “storica” siamo pronti a raccogliere la s?da e a mettere in campo tutte le possibili sinergie. Se così sarà, ne scaturiranno molti bene?ci per tutti».

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Tutte le chiavi non pendono a una cintura"
(Nessuno può da sè solo aprire ogni porta)

domenica 20 aprile 2014

Il cielo di Firenze

Foto di Sara M. Pezzoli


L'Arno a San Niccolò

Foto di Roberto Di Ferdinando


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"E' meglio esser cieco che veder male"

venerdì 18 aprile 2014

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"La salsa di San Bernardo (cioè la fame) fa parere i cibi buoni"

giovedì 17 aprile 2014

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"La troppa carne in pentola non si cuoce"

mercoledì 16 aprile 2014

Arno in piena

Foto di Marco Giorgi


Bischeri…antica famiglia fiorentina, offesa e…dolce…

Testo di Roberto Di Ferdinando

Avevo già spiegato l’origine dell’offesa bonaria espressa con la parola “bischero”, modo di dire che richiama l’atteggiamento poco avveduto dei Bischeri, antica famiglia fiorentina (vedi: http://curiositadifirenze.blogspot.it/2011/08/bischero-lorigine-di-unoffesa.html). Ma “bischero” in Toscana è usato, nella parlata popolare, anche in cucina e senza offesa. Infatti, nella preparazione dei dolci con tale termine si indica la parte di pasta frolla che eccede nello stampo della torta e che viene ripiegata esternamente, in modo tale da creare una decorazione di beccucci (a Lucca i “becchi”). In provincia di Pisa, in particolare a San Giuliano Terme ed a Vecchiano, si realizza, specialmente nel periodo dell’Ascensione, la “torta co’ bischeri”, un prodotto dolciario che dal 2007 ha un protocollo disciplinare di produzione ed un marchio registrato (http://www.comune.sangiulianoterme.pisa.it/il-comune/statuto-e-regolamenti/uso-del-marchio-torta-co-bischeri/view?searchterm=None). La torta è una sorta di crostata, dai curiosi beccucci, ripiena di riso bollito, uova, cioccolata, uvetta, pinoli, frutta candita e aromatizzato con noce moscata e liquore.
Una ricetta: http://blog.giallozafferano.it/bandaforchette/la-torta-con-i-bischeri/
RDF

Firenze...salendo verso il Piazzale Michelanegelo

Foto di Sara M. Pezzoli


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Ognuno vorrebbe in mestolo in mano"

martedì 15 aprile 2014

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Alla fortuna bisogna lasciar sempre una finestra aperta"

sabato 12 aprile 2014

La Cupola del Duomo e Orsanmichele

Foto di Sara M. Pezzoli


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Gli errori de' medici sono ricoperti dalla terra, quelli dei ricchi dai denari."

venerdì 11 aprile 2014

Cielo e fiume a Firenze

Foto di Sara M. Pezzoli


Pitture di Firenze: BARGELLO E IL SUO CORTILE SURREALE

Mauro Baroncini





BARGELLO E IL SUO CORTILE SURREALE olio su tela cm.80x100 - 2013

Chiese....

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi casca nel fango, quanto più vi si dimena, tanto più s'imbratta"

giovedì 10 aprile 2014

Pitture di Firenze: PIAZZA SS. ANNUNZIATA

Mauro Baroncini



PIAZZA SS. ANNUNZIATA olio su tela cm. 2010

Palazzio Vecchio

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Animo  appassionato non serba pazienza"

mercoledì 9 aprile 2014

Pitture di Firenze: "I LOVE FLORENCE"

di Mauro Baroncini





"I LOVE FLORENCE" olio su legno telato cm.50x60 - 2012

Arno

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"A usanza nuova non correre."

martedì 8 aprile 2014

Pitture di Firenze: FIRENZE SOTTO LA NEVE

di Mauro Baroncini




FIRENZE SOTTO LA NEVE olio su tela cm. 40x60 -2011

Piazza Poggi

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi sa favellare, impari a praticare."

lunedì 7 aprile 2014

9 aprile - OPEN DAY - Accademia di Belle Arti di Firenze

OPEN DAY - Accademia di Belle Arti di Firenze

Mercoledì 9 aprile - orario 10/16 - Accademia di Belle Arti di Firenze
Via Ricasoli, 66 - Firenze – ingresso libero
Mercoledì 9 aprile presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze si terrà l’Open Day 2014, iniziativa dedicata agli studenti delle scuole medie secondarie interessati a proseguire un percorso artistico.

Alle ore 10 il Direttore Prof. Giuseppe Andreani saluterà e accoglierà gli studenti nell’aula del Cenacolo.
Dalle 10.30 alle 16 sono in programma visite guidate insieme alle Prof.sse Monica Franchini, Franca Corradini, Serena Conti e Rosa Manigrasso, oltre a momenti di approfondimento di temi quali gli sbocchi professionali, il polo tecnico, la molteplicità dell’offerta didattica.

Le scuole di Pittura, Scultura, Decorazione, Grafica e Scenografia si apriranno ai visitatori e le aule saranno allestite con opere degli studenti.

I docenti delle varie scuole saranno a disposizione dei visitatori, per fornire informazioni sulla didattica e sull’organizzazione dei corsi, anche attraverso l’esposizione di progetti, video ed elaborati.
Iniziativa a cura del Servizio Orientamento dell’Accademia di Belle Arti di Firenze.

Info tel. 055-215449 - orientamento@accademia.firenze.it

Accademia di Belle Arti di Firenze
Sede: Via Ricasoli 66 - Firenze
Tel.  055 215449 – 055 2398660
www.accademia.firenze.it

La Cattedrale ed il Campanile

Foto di sara M. Pezzoli


la Luna....

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Il variar vivande accresce l'appetito."

venerdì 4 aprile 2014

Lavori in corso

 Foto di Marco Giorgi






Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Vicino alla chiesa, lontan da Dio."

giovedì 3 aprile 2014

Quando l'Arno è in piena

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Il vecchio pianta la vigna, e il giovine la vendemmia."

mercoledì 2 aprile 2014

Arno e Ponte Vecchio

Foto di Sara M. Pezzoli


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Ognuno si crede senza vizio perchè non ha quelli degli altri."

martedì 1 aprile 2014

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi sta in cervello più d'un'ora, è pazzo."