giovedì 30 novembre 2017

FONDAZIONE ZEFFIRELLI: iniziano i concerti e le attività didattiche

Durante il primo fine settimana di dicembre prende il via ufficialmente l’attività concertistica del Centro Internazionale per le Arti dello Spettacolo “Franco Zeffirelli” di Firenze (Cias): prima i due appuntamenti di “Strings City” (maratona musicale per strumenti a corda promossa dal Comune di Firenze) il 2 e 3 dicembre, poi dal 6 il via al programma de “I concerti di San Firenze” che nell’appuntamento d’esordio vedrà impegnati i giovani cantanti allievi dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino.

Quindi dal prossimo 5 febbraio inizierà anche l’attività didattica del Cias con il corso di alta formazione in progettazione di scenografia teatrale; in tarda primavera cominceranno le lezioni del corso di recitazione per cantanti lirici, mentre è allo studio un programma di attività per le scuole secondarie fiorentine e della città metropolitana, per diffondere la cultura teatrale fra le giovani generazioni.

Per ogni ulteriore informazione si può telefonare al numero +39 055281038, scrivere
un’email all’indirizzo info@fondazionefrancozeffirelli.com, oppure consultare il sito web
www.fondazionefrancozeffirelli.com

4 dicembre - Sgarbi e Tremonti presentano il libro "Rinascimento"

Passaparola nelle biblioteche comunali

Oltre alle aperture del sabato pomeriggio 2 e 6 dicembre di:Biblioteca delle Oblate, BiblioteCaNova Isolotto, Biblioteca Pietro Thouar, Biblioteca Mario Luzi, Biblioteca Villa Bandini, Biblioteca Orticoltura si aggiungono le domeniche di apertura: 3, 10 e 17 dicembre ore 10.00-18.00 della Biblioteca Palagio di Parte Guelfa e domenica 3 e 17 dicembre ore 11.00-18.00 della Biblioteca delle Oblate.
www.biblioteche.comune.fi.it/orari

Scopri il programma della domenica alla Biblioteca delle Oblate:
 http://newsletter.comune.fi.it/templates/newsletter.comune.intranet/docs/Biblioteche%20Comunali%20Fiorentine/2017/domenicheaperteprogramma2017_2.pdf

mercoledì 29 novembre 2017

30 novembre - Mercato Centrale - A casa, alle aiuole Storie e piatti di una locanda sull'Amiata

Un monte, una locanda, una coppia
Cosi si tramanda la tradizione amiatina

Stefano Beccastrini, Sergio Staino e Paolo Pellegrini

presentano
 
A casa, alle aiuole
Storie e piatti di una locanda sull'Amiata
Giovedì 30 novembre – ore 18 – ingresso libero
Mercato Centrale Firenze – primo piano - area verde ristorante Tosca

Al termine dell’incontro degustazione di piatti tipici - Ingresso libero

 
Giovedì 30 novembre alle ore 18, al Mercato Centrale Firenze nell'area verde del ristorante Tosca, Stefano Beccastrini, Sergio Staino e Paolo Pellegrini ci conducono per mano attraverso storie di natura, di cibo e di socialità del monte Amiata, lo Zauberberg della Toscana, luogo di persone indomite, spesso ribelli, sempre generose.

“A casa, alle aiuole - storie e piatti di una locanda sull'Amiata” (Aska Edizioni) è il libro che Stefano Beccastrini ha dedicato alla locanda Le Aiuole, santuario spiritual-gastronomico dove da cinquant’anni si celebra con umile solennità, e si rende benevolo omaggio, alla tradizione culinaria amiatina.

Sergio Staino ha prestato la propria matita per l’immagine di copertina, personaggi come Enrica Fico Antonioni, Simone Cristicchi, Laura Morante, Cristiana Capotondi e Andrea Pezzi hanno speso parole sincere nella presentazione.

Paolo Pellegrini, giornalista di lungo corso e grande esperto di enogastronomia, conduce questo incontro con l’autore, a cui Staino non ha voluto mancare.

A metà strada tra Arcidosso e Santa Fiora, Le Aiuole è stata fondata esattamente cinquant’anni fa, nel 1967, dai genitori di Ugo, l’attuale proprietario. Ugo e Lionella sono i due custodi, bonariamente severi, di questa tradizione.

Un uomo e una donna colmi d’amore da regalare al mondo, oltre che - reciprocamente - a se stessi. Lo fanno, prima di tutto, attraverso i loro piatti: rustici e raffinati, atavici e sempre nuovi, ricchi di storia passata e futura. Lo fanno anche attraverso la loro capacità di ascoltare gli altri, di trovare le parole giuste per dialogare con loro, di saper vivere su quel monte lontano restando sempre vicino ai tanti loro amici che nel mondo sono sparsi ma che, appena possono, sanno tornare lassù: a casa, alle Aiuole! A casa, alle Aiuole.

Dalle parole al piatto, in passo è breve: al termine dell’incontro è prevista una degustazione di piatti tipici della locanda Le Aiuole.

Giovedì 30 novembre – ore 18 – ingresso libero
Mercato Centrale Firenze – primo piano– area verde Ristorante Tosca

Stefano Beccastrini
A casa, alle aiuole
Casa Editrice: Aska Edizioni
Anno: 2017 - N. Pagine: 128
Formato: 17x24 - 15 euro
Codice ISBN: 978-88-7542-278-3

--

30 novembre - Perché celebriamo la festa della Regione Toscana

Dall'anno 2000 il Consiglio Regionale della Toscana ha approvato una legge per celebrare, il 30 novembre, la Festa della Regione Toscana [...]. La Regione, con in testa il suo capoluogo, infatti, ha istituito la festa commemorativa del 30 novembre, per ricordare il giorno in cui ricorre l'anniversario della Riforma Penale promulgata, a quella data nel 1786, da Pietro Leopoldo di Lorena, Granduca di Toscana dal 1765 al 1790. Con tale riforma, che del Granduca divenne il primo Stato al mondo in cui si aboli' la pena di morte, uno degli atti più incivili perpetuati fino ad allora da tutti i governi, 《conveniente》- secondo Pietro Leopoldo - solo ai popoli barbari》. [...] 《Abbiamo veduto - leggiamo al LI articolo della Riforma - con orrore con quanta felicità nella passata Legislazione era decretata la penna di Morte del Delitti anco non gravi, ed avendo considerato che l'oggetto della Pena deve essere la soddisfazioneal privato, ed al pubblico danno, la correzione del Reo figlio anche esso dalla società  e dello Stato, della cui emanda non può disperarsi, la sicurezza nei Rei dei più gravi e atroci Delitti che non restino in libertà di commetterne altri, e finalmente il Pubblico esempio; che il Governo nella punizione dei delitti, e nel servire agli oggetti ai quali questa unicamente è diretta, è tenuto sempre a valersi dei mezzi più efficaci col minore male possibile al Reo...avendo altresi' considerato, che una ben diversa Legislazione potesse più convenire alla maggior dolcezza, e docilità  di costumi del presente secolo, e specialmente nel popo Toscano, Siamo venuti nella determinazione di abolire come Abbiamo abolito con la presente Legge per sempre la Pena di morte contro qualunque Reo...》Con l'abolizione della pena di morte aveva anche termine l'uso della tortura e della mutilazione delle membra. [...] 《La legge del 30 novembre 1786, scrisse.l'esimio F. Forti, ha ottenuto una celebrità  europea. Operai più generosa non ebbe mai la sanzione di un monarca. Le idee filosofiche allora predominanti sono accolte con fede e con onore nella legge criminale di Leopoldo》(Antonio Zobi).
A suggello di quanto stabilito la Riforma leopoldina, comandando il Granduca 《la demolizione delle forche ovunque si trovino (art. LIV), con perfetto contrappasso finirono al rogo le forch e gli strumenti di tortura, segno tangibile, volutamente spettacolare, della nascita di una nuova epoca, della "morte della pena di morte" che in Firenze ebbe teatro nelle prigioni del Bargello [...]."
(Tratto da "Festività Fiorentine", a cura di Luciano Artusi e Anita Valentini, pubblicazione del Comune di Firenze, 2001)

Da venerdì 1 dicembre gli inviti gratuiti per l’Omaggio a Mozart dell’Orchestra da Camera Fiorentina

Torna la serata-evento nell’anniversario della morte del compositore
Ingresso libero fino a esaurimento posti

Martedì 5 dicembre 2017 - ore 21
Basilica di Santa Croce - Piazza Santa Croce - Firenze
ingresso libero fino a esaurimento posti
Orchestra da Camera Fiorentina
Coro Harmonia Cantata
Soprano Sabrina Bessi, Contralto Patrizia Scivoletto
Tenore Giampaolo Franconi, Basso Diego Colli
Maestro del Coro Raffaele Puccianti
Direttore Giuseppe Lanzetta
W.A. Mozart: Ave Verum Corpus K 618, Messa di Requiem in re minore K 626

Saranno disponibili da venerdì primo dicembre presso la biglietteria dell’Opera di Santa Croce, in Largo Bargellini a Firenze (orario 9,30/17) gli inviti gratuiti per il concerto tributo a Wolfgang Amadeus Mozart dell’Orchestra da Camera Fiorentina, in programma martedì 5 dicembre nella Basilica di Santa Croce, nell’anniversario della morte del grande compositore.

La serata è a ingresso libero fino a esaurimento posti, ma vista la straordinaria partecipazione di pubblico alle precedenti edizioni, si consiglia il ritiro dell’invito gratuito per avere certezza di accedere alla serata.

Il 5 dicembre del 1791 se ne andava uno dei geni della musica di tutti i tempi, Wolfgang Amadeus Mozart.

Nella stessa data, da diversi anni, Firenze commemora la morte del compositore austriaco con un grande concerto a ingresso libero che vede protagonista l’Orchestra da Camera Fiorentina e il Coro Harmonia Cantata. L’edizione 2017 si terrà nella Basilica di Santa Croce, alle ore 21.

Al centro della serata non può essere che la “Messa di Requiem”, testamento musicale e ultima partitura che Mozart lasciò a posteri. Seppur commissionata da anonimo committente, una serie di testimonianze coeve concordano sul fatto che Mozart fosse in qualche modo consapevole di lavorare alla propria messa funebre.

Il genio di Salisburgo non fece in tempo a terminarla, ci pensò  l’amico e collega Franz Xaver Süssmayr. La “Messa di Requiem” rappresenta il confronto  dell’uomo con una delle sue più grandi angosce, la morte. In un canto che si eleva al cielo, si fondono - e si scontrano -  così l’immagine della perdita con la potenza magnanima di Dio. Dal punto di vista musicale, segna il punto d’incontro tra tradizione musicale religiosa, senso teatrale melodrammatico e brani d’ispirazione classicheggiante.

Per l’occasione l’Orchestra da Camera Fiorentina si presenterà al gran completo (34 elementi) insieme al Coro Harmonia Cantata diretto da Raffaele Puccianti. Voci soliste il soprano toscano Sabrina Bessi, il contralto Elena Cavini, per lunghi anni nelle file del Coro del Maggio Musicale, il tenore Giampaolo Franconi e il basso Paolo Pecchioli, già alla corte del maestro Zeffirelli, in ”Aida”.

Saranno impiegati alcuni strumenti storici. La serata è realizzata nell’ambito dei “Concerti dei quartetti della liuteria toscana” organizzati dalla Fondazione CR Firenze e dall’Orchestra da Camera Fiorentina in collaborazione l’Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte.

Evento realizzato grazie al sostegno di Mibact, Regione Toscana, Comune di Firenze, Città Metropolitana di Firenze, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Leggiero Real Estate, Opera di Croce, Banca Cr Firenze.

www.orchestrafiorentina.it

Informazioni e prenotazioni
Segreteria Orchestra tel. 055-783374
www.orchestrafiorentina.it - info@orcafi.it

Ponte Vecchio

Foto di Roberto Di Ferdinando


Proverbio Toscano del Giorno

"Non v'è cosa che sia sicura"

30 novembre - Le Murate - Presentazione libro: DANÇA SEMBA, GUIDA TEORICA - PRATICA ILLUSTRATA

GIOVEDI' 30 NOVEMBRE

h 18:00 Presentazione libro con Autore
L'Associação Angolana Njinga Mbande presenta

DANÇA SEMBA, GUIDA TEORICA - PRATICA ILLUSTRATA

Di  Josué Campos (parlerà via skype)
Intervengono:  Claudia Iannoli, dj e insegnate di Kizomba/Semba; Maurizio Tizzanini, insegnatedi Kizomba.
Modera Matias Mesquita, presidente della Casa dell'Angola

Kizomba è una danza la cui musica nasce in Angola nel 1980. In Angola negli anni '50 l'espressione "Kizombadas" era riferito ad un modo di far festa. Musicalmente nasce soprattutto dalla fusione del Semba (che si dice essere il progenitore del più noto Samba) e lo Zouk, il genere musicale proveniente dalle Antille francesi e diffusosi in molti paesi dell'Africa occidentale.
La musica è caratterizzata da una potente armonia, tra forza ed eleganza, da cui ne deriva un sound sensuale e duro al tempo stesso grazie soprattutto alle percussioni elettroniche.
Pare che in questo ballo angolano siano stati fusi sia elementi di altri balli africani preesistenti, come il Semba appunto, ma anche elementi di balli provenienti da altri continenti, come il merengue cubano e il tango argentino.
Gli artisti maggiori di questa musica sono Neide Van, Denis Dumen, Calo Pascoal e, infine Bonga uno dei diffusori dello stile fuori dall’Angola. Dall'Angola, il kizomba si è espanso in altri paesi africani, soprattutto in quei paesi in cui si parla il portoghese, ossia Capo Verde, Guinea Bissau, Mozambico, São Tomé e Príncipe. Ma non solo. Questa musica di origine angolana è arrivata anche in Portogallo (soprattutto a Lisbona e dintorni, ad esempio nelle periferia come Amadora o Almada), dove le comunità di immigrati hanno stabilito dei club specializzati su un genere evoluto di Kizomba.
Caffé Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

martedì 28 novembre 2017

1° Dicembre - Convegno "Promuovere il benessere nel ciclo di vita: modelli e strategie innovativi in psicologia"

1 dicembre 2017, ore 9.30 - 18.30, Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia, Aula Magna, via Laura, 48 Firenze. Organizzazione: Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia (SCIFOPSI). Per informazioni: https://www.scifopsi.unifi.it/upload/sub/eventi/ciucci_dic_2017/esec_LOCANDONA%20ciclo%20di%20vita.pdf

Piazzale

Foto di Roberto Di Ferdinando

lunedì 27 novembre 2017

28 Novembre - Convegno 2017 Nucleo TPC Carabinieri Beni Culturali

Dalle ore 09.30 di martedì 28 novembre 2017, a Firenze, presso il Teatro del Rondò di Bacco di Palazzo Pitti, si terrà un convegno promosso dal Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale nell’ambito del piano strategico 2017/2018 del Consiglio Nazionale Anticontraffazione sul tema «L’Arte non vera non può essere Arte». Interverranno il Dottore Eike Schmidt, Direttore delle Gallerie degli Uffizi, il Dottore Pietro Suchan, Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Lucca il Dottore Andrea Pessina, Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato, il Dottore Marco Ciatti, Soprintendente dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, Istituto autonomo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la Dottoressa Elisa Marianini, Storica dell’arte, pittrice, restauratrice, critica d’arte, il Dottore Pasquino Pallecchi, geologo, funzionario presso il laboratorio di analisi della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato, il Maggiore Lanfranco Disibio, Comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Firenze.

Moderatore sarà il Tenente Colonnello Valerio Marra, Comandante del Gruppo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Roma .

Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale

Nucleo di Firenze

Via Romana 37/A – 50125 Firenze

tel. +39.055.295330-45

email  tpcfinu@carabinieri.it

PEC sfi37095@pec.carabinieri.it

1° Dicembre - Cantiere Futurarte - Primi appunti per un Cantiere poetico

Cantiere Futurarte  è lieto di invitarla Venerdì 1° Dicembre alle ore 16 alla RSA "Il Giglio" per il secondo appuntamento della Rassegna "Primi appunti per un Cantiere poetico" a cura di Affluenti, nuova poesia fiorentina.
Saranno presenti per Affluenti Massimo De Micco, Edoardo Olmi e Jonathan Rizzo. L'evento vedrà la partecipazione di Verusca Costenaro
Dopo gli spazi dell'ex manicomio di San Salvi, "Affluenti - nuova poesia  fiorentina" approda alla RSA "Il Giglio", un cosiddetto luogo "di margine", perchè proprio da un simile (m)argine nasce il suo progetto poetico.
L'evento è organizzato da Cantiere Futurarte, in collaborazione con lo staff della struttura socio sanitaria RSA "Il Giglio".
Indirizzo : Via Santa Maria a Cintoia 9 / A, Firenze
Evento fb: https://www.facebook.com/events/1747286298901360/
Per qualsiasi informazione www.cantierefuturarte.com /
In ogni caso "A merenda preferiamo la poesia"
Posti limitati - prenotazione molto consigliata / ingresso libero

Cantiere Futurarte
info cantierefuturarte@gmail.com
www.cantierefuturarte.com
facebook.com/cantierefuturarte
Twitter @cantierefutura
#cantierefuturarte



Prossimi eventi
RSA "Il Giglio" (Via Santa Maria a Cintoia 9 /A, Firenze)
13 Ottobre FALLO! Buon Compleanno Lenny (ore 16.30)   
14-15 Ottobre La commedia degli errori2017  (ore 16.30)
1 Novembre Inizio Laboratorio Romeo e Giulietta 2018 (15-17.30)
21 Dicembre Aspettando Romeo e Giulietta2018 (16.30)
Primi appunti per un Cantiere poetico "A merenda preferiamo la poesia"
17 Novembre A cura di Fumofonico - collettivo di poesia orale
1 Dicembre A cura di Affluenti: nuova poesia fiorentina
#ingressolibero

28 Novembre - Associazione “Per Boboli”: La Fotografia a Firenze nel secondo Novecento

l’Associazione “Per Boboli” è lieta di invitarvi martedì 28 novembre 2017 alle 17.30, presso il Teatro del Rondò di Bacco (Piazza Pitti, 1 - Firenze), per la conferenza La Fotografia a Firenze nel secondo Novecento, origini e sviluppi a cura della Prof.ssa Anna Maria Amonaci.


L'incontro verte sul carattere stilistico e di significato connotante la fotografia a Firenze, dal secondo dopoguerra ai decenni più recenti, attraverso un percorso che trae origine nelle vicende fotografiche del primo Novecento. Tale percorso vede, nonostante i forti mutamenti degli anni '50/'60, e di quelli successivi, una costante cifra espressiva tesa alla visione alta dell'immagine, di forte e dritto contenuto estetico ed etico insieme. Le immagini mostrate, di autori di diverse generazioni, testimonieranno visibilmente l'identità peculiare del valore fotografico a Firenze.



Associazione "Per Boboli"
Segreteria Relazioni Esterne e Comunicazione
www.associazioneperboboli.com
associazioneperboboli@gmail.com
www.facebook.com/AssociazionePerBoboli

30 novembre - Seminario: Capitalismo e democrazia

L'epoca d'oro dei Welfare State democratici sembra ormai essere giunta al tramonto. Quale impatto sta oggi assumendo questa trasformazione epocale sul tessuto sociale delle democrazie e sulle loro istituzioni? 30 novembre 2017, ore 15, Campus delle Scienze Sociali, Edificio D5 aula 3.50 Via delle Pandette, 21 Firenze. Organizzazione: Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali.
https://www.dsps.unifi.it/upload/sub/notizie/2017/DSPS_Semin_N.S.Deocrazia_30_nov_L%20.pdf

30 Novembre - Convegno di studi: "Il movimento del '77"

30 novembre e 1 dicembre, Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo, Aula magna, via San Gallo, 10 Firenze. Organizzazione: Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo e Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'Età contemporanea. Per informazioni: https://www.sagas.unifi.it/upload/sub/conv_sem/eventi%20novembre%202017/77programma.pdf

29 novembre - Incontro: "Ricordo di Paolo de Bartolomeis"

Nel corso della cerimonia sarà presentato il vincitore dell’assegno di ricerca in memoria di Paolo de Bartolomeis finanziato dalla famiglia. 29 novembre, ore 9.30, Aula Magna del Rettorato, piazza San Marco, 4 Firenze. Organizzazione: Dipartimento di Matematica e Informatica 'Ulisse Dini' (DIMAI)
https://www.dimai.unifi.it/art-282-ricordo-prof-paolo-de-bartolomeis.html

3 dicembre - Lezione: "Tessere di un puzzle da ricomporre: Santa Maria Novella da Duccio a Ghirlandaio"

Nell'ambito del ciclo "Incontri con la città". Relatore Andrea De Marchi, docente di Storia dell'arte medievale, introduce e coordina Gianni Pietraperzia. Domenica 3 dicembre 2017, ore 10.30, Aula Magna del Rettorato, Piazza S. Marco, 4 Firenze. Organizzazione: Università di Firenze, con il patrocinio del Comune di Firenze, il sostegno della Fondazione Internazionale Menarini e la collaborazione di Unicoop Firenze.
https://www.unifi.it/vp-9441-incontri-con-la-citta.html

Ponte Vecchio

Foto di Roberto Di Ferdinando


Proverbio Toscano del Giorno

"Non si sa mai per chi si lavora"

Perseus

Foto di Francesco Baciocchi

27 novembre - Le Murate - Documentario: DIRITTI UMANI E ACCESSO ALLE RISORSE ECOSOCIAL FILM FESTIVAL - ACQUA E PACE

h 20:00 Proiezione documentario

DIRITTI UMANI E ACCESSO ALLE RISORSE
ECOSOCIAL FILM FESTIVAL - ACQUA E PACE

Di Emanuela Gasbarroni

Giornalista e documentarista, Emanuela Gasbarroni ha esperienza di scrittura, regia e produzione di documentari. Negli ultimi tredici anni ha curato lo studio, la scrittura e a regia di 13 documentari, ambientati nella Regione mediterranea – Paesi arabi (Siria, Libano, Giordania, Israele, Palestina, Egitto, Tunisia, Marocco) – Italia, Francia, Spagna e Albania – e fuori dal contesto Europeo, Indonesia. Le tematiche affrontate hanno riguardato sviluppo, ambiente ,diritti umani.
Ha lavorato con molte Organizzazioni Internazionali, come la Commissione Europea, la Banca Mondiale, la Cooperazione italiana e vari Ministeri di paesi esteri. I film sono stati trasmessi su BBCWorld, Rai, canali arabi nazionali e internazionali e per alcuni ha ricevuto premi.
È giornalista professionista con circa 13 anni di esperienza in radio, cinque per la televisione e quotidiani locali e nazionali, oltre nove anni collaboratrice per la Repubblica.
Ha anche lavorato per strategie e piani di comunicazione in Italia e in Libano, workshop sul documentario in Italia e Egitto al Cairo per 22 studenti arabi alla televisione Egiziana (ERTU).
Ha realizzato interviste a beneficiari in cinque paesi arabi per una pubblicazione del programma europeo Swim, sulla gestione idrica integrata sostenibile nel sud del mediterraneo.
Ha realizzato una web story in tredici puntate sulla storia di Rossella Casini, una ragazza di Firenze uccisa dalla ‘ndrangheta.e andata in onda su Repubblica tv.
Al momento è impegnata nella produzione di un documentario sul campo profughi di Latina, che ha ospitato dal 1956 (invasione Ungheria) fino al 1989 (caduta del muro, circa 80 mila rifugiati che scappavano dai paesi dell’est europeo.
Caffé Letterario °Le Murate

Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

domenica 26 novembre 2017

sabato 25 novembre 2017

28 novembre - Ass. Archeosofica - INDAGINI EXTRASENSORIALI

Nuovo appuntamento  del ciclo di incontri
“INDAGINI EXTRASENSORIALI”, MARTEDÌ 28 NOVEMBRE ALLE ORE 21 presso la sede
dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini 11/r: Alessandro
Toccafondi e Alessandro Bernardi ci parleranno di “ASTROLOGIA ESOTERICA”.
L’ingresso è LIBERO e non occorre prenotarsi.

Per leggere un breve articolo di presentazione dell'argomentto vedi il
nostro sito alla pagina
https://archeosofiafirenze.org/2017/11/22/28-novembre-2017-astrologia-esoter
ica/

Associazione Archeosofica, Sezione di Firenze
Lungarno Guicciardini, 11/rosso
50125 Firenze
Tel. 055215940
info.firenze@boxletter.net
http://archeosofiafirenze.org
SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK https://www.facebook.com/archeosofiafirenze

venerdì 24 novembre 2017

Percorsi artistici e culturali sulle orme di Antonio Gramsci 1937 - 2017

ODIO GLI INDIFFERENTI
Percorso artistico-culturale e didattico tra scuole e territorio sulle orme di Antonio Gramsci (27 Novembre 2017- 31 Gennaio 2018). L’evento ODIO GLI INDIFFERENTI. Percorso artistico-culturale e didattico tra scuole e territorio sulle orme di Antonio Gramsci, realizzato dall’Istituto Gramsci Toscano, la Camera del Lavoro Metropolitana e l’Associazione La Terza Prattica, sostenuto dalla Città Metropolitana di Firenze, con la collaborazione della Fondazione Gramsci di Roma, della Galleria degli Uffizi, della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, si inaugurerà il giorno lunedì 27 novembre alle ore 10 con l’apertura presso la Galleria degli Uffizi ex Chiesa di san Pier Scheraggio - Loggiato di Levante degli Uffizi, della mostra Antonio Gramsci. I quaderni del carcere.

All’inaugurazione della mostra saranno presenti: Eike Schmidt, Direttore delle Gallerie degli Uffizi; Silvio Pons, Presidente della Fondazione Gramsci; Annalisa Tonarelli, Presidente dell’Istituto Gramsci Toscano; Silvia Alessandri, Vice Direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze; Paola Galgani, Segretaria

della Camera del Lavoro Metropolitana di Firenze oltre a Rappresentanti del Comune di Firenze e della Città Metropolitana.

La mostra

La versione digitale dei manoscritti dei 33 quaderni del carcere, realizzata dalla Fondazione Gramsci, corredata da pannelli esplicativi sulla vita e le opere di Antonio Gramsci, offrirà ai visitatori possibilità di sfogliare e ingrandire le pagine dei manoscritti attraverso schermi touch screen; le immagini dei volumi con i vari contrassegni carcerari (numero di matricola, timbri, autorizzazioni, ecc.) si potranno visualizzare sugli schermi, accompagnate da brevi giudizi di Gramsci tratti dai Quaderni e dalle Lettere dal carcere. Presso la ex Chiesa di San Pier Scheraggio, sarà possibile ammirare la particolare grafia di Gramsci che, sebbene minutissima, risulta di facile lettura grazie alla sua regolarità e all’assenza di segni di ripensamento; si potranno confrontare le note di prima stesura – barrate dall’autore, ma sempre leggibili – con quelle ricopiate e rielaborate nei quaderni in cui volle trattare estesamente alcuni argomenti: il pensiero di Niccolò Machiavelli, la filosofia di Benedetto Croce, il Risorgimento italiano, l’americanismo e il fordismo, il folclore, la critica letteraria, il giornalismo, la storia e la funzione degli intellettuali italiani. L’esposizione dei manoscritti presso le Gallerie degli Uffizi, a ingresso gratuito, resterà aperta al pubblico da martedì 28 a giovedì 30 novembre dalle ore 10 alle ore 17 e sarà affiancata da attività didattiche e laboratoriali che coinvolgeranno gli studenti di alcune classi delle scuole medie superiori dell’Area Metropolitana di Firenze. Per le scuole che desiderano prenotarsi è possibile contattare la segreteria dell’Istituto Gramsci Toscano info@gramscitoscano.it
Il percorso
La mostra si inserisce all’interno di un articolato progetto di celebrazione dell’80° anniversario della morte di Antonio Gramsci che prenderà vita tra il 27 novembre 2017 e fine gennaio 2018 attraverso la realizzazione di un percorso artistico-culturale e didattico, segnato dalle orme antropometriche dello stesso Gramsci apposte sui marciapiedi del centro storico di Firenze. Il percorso, dal titolo Sulle orme di Gramsci, promosso dall'Istituto Gramsci Toscano in collaborazione con Camera del Lavoro della Provincia di Firenze, Associazione Firenze TerzaPrattica è stato curato da Luca Paulesu, e si snoderà tra la Biblioteca Nazionale Centrale e le Gallerie degli Uffizi passando per la Camera del Lavoro Metropolitana luoghi dall’alto valore simbolico dove sono stati realizzati allestimenti incentrati sulla figura e le opere di Antonio Gramsci.
Istituto Gramsci Toscano
Via Giampaolo Orsini 44 - 50126 FIRENZE
Tel. e Fax 055 6580636
E-mail: info@gramscitoscano.it
Web: www.gramscitoscano.it
http://www.facebook/gramscitoscano

24 novembre - Presentazione libro con Autore: GIROVAGA(BO)NDO

VENERDI' 24 NOVEMBRE

    h 18:00 Presentazione libro con Autore

GIROVAGA(BO)NDO

Di e con Andrea Fucile

Dopo essersi laureato in scienze della comunicazione, ha vissuto 2 anni in Scozia dove ha studiato inglese, 9 mesi in Spagna e 2 anni in Australia dove ha lavorato.
Dopo di ciò, zaino in spalla ha cominciato a viaggiare 8 mesi in Asia, 6 centro América, 6 sud America, 1 Stati Uniti e 1 Nuova Zelanda più diversi mesi in Europa, e tutti questi viaggi sono stati fatti in modi particolari: bicicletta, autostop, piedi, camper, auto, autobús, scooter, treni, aerei e traghetti.
Da tutto ciò è nato il libro Girovaga(bo)ndo, che parla delle culture conosciute nel mondo più tanti consigli su come viaggiare in modi avventurosi.
Caffé Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

27 novembre - Incontro "Contrastare la violenza verso le donne. Un impegno per l’Università"

Organizzato dal Seminario permanente 'Contrastare la violenza verso le donne un impegno per l’Università', coordinato da Lucia Re, Silvia Rodeschini, Maria Luisa Vallauri, Luisa Vierucci, l'incontro si svolge il 27 novembre, ore 16-18.30, presso il Polo delle scienze sociali, Edificio D4, Aula 112, via delle Pandette, 35 Firenze. Con il patrocinio del Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la non discriminazione e il benessere di chi lavora (CUG).
https://www.unifi.it/upload/sub/agenda/2017/CUG_giornata_contro_violenza_271117.pdf

25 Novembre - ‘La Specola’ - "Dormo come un ghiro"

"Dormo come un ghiro"

Per il ciclo di incontri: Autunno in Museo | Attività per tutti. Il 25 novembre dalle 15, Zoologia ‘La Specola’, via Romana, 17 Firenze. Organizzazione: Museo di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Firenze. Per informazioni:  055 2756444 (da lunedì a venerdì 9-17 | sabato 9-13) email: edumsn@unifi.it
https://www.msn.unifi.it/ag-i-13.html

San Miniato

Foto di Roberto Di Ferdinando


Proverbio Toscano del Giorno

"Non si può avere de'pesci senza immolarsi"

mercoledì 22 novembre 2017

24 novembre - "Il patrimonio culturale italiano come capitale sociale e come investimento privato"

In occasione della presentazione del volume di Cino Benelli, "Beni culturali: la disciplina delle sponsorizzazioni". Il 24 novembre, ore 10, presso Villa Ruspoli, Aula caminetto, piazza Indipendenza, 9 Firenze. Informazioni e registrazione circolazionebeniculturali@gmail.com

 https://www.unifi.it/upload/sub/agenda/2017/patrimonio_culturale_241117.pdf

23-25 novembre - Convegno internazionale "Firenze nella crisi religiosa del Cinquecento. Dalla morte di Savonarola all'incoronazione di Cosimo I de' Medici"

Il Convegno internazionale si svolge dal 23 al 25 novembre. Organizzazione: Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo (SAGAS), The Medici Archive Project, Istituto Sangalli, Regione Toscana, Laboratorio di Storia Moderna. Per informazioni: sandra.torre@unifi.it
 https://www.sagas.unifi.it/upload/sub/conv_sem/eventi%20novembre%202017/definitivo

29 novembre - Presentazione del libro Diario social di un Rettore 2 Appunti di viaggio per un'idea di Università di Luigi Dei

Mercoledì 29 novembre 2017, alle ore 18, presso la Libreria Feltrinelli RED di Firenze, Piazza della Repubblica 26, i giornalisti:
Sandro Bertuccelli, La Repubblica Firenze
Francesco Carrassi, La Nazione
Paolo Ermini, Corriere Fiorentino

presenteranno il volume di Luigi Dei:
Diario social di un Rettore 2
Appunti di viaggio per un'idea di Università
Sarà presente l'Autore.

Tutti i proventi derivanti dai diritti dell'edizione cartacea saranno devoluti dall'Autore a progetti di Divulgazione Scientifica!

martedì 21 novembre 2017

22 dicembre - Teatro della Compagnia - La ricerca va in scena: politiche in azione

La ricerca va in scena: politiche in azione
22 novembre 2017 - Teatro della Compagnia -Via Cavour 50/r- Firenze

Sessione mattutina (9.15-13.00)
Progetti innovativi: università, enti di ricerca e imprese a confronto
Modera Alessio Jacona

9.15 – 9.40, Registrazione dei partecipanti

9.40 – 9.50, Saluti di benvenuto, finalità e organizzazione giornata - Monica Barni, Vice Presidente Regione Toscana

9.50 – 10.20, L'Accordo di Programma Quadro MIUR – Agenzia per la Coesione Territoriale – Regione Toscana
Anna Maria Fontana – Dirigente Autorità di Gestione PON Ricerca & Innovazione - Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.
Maria Ludovica Agrò – Direttore Generale dell'Agenzia per la coesione territoriale.
Roberto Ferrari – Direttore Cultura e Ricerca - Regione Toscana

10.20 – 10.30, Il Bando FAR FAS caratteristiche e risultati attesi
Lorenzo Bacci – Dirigente Settore DSU e sostegno alla Ricerca – Regione Toscana

10.30 – 12.15 12 progetti di ricerca vanno in scena

    Atto I - Smart City
    Atto II - Aerospazio
    Atto III - Energia
    Atto IV - Industria 4.0

12.15 – 12.30, Conclusioni: Enrico Rossi, Presidente Regione Toscana

12.30 – 13.00, Pegaso d'Oro della Regione Toscana a European Gravitational Observatory per l'interferometro Virgo



Sessione pomeridiana (14.00-18.00)
Evidence based policy, la proposta toscana per la ricerca: "Toscanaopenresearch"

14.00 - 14.15, Registrazione dei partecipanti
14.15 – 14.45, Tavola rotonda: toscanaoperesearch.it , uno strumento a supporto delle policy
Modera Alessio Jacona
Regione Toscana: Roberto Ferrari (Direttore Cultura e Ricerca), Albino Caporale
(Direttore Attività Produttive), Monica Piovi (Direttore Diritti di cittadinanza e coesione sociale),
Angelita Luciani – Adg POR Fesr
IRPET: Stefano Casini Benvenuti – Direttore

14.45 15.40, Tavola rotonda Open government
Modera Alessio Jacona
Monica Barni - Vice Presidente Regione Toscana
Marco Mancini - Capo Dipartimento MIUR
Vittorio Bugli - Assessore alla Presidenza Regione Toscana
Annamaria Zonno - DG Research & Innovation - European Commission, Spreading of excellence and widening participation
Andrea Graziosi - Presidente ANVUR

15.40 – 16.40, Esperienze a confronto : open government e open science - modera Alberto Di Minin – Scuola Superiore Sant'Anna
OpenAire - Donatella Castelli, ISTI- CNR
Portal de Recerca de Catalunya - Lluis Anglada, Direttore CSUC
Esperienze regionali a confronto:
Paolo Praticò - Dirigente Generale Programmazione Nazionale e Comunitaria Regione Calabria
Caterina Liddi - Agenzia Regionale per la Tecnologia e l'Innovazione – Regione Puglia

16.40 – 17.40, Traiettorie di sviluppo; modera Luigi Dei - Rettore Università degli
Studi di Firenze
CNR – Riccardo Pietrabissa - Vicepresidente del Consiglio Scientifico del CNR
UIBM - Francesco Morgia -Divisione I - Affari generali e comunicazione
AlmaLaurea - Marina Timoteo - Direttore
CRUI – Cristina Messa - Delegato alla ricerca*
ISTAT – Giovanni Alfredo Barbieri - DG per lo sviluppo dell'informazione e della cultura statistica

17.40 – 18.00, Q&A
Conclusioni: Monica Barni, Vice Presidente Regione Toscana

- Scarica il programma in PDF: http://www.regione.toscana.it/documents/10180/11365364/La+ricerca+va+in+scena+programma+definitivo.pdf/6cf4f25a-94d7-4f14-b3ea-9355e196b79c

Per informazioni scrivere a: ricercainscena@regione.toscana.it
Per iscriversi: http://open.toscana.it/eventi/ricercainscena

21 novembre - Le Murate - LA VITA DAVANTI A SÉ - Una serata in tre momenti

MARTEDI' 21 NOVEMBRE

 

h 18:30 Evento

L'associazione culturale La Nottola di Minerva, nell'ambito del progetto “Eppure esiste”, organizzato in occasione della Giornata Onu per i Diritti del Popolo Palestinese, in collaborazione con il gruppo Donne per la Pace presenta:

LA VITA DAVANTI A SÉ

Una serata in tre momenti

GUARDARSI NEGLI OCCHI, performance a cura di del gruppo Donne per la Pace; letture di RICCARDO ROMBI su commento di LIDIA CASTELLANI da autori e autrici israeliani e palestinesi; conclude la serata il concerto del CORO DONNE PER LA PACE.

Il difficile rapporto Israele-Palestina è, dopo un secolo e più di guerra e conflitto, di un'attualità ancora disarmante. Dopo la performance artistica a cura delle due artiste Moran Asraf e Basma Chuti, Riccardo Rombi su commento di Lidia Castellani leggerà per noi alcuni suggestivi brani tratti dalle opere di autori e autrici israeliani e palestinesi, da Amos Oz a Mahmud Darwish; a concludere la serata le voci del CORO DONNE PER LA PACE. 
Caffé Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Le Biblioteche Comunali Fiorentine per la GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE - Il programma

Le Biblioteche Comunali Fiorentine
per la

GIORNATA INTERNAZIONALE
CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
25 NOVEMBRE 2017

incontri, presentazioni di libri e proposte di lettura
programma degli incontri:
www.biblioteche.comune.fi.it

23 Novembre - Fondazione il Fiore - Giornata contro la violenza sulle donne: conferenza dell’indologa Fabrizia Baldissera su Arundhati Roy

La organizza la Fondazione il Fiore il 23 novembre alla Biblioteca umanistica dell’Università di Firenze. Si parlerà della scrittrice e attivista indiana, di cui è uscito nel 2017 il nuovo romanzo ‘Il ministero della suprema felicità’ a 20 anni dal bestseller internazionale ‘Il dio delle piccole cose’. Saluto di Floriana Tagliabue, moderatrice Maria Giuseppina Caramella. Ingresso libero.



“Arundhati Roy e il coraggio delle donne” è il tema dell’incontro che la Fondazione il Fiore di Firenze organizza giovedì 23 novembre alle 17 alla Biblioteca Umanistica fiorentina per celebrare la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”: una conferenza dell’indologa Fabrizia Baldissera, professore associato di Lingua e letteratura sanscrita all’Università di Firenze, sull’affascinante figura della scrittrice e attivista indiana (il cui compleanno è il 24 novembre) che proprio quest’anno ha pubblicato un nuovo romanzo ‘Il ministero della suprema felicità’, venti anni dopo la pubblicazione del romanzo d’esordio, ‘Il dio delle piccole cose’, che la rese famosa in tutto il mondo e con cui vinse il Booker Prize. Romanzi che saranno illustrati nell’intervento della professoressa Baldissera.

La scelta di parlare di Arundhati Roy e del suo coraggio in relazione a questa giornata di mobilitazione contro la violenza sulle donne non è casuale, come spiega la presidente della Fondazione il Fiore Maria Giuseppina Caramella, che, dopo il saluto della direttrice della Biblioteca Umanistica dell’ateneo fiorentino Floriana Tagliabue, modererà l’incontro di giovedì prossimo (sala Comparetti, piazza Brunelleschi 3-4 Firenze, ingresso libero). Intanto perché nel bestseller del 1997 ‘Il dio delle piccole cose’ (The God of Small Things), una delle discriminazioni sociali messe a fuoco è quella subita dalle donne a causa del maschilismo della società indiana, discriminazione a cui la protagonista del romanzo Ammu ha il coraggio di opporsi separandosi dal marito violento. Inoltre, l’attivismo politico e la forza di ribellarsi ai soprusi e alle ingiustizie sociali che hanno caratterizzato la vita di Arundhati Roy e le sue battaglie su vari fronti rientrano pienamente nello spirito della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”: una ricorrenza istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite scegliendo come data il 25 novembre, in ricordo del brutale assassino, nel 1960, delle sorelle Mirabal, tre coraggiose rivoluzionarie che tentarono di contrastare il feroce regime di Rafael Leònidas Trujillo (il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell’arretratezza e nel caos per oltre 30 anni). Infine, proprio quest’anno, è uscito l’atteso, secondo romanzo di Arundhati Roy, intitolato ‘Il ministero della suprema felicità’ (The Ministry of Utmost Happiness), e anche in esso, sottolinea Maria Giuseppina Caramella, le problematiche di genere sono centrali, in particolare con riferimento alla figura di donna transgender Anjum.

Quale occasione migliore per parlare dei due romanzi e di Arundhati Roy?



Per ulteriori informazioni, Fondazione il Fiore. Tel.: 055-225074

Firenze

Foto di Roberto Di Ferdinando


Proverbio Toscano del Giorno

"Non si fece mai bucato che non piovesse"

lunedì 20 novembre 2017

Piazza della Signoria - Il Nettuno

Foto di Roberto Di Ferdinando
 
 

Proverbio Toscano del Giorno

"Non sempre la luna sta tonda"

21 novembre - Ass. Archeosofica - Conferenza: LA LEGGE DEL KARMA

A Firenze nella sede dell’Associazione
Archeosofica, Lungarno Guicciardini 11/r, MARTEDÌ 31 OTTOBRE ALLE ORE 21,
dove prosegue il ciclo di incontri di approfondimento dedicato alle
“INDAGINI EXTRASENSORIALI” con la conferenza di Valentina Lombardo dal
titolo “LA LEGGE DEL KARMA”. INGRESSO LIBERO.

Per leggere un breve articolo di presentazione dell'argomentto vedi il
nostro sito alla pagina
https://archeosofiafirenze.org/2017/11/15/21-novembre-2017-la-legge-del-karm
a/

Associazione Archeosofica, Sezione di Firenze
Lungarno Guicciardini, 11/rosso
50125 Firenze
Tel. 055215940
info.firenze@boxletter.net
http://archeosofiafirenze.org
SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK https://www.facebook.com/archeosofiafirenze

venerdì 17 novembre 2017

19 Novembe - Le Murate - Incontro: IUS SOLI - STRANIERI IN PATRIA

DOMENICA 19 NOVEMBRE

    h 18:00 Incontro
L'associazione di Volontariato Costruttori Di P@Ce presenta:

IUS SOLI - STRANIERI IN PATRIA

Interverranno:
Arber Agalliu, Membro di Italiani senza cittadinanza
Bruno Leka, Membro di Italiani Senza Cittadinanza e portavoce della Federazione degli Studenti Pistoia
Emmanuel Dairo, Presidente associazione costruttori di p@ce
Caffé Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

18 Novembre - Le Murate - Presentazione libro con Autore. NON PARLARE CON LA BOCCA PIENA

SABATO 18 NOVEMBRE

    h 18:00 Presentazione libro con Autore
L'associazione culturale La Nottola di Minerva presenta:

NON PARLARE CON LA BOCCA PIENA
Rizzoli

L'autrice Chiara Francini dialoga con Stefano Miniati

Chiara ha appena lasciato Federico, il loro nido e i gatti. Il suo essere una donna fallica le ha impedito di portare avanti pure questa storia, nonostante stavolta si fosse impegnata davvero. Il dolore sembra avere la meglio, finché non si presenta una decisione risolutiva: tornare a casa. Tra le braccia dei genitori Chiara ritrova la pace. Non è cambiato niente, la cameretta rosa da principessa, l'albero di Natale acceso a ogni stagione, le riviste anni Novanta, gli amici di famiglia chiassosi e allegri. Una storia di lacrime e risate, dentisti e caramelle, nonne, zie e amiche tatuate.
Caffé Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Dal 1° al 3 dicembre - Mercato Nataleperfile a Palazzo Corsini 15° edizione

Venerdì 1, Sabato 2 e Domenica 3 Dicembre 2017, dalle ore 10 alle ore 19
Palazzo Corsini - Lungarno Corsini 8, Firenze – INGRESSO LIBERO


Firenze - Anche quest’anno torna Nataleperfile, l’evento di raccolta fondi principale di FILE - Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus - tradizionalmente ospitato in Palazzo Corsini, con ingresso gratuito da Lungarno Corsini n°8. Per l’edizione 2017 del mercato natalizio, la 15a, apriremo le porte ai nostri sostenitori da venerdì 1 a domenica 3 dicembre dalle ore 10 alle 19.

La scelta espositiva, come sempre, sarà selezionata e sempre molto variegata: capi di abbigliamento e accessori per donna, uomo e bambino, libri, articoli di design e biancheria per la casa, gioielli e bijoux, fragranze per ambiente e profumi, oltre che cosmesi ed enogastronomia, e molto altro ancora.
Sempre presenti, inoltre, gli spazi espositivi di FILE: il Banco File, che offre prodotti donati da numerose aziende nostre sostenitrici; la Sala Vintage, con abiti e accessori, sia femminili che maschili, donati da privati; il Corner Enogastronomico, con produzioni di qualità donate da aziende del territorio; lo stand dedicato al Fuori Nataleperfile, che raccoglie i voucher donati da molti fra i migliori ristoranti fiorentini.
Durante il Mercato sarà sempre possibile trovare il Panettoneperfile e il Pandoroperfile, realizzati da Corsini Biscotti e confezionati a mano dai nostri volontari, nonché partecipare alla prestigiosa Lotteriaperfile, con premi donati da aziende nazionali e internazionali. Oltre allo shopping solidale sarà anche possibile rilassarsi e fare colazione, break e lunch presso il punto ristoro allestito nel Ninfeo del Palazzo e gestito da Desinare.

I fondi raccolti – 100mila euro solo nel 2016, grazie alla numerosa partecipazione di pubblico – contribuiscono ogni anno a sostenere il servizio di assistenza gratuita e qualificata ai malati gravi e alle loro famiglie offerto da FILE sul territorio.

Il Mercato Nataleperfile, patrocinato dal Comune di Firenze e organizzato dal Comitato degli Eventi della Fondazione, è reso possibile solo grazie al supporto dei molti sostenitori – aziende e privati – e dei volontari che contribuiscono a vario titolo a rendere questa iniziativa così speciale.

Per informazioni: 055.2001212 – s.groppa@leniterapia.itwww.leniterapia.it

Ponti di Firenze

Foto di Roberto Di Ferdinando


Proverbio Toscano del Giorno

"Non sempre la luna sta in tondo"

giovedì 16 novembre 2017

Ponte Vecchio

Foto di Roberto Di Ferdinando


Proverbio Toscano del Giorno

"Non c'è pane senza pena"

17 novembre - Le Murate - INCONTRO CON LINDA LAURA SABBADINI LA CONVIVENZA IN CONDIZIONI DI CRESCENTI DISEGUAGLIANZE

VENERDI' 17 NOVEMBRE
h 17:30 Incontro/dibattito

Nell'ambito di mur°arteROOTS, rassegna di incontri a cura di associazione culturale La Nottola di Minerva eLe Murate. Progetti Arte Contemporanea, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.
In collaborazione con il gruppo Per Un Nuovo Mondo Comune

INCONTRO CON LINDA LAURA SABBADINI
LA CONVIVENZA IN CONDIZIONI DI CRESCENTI DISEGUAGLIANZE

Introduce Anna Loretoni, Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa

Dieci anni di crisi economica mondiale hanno avuto nel nostro Paese l'effetto devastante di accrescere le diseguaglianze fra ceti sociali, fra generazioni, con una grave penalizzazione dei più giovani, fra uomini e donne. Come cambiano le relazioni sociali e i rapporti fra gli individui? E quali politiche perseguire per mantenere la coesione sociale?
Caffé Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Fino al 15 dicembre - Mostra bibliografica "Wendingen. Storia di una rivista olandese 1918-1931"

La mostra presenta una selezione dei fascicoli più rappresentativi di “Wendingen”, la rivista olandese di architettura ed arte, esempio novecentesco di raffinata arte tipografica. Completano la visita i testi di Ezio Godoli che illustrano la genesi, la storia editoriale, le copertine e i temi trattati dalla rivista. Fino al 15 dicembre, lunedì-venerdì 8.30-19.00, Palazzo San Clemente, Biblioteca di Architettura, Via Micheli, 2 Firenze. Per informazioni: bibarc@unifi.it

mercoledì 15 novembre 2017

17 novembre - "Tesori Nascosti. Visita ai depositi della Collezione Paleontologica Centrale Italiana"

La visita inizia dall'esposizione dedicata all'evoluzione degli invertebrati, piante e tracce fossili per proseguire con un’apertura straordinaria dei depositi delle collezioni paleontologiche, la cosiddetta "Cappella Sistina dei Fossili". Il 17 novembre alle 15, Paleontologia, via la Pira, 4 Firenze. Organizzazione: Museo di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Firenze. Informazioni e prenotazioni: +39 055 2756444 (da lunedì a venerdì 9-17 | sabato 9-13), email: edumsn@unifi.it
https://www.msn.unifi.it/ag-i-13.html

17 novembre - Cantiere Futurarte continua con i suoi appuntamenti pomeridiani al RSA "Il Giglio"

Cantiere Futurarte continua con i suoi appuntamenti pomeridiani al RSA "Il Giglio". Venerdì 17 Novembre alle ore 16 ci sarà un appuntamento speciale curato dal collettivo di poesia orale Fumofonico, il primo della Rassegna "Primi appunti per un Cantiere poetico".
L'evento è organizzato da Cantiere Futurarte, in collaborazione con lo staff della struttura socio sanitaria RSA "Il Giglio".
Per qualsiasi informazione www.cantierefuturarte.com
In ogni caso "A merenda preferiamo la poesia"
Posti limitati / ingresso libero

Cantiere Futurarte
info cantierefuturarte@gmail.com
www.cantierefuturarte.com
facebook.com/cantierefuturarte
Twitter @cantierefutura
#cantierefuturarte
Canale Youtube


Prossimi eventi
RSA "Il Giglio" (Via Santa Maria a Cintoia 9 /A, Firenze)
13 Ottobre FALLO! Buon Compleanno Lenny (ore 16.30)  
14-15 Ottobre La commedia degli errori2017  (ore 16.30)
1 Novembre Inizio Laboratorio Romeo e Giulietta 2018 (15-17.30)
21 Dicembre Aspettando Romeo e Giulietta2018 (16.30)
Primi appunti per un Cantiere poetico "A merenda preferiamo la poesia"
17 Novembre A cura di Fumofonico - collettivo di poesia orale
1 Dicembre A cura di Affluenti: nuova poesia fiorentina
#ingressolibero

16 Novembre - Le Murate - Presentazione libro con Autore:MANCU LI CANI Editrice Porto Sicuro

    GIOVEDI' 16 NOVEMBRE

    h 18:00 Presentazione libro con Autore
L'Associação Angolana Njinga Mbande presenta

MANCU LI CANI
Editrice Porto Sicuro

Di Tommaso Randazzo
Intervengono: Andrea Mannucci, prof. di Pedagogia di Comunità – Unifi
Modera: Matias Mesquita, mediatore culturale
Intermezzi jazz al pianoforte a cura di Fabrizio Mocata

Il romanzo "Mancu Li Cani" (Porto Seguro Editore) è una sorta di "bestiario di città", mostra una miriade di personaggi del sottobosco cittadino, che vivono in un ambiente alienante. Edifici tutti uguali, slot machines, discoteche. Una giungla di cemento e schermi digitali in opposizione alla natura, alla campagna, a un altrove continuamente sognato da Nico, ma mai raggiunto. Il protagonista di questa odissea metropolitana ci racconta la sua storia con ironia amara e con un linguaggio crudo, esplicito, influenzato dai dialetti, dallo slang della strada, dal gergo della marginalità, ridondante di parole volgari e imprecazioni. Nico è a tutti gli effetti vittima di una dipendenza, il gioco d'azzardo, in tutte le sue sfumature, dalle scommesse sui combattimenti clandestini al poker, ma con un amore viscerale per le luccicanti e seducenti slot machine.
Il romanzo racconta le condizioni esistenziali di chi vive ai margini delle metropoli contemporanee, descrive lucidamente le molteplici droghe, dagli psicofarmaci al gioco d’azzardo, che il sistema utilizza per contenere, distrarre, indirizzare altrove le energie e le coscienze degli esclusi. Mostra senza mezzi termini l’ipocrisia, la violenza e la schiavitù che si nasconde dietro la prostituzione delle donne straniere, trafficate e vendute, vittime degli istinti sadici e repressi degli uomini della società in cui viviamo. È anche la storia di un ragazzo costretto a una giovinezza inclemente e violenta, che lo porterà a scoprire il senso della schiavitù, della morte e sopratutto della vita.

Tommaso Randazzo è laureato in Lettere Moderne e in Scienze dell'Educazione Sociale. Lavora in alcuni servizi sociali, facendo l'educatore professionale e insegnando italiano ai migranti. Ha scritto 40 giorni a Floripa. Diario creativo di un educatore italiano in Brasile (ETS 2014), insieme ad Andrea Mannucci Educatori, Capitani, supereroi (Aracne 2015) e I mondi della cura. Letture e sviluppi dell’etnospsichiatria (Kepler 2016).
Caffé Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Piazza SS. Annunziata

Foto di Roberto Di Ferdinando


Proverbio Toscano del Giorno

"Non c'è altare senza croce"

"La detta città di Firenze....."

"La detta città di Firenze è molto bene popolata, e generativa per la buona aria: i cittadini ben costumati, e le donne molto belle e adorne: i casamenti bellissimi, pieni di molte bisognevoli arti, oltre all’altre città d’Italia. Per la qual cosa molti di lontani paesi la vengono a vedere, non per necessità, ma per bontà de’ mestieri ed arti, e per bellezza ed ornamento della città.
Piangano adunque i suoi cittadini sopra loro e sopra i loro figliuoli, i quali, per loro superbia e per loro malizia e per gara d’ufici, hanno così nobile città disfatta, e vituperate le leggi, e barattati gli onori in picciol tempo, i quali i loro antichi con molta fatica e con lunghissimo tempo hanno acquistato; e aspettino la giustizia di Dio, la quale per molti segni promette loro male sì come a colpevoli, i quali erano liberi da non potere essere soggiogati."

(Dino Compagni)

16 novembre - "La comunità ebraica fiorentina tra Medioevo e Rinascimento: studi e ricostruzione virtuale del ghetto"

Presentazione del progetto di studio della comunità ebraica fiorentina nel periodo compreso tra Medioevo ed Età Moderna, con ricostruzione virtuale in 3D del ghetto ebraico di Firenze. Saluti Istituzionali: Luigi Dei, Rettore dell’Università di Firenze, Stefano Zamponi, Direttore del Dipartimento SAGAS. Presentazione del Progetto: Alessio Assonitis, Gabriele Mancuso e Isabella Gagliardi. Il 16 novembre dalle 15,30 presso il Dipartimento SAGAS, Aula magna, via San Gallo, 10 Firenze. Organizzazione: Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo (SAGAS)

martedì 14 novembre 2017

16 novembre - Istituto Gramsci Toscano - L'attualità del pensiero di Antonio Gramsci a ottant'anni dalla sua morte

L'attualità del pensiero di Antonio Gramsci a ottant'anni dalla sua morte ,avvenuta il 27 aprile del 1937, sarà al centro di una conferenza dibattito con il professor Luciano Canfora, docente di filologia greca e romana all'Università di Bari, autore nel 2012 di "Gramsci in carcere e il fascismo" ed ora della prefazione al volume "Antonio Gramsci,Il giornalismo, il giornalista" curato da Gianluca Corradi con postfazione di Giorgio Frasca Polara edito dalla casa editrice Tessere) che si terrà giovedì 16 novembre a partire dalle ore 9.30 nella Sala Comparetti della Biblioteca Umanistica dell'Università di Firenze in piazza Brunelleschi 3-4 per iniziativa dell'Udu (Unione degli universitari) Sinistra Universitaria, che ha fortemente voluto la realizzazione di questa iniziativa all'interno degli spazi di una delle più importanti istituzioni culturali di studi umanistici di Firenze con lo scopo di avvicinare gli studenti alla figura di Gramsci, pensatore straordinariamente prolifico che ha segnato e influenzato la cultura italiana del Novecento.
L'incontro, che sarà aperto alle domande del pubblico al fine di animare un dibattito che possa ricostruire la figura e il pensiero dell'autore dei Quaderni del carcere, è stato organizzato, oltre che con il fattivo apporto della Biblioteca Umanistica dell’Università, in collaborazione con l'Istituto GramsciToscano, la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze e l'Associazione culturale Tessere.
Nell'occasione della Conferenza, dal 16 al 23 (esclusi sabato e domenica)dalle 10:00 alle 18:00, presso la Sala Comparetti, saranno esposti alcuni pannelli della mostra "Antonio Gramsci in Biblioteca Nazionale: 1977-2017" (che si terrà presso al Biblioteca nazionale Centrale di Firenze dal 28 novembre al 31 dicembre 2107- info:bncfi@beniculturali.it).
La conferenza del professor Canfora si inserisce nell'ambito delle iniziative "Sulle orme di Gramsci" promossa dall'Istituto Gramsci Toscano in collaborazione con Camera del Lavoro della Provincia di Firenze, Associazione Firenze TerzaPratica. Si tratta di un progetto finanziato dalla Città metropolitana di Firenzeche si avvale della consulenza progettuale di Luca Paulesu.

--
Istituto Gramsci Toscano
Via Giampaolo Orsini 44 - 50126 FIRENZE
Tel. e Fax 055 6580636
E-mail: info@gramscitoscano.it
Web: www.gramscitoscano.it
http://www.facebook/gramscitoscano

7 novembre - Presentazione libro con Autore & proiezione: LA STELLA ROSSA DI IVAN Istos Edizioni

MARTEDI' 07 NOVEMBRE

    h 17:30 Presentazione libro con Autore & proiezione
In occasione del centesimo anniversario della Rivoluzione russa l’associazione culturale La Nottola di Minerva in collaborazione con la Libreria Cuccumeo presenta:

LA STELLA ROSSA DI IVAN
Istos Edizioni

Stefano Garzonio, docente di Lingua e Letteratura Russa presso l’Università di Pisa, dialoga con Teresa Porcella, curatrice della collana Rivoluzioni di Edizioni Istos
Modera Gabriele Rizza, giornalista
Voce recitante Letizia Fuochi

Negli anni dei grandi cambiamenti che sconvolsero il volto della Russia e del mondo, Ivan, di appena quattordici anni, inizia un viaggio che, dopo innumerevoli peripezie, lo condurrà alla città di Mosca. A partire dal libro La stella rossa di Ivan, di Janna Carioli con illustrazioni di Otto Gabos, una riflessione scandita da letture, immagini e proiezioni di filmati di repertorio sulla Rivoluzione russa, sul suo impatto ancora vivo nelle coscienze e su alcuni dei suoi principali protagonisti.
A seguire una pellicola dedicata a quell'epocale avvenimento rivoluzionario.
Caffé Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

16 novembre - Gabriele Lavia incontra il pubblico

14 / 19 novembre | ore 20.45, domenica 15.45 | PRIMA NAZIONALE

uno spettacolo di Gabriele Lavia

I ragazzi che si amano

L’amore giovanile e il rapporto degli innamorati con la realtà.
Gabriele Lavia dice Jacques Prévert e tocca emotivamente gli animi fin dal primo verso. I ragazzi che si amano enfatizza la differenza tra il primo amore giovanile e l’amore più maturo degli adulti: i giovani innamorati sono estraniati dal mondo. Non tengono conto del parere della gente per strada, della chiusura morale della gente verso la loro dolcezza.

Incontro con il pubblico

Giovedì 16 novembre | ore 18.00 | Teatro della Pergola

Gabriele Lavia incontra il pubblico. Coordina Riccardo Ventrella. Ingresso libero

Teatro della Pergola - Via della Pergola 12/32 - 50121 Firenze
www.teatrodellapergola.com - www.teatrodellatoscana.it

Lungarno Torrigiani

Foto di Roberto Di Ferdinando


Proverbio Toscano del Giorno

"Le rose cascano, e le spine rimangono"

lunedì 13 novembre 2017

13 Novembre - Proiezione documentario DIRITTI UMANI E ACCESSO ALLE RISORSE ECOSOCIAL FILM FESTIVAL - L'IBIS CALVO

LUNEDI' 13 NOVEMBRE


    h 21:00 Proiezione documentario

DIRITTI UMANI  E ACCESSO ALLE RISORSE
ECOSOCIAL FILM FESTIVAL - L'IBIS CALVO
Di Emanuela Gasbarroni

Giornalista e documentarista, Emanuela Gasbarroni ha esperienza di scrittura, regia e produzione di documentari. Negli ultimi tredici anni ha curato lo studio, la scrittura e a regia di 13 documentari, ambientati nella Regione mediterranea – Paesi arabi (Siria, Libano, Giordania, Israele, Palestina, Egitto, Tunisia, Marocco) – Italia, Francia, Spagna e Albania – e fuori dal contesto Europeo, Indonesia. Le tematiche affrontate hanno riguardato sviluppo, ambiente ,diritti umani.
Ha lavorato con molte Organizzazioni Internazionali, come la Commisione Europea, la Banca Mondiale, la Cooperazione italiana e vari Ministeri di paesi esteri. I film sono stati trasmessi su BBCWorld, Rai, canali arabi nazionali e internazionali e per alcuni ha ricevuto premi.
È giornalista professionista con circa 13 anni di esperienza in radio, cinque per la televisione e quotidiani locali e nazionali, oltre nove anni collaboratrice per la Repubblica.
Ha anche lavorato per strategie e piani di comunicazione in Italia e in Libano, workshop sul documentario in Italia e Egitto al Cairo per 22 studenti arabi alla televisione Egiziana (ERTU).
Ha realizzato interviste a beneficiari in cinque paesi arabi per una pubblicazione del programma europeo Swim, sulla gestione idrica integrata sostenibile nel sud del mediterraneo.
Ha realizzato una web story in tredici puntate sulla storia di Rossella Casini, una ragazza di Firenze uccisa dalla ‘ndrangheta.e andata in onda su Repubblica tv.
Al momento è impegnata nella produzione di un documentario sul campo profughi di Latina, che ha ospitato dal 1956 (invasione Ungheria) fino al 1989 (caduta del muro, circa 80 mila rifugiati che scappavano dai paesi dell’est europeo.
Caffé Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Lungarni

Foto di Roberto Di Ferdinando


Proverbio Toscano del Giorno

"In questo mondo meschino, quando si ha tanto per il pane, non si ha tanto per il vino"

domenica 12 novembre 2017

14 novembre - Ass. Archeosofici - “I MONDI DELL’ALDILÀ”

Prosegue a Firenze il ciclo di incontri “INDAGINI EXTRASENSORIALI” con un
nuovo appuntamento: martedì 14 novembre alle ore 21 presso la sede
dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini 11/r: Marco Manni e
Farfuri Nuredini ci parleranno de “I MONDI DELL’ALDILÀ”. INGRESSO LIBERO.

Una misteriosa quanto affascinante tematica per scoprire alcune importanti
notizie sulla costituzione dell’universo invisibile e sul soggiorno
ultraterreno delle anime.

Per leggere un breve articolo di presentazione dell'argomentto vedi il
nostro sito alla pagina
https://archeosofiafirenze.org/2017/11/08/14-novembre-2017-i-mondi-dellaldil
a/

Associazione Archeosofica, Sezione di Firenze
Lungarno Guicciardini, 11/rosso
50125 Firenze
Tel. 055215940
info.firenze@boxletter.net
http://archeosofiafirenze.org
SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK https://www.facebook.com/archeosofiafirenze

venerdì 10 novembre 2017

12 novembre - “Testimonianza”: Pier Narciso Masi e la grande musica da camera romantica

“Testimonianza”: Pier Narciso Masi e la grande musica da camera romantica

Il 12 novembre a ‘Suoni riflessi’ concerto del pianista Pier Narciso Masi con Matteo Fossi, Alice Gabbiani e Marcello Bonacchelli di Nuovo Contrappunto. In parallelo, mostra fotografica su Michelangelo di Aurelio Amendola. L’11 novembre incontro a ingresso libero di ‘Svelare la musica’.

 

Tre capolavori assoluti del Romanticismo musicale condivisi da un maestro della musica da camera come Pier Narciso Masi con la generazione più giovane dei solisti dell’ensemble Nuovo Contrappunto: il pianista Matteo Fossi, la violoncellista Alice Gabbiani e il clarinettista Marcello Bonacchelli. E, sullo sfondo, l’esposizione delle visioni di un rinomato fotografo quale Aurelio Amendola su alcune delle opere immortali di Michelangelo.

E’ il sesto appuntamento del festival musicale ‘Suoni riflessi’ diretto da Mario Ancillotti, che quest’anno ha ingaggiato un più serrato dialogo con le arti figurative, dando vita anche a un ciclo di eventi sul tema ‘Musiche e immagini’. Lo spettacolo, intitolato “Testimonianza”, si terrà domenica 12 novembre alle 11 di mattina a Firenze, come sempre in Sala Vanni (piazza del Carmine n. 19). Il protagonista principale è il pianista Pier Narciso Masi, che interpreterà insieme ai solisti di Nuovo Contrappunto il ‘Trio in la minore per clarinetto, violoncello e pianoforte op. 114’ di Johannes Brahms e la ‘Fantasia in fa minore per pianoforte a 4 mani op. 103, D940’, di Franz Schubert e da solo la ‘Sonata per pianoforte n. 23 in fa minore op. 57’, “Appassionata”, di Ludwig van Beethoven. Ad accompagnare il concerto, la mostra temporanea “Sguardi inconsueti su Michelangelo” di Aurelio Amendola, fotografo d’arte pistoiese che mette a fuoco attraverso il «linguaggio del chiaro scuro» particolari e punti di vista inediti dell’opera michelangiolesca. Sabato 11 novembre alle 18, si terrà una prova aperta a tu per tu coi protagonisti dello spettacolo del giorno dopo del ciclo a ingresso libero ‘Svelare la musica’: un’occasione per scoprire alcune delle curiosità e dei retroscena dei concerti.

Come sottolinea Mario Ancillotti, «il Trio op. 114 (1891) di Brahms è opera estrema di un autore che aveva dichiarato di non voler scrivere più dopo il Quintetto per archi op. 111, ma che rinasce alla composizione proprio con esso, come rigenerato da nuova linfa vitale […]. E’ musica sobria e concentrata in una lucida lavorazione di calore romantico», che «lascia nell’anima un sapore dolce di malinconia nostalgica». E la malinconia, continua Ancillotti, si ritrova «nella palpitante Fantasia in fa minore a 4 mani D940 risalente agli ultimi mesi di vita di Schubert nel 1828», che è «musica sognante, poesia sonora, per il carattere trepido e affettuoso che comunica» e «un continuo oscillare fra sentimenti diversi, a volte opposti, nostalgia, passione, forza, lirismo»: «fra le cose più belle mai immaginate da una mente musicale». Indimenticabile è anche l’ultimo brano in programma: l’Appassionata di Beethoven, «vetta dell’espressione passionale della sua epoca» e «al tempo stesso apoteosi del sentimento e splendore della forma».

Biglietto intero 12 euro, ridotto 8 euro. Chi ha la card di Rete Toscana Classica ha diritto alla riduzione.

Per ulteriori informazioni: www.suoniriflessi.it oppure la pagina Facebook Suoni Riflessi.
Il festival ‘Suoni riflessi’ è organizzato dall’ensemble Nuovo Contrappunto con il sostegno di Comune di Firenze, Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Savino Del Bene, 2Next, Amici di Suoni Riflessi e in collaborazione con Federalberghi, Giunti Editore, Rete Toscana Classica.

11 novembre - Collezionismo e mecenatismo: una passione della famiglia Medici"

Collezionismo e mecenatismo: una passione della famiglia Medici"
Un percorso dalle origini del collezionismo rinascimentale alla ricchezza scientifica ed estetica delle collezioni mineralogiche del Museo, tra pietre lavorate provenienti dal Tesoro dei Medici e minerali da tutto il mondo. 11 novembre 2017, ore 15,  Museo 'La Specola', Mostra Mineraliter, via Romana, 17 Firenze. Informazioni e prenotazioni: 055 2756444 (da lunedì a venerdì 9-17 | sabato 9-13) email: edumsn@unifi.it

 https://www.msn.unifi.it/ag-i-13.html

10 novembre-Giornata di studi: "Disturbi specifici dell'apprendimento, della comunicazione, dello spettro dell'autismo, da deficit di attenzione/iperattività

Giornata di studi: "Disturbi specifici dell'apprendimento, della comunicazione, dello spettro dell'autismo, da deficit di attenzione/iperattività a Scuola e all'Università. La risposta della psicologia negli Spin-off accademici italiani"

10 novembre, ore 14.45, Aula magna, piazza San Marco, 4 Firenze. Organizzazione: Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia.
https://www.scifopsi.unifi.it/upload/sub/eventi/Bigozzi/esec_LOCANDINA%20disturbi%20apprendimento.pdf

giovedì 9 novembre 2017

Arte della Lana

"Quest'Arte, nata nel 1317, giunse ad un altro grado di spelndore e di grandezza e fu forse la principale fonte della ricchezza e della potenza di Firenze: contribuiva infatti a diffondere i suoi prodotti in ogni parte del mondo. A differenza dell'Arte di Calimala, effettuava la lavorazione completa dei panni di lana: dalla raccolta della materia prima alla vendita del prodotto finito. Nacque il "bollo dell'Arte", cucito su ogni prodotto fiorentino, contro ogni contraffazione."
(Tratto da: Fraganze delle Arti Maggiori, a cura della Farmacia SS. Annunziata di Firenze)

9 novembre - Le Murate - presentazione libro: JEAN SÉNAC, IL PASOLINI D'ALGERIA Il padre, il popolo, la parola: alla ricerca delle radici irrinunciabili

GIOVEDI' 09 NOVEMBRE
h 18:30 Presentazione libro con Autore & proiezione
Nell'ambito di mur°arte ROOTS, rassegna di incontri, l’associazione culturale La Nottola di Minerva e Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze presentano:

JEAN SÉNAC, IL PASOLINI D'ALGERIA
Il padre, il popolo, la parola: alla ricerca delle radici irrinunciabili
OLTRE edizioni

Saluto istituzionale di Eugenio Giani, Consiglio Regionale della Toscana
Ilaria Guidantoni dialoga con Maria Cristina Carratù, giornalistaRepubblica , e Severino Saccardi, direttore di Testimonianze
Voce recitante | Letizia Fuochi
Romanzo sfaccettato come il suo autore, poeta omosessuale dall'indole rivoluzionaria, non a caso ribattezzato il Pasolini d'Algeria, Ritratto incompiuto del padre getta un ponte culturale, artistico-letterario e di dissidenza tra la sponda mediterranea settentrionale e quella meridionale. Scandito dalla voce graffiata di chi si racconta e insieme confessa, tra le pagine autobiografiche trapela il fuoco della controversia tra Europa e Maghreb e, in particolare, tra Francia e Algeria, il cui difficile rapporto fu tra l'altro all'origine della rottura tra il poeta e l'amico Albert Camus

Caffé Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

10 novembre - Giornata di studi: "La visualità politica: strategie iconografiche tra memoria e potere"

Il 10 novembre dalle 15 alle 19 presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia, via Bolognese, 52 Firenze.

 https://www.letterefilosofia.unifi.it/upload/sub/locandine-iniziative/iniziative-2017/Locandina%20iconografia%20politica.pdf

mercoledì 8 novembre 2017

9 novembre - Giornata di studi: "La storia raccontata ai bambini. Un percorso tra passato e presente"

Il 9 novembre dalle 9,30 alle 17 presso il Dipartimento SAGAS, Aula Magna, via San Gallo, 10 Firenze. Intervengono: Luisa Tasca, Monica Pacini, Simonetta Soldani, Juri Meda, Monica Galfré, Gianfranco Bandini, Roberto Bianchi, Romina Nesti, Giuliano Franceschini, Patrizia Guarnieri.
https://www.sagas.unifi.it/cmpro-v-p-636.html

11 e 12 novembre - Bricks in Florence Festival

Bricks in Florence Festival
Sabato 11 e domenica 12 novembre 2017 – orario 10/19
Obihall – via Fabrizio De André angolo Lungarno Aldo Moro – Firenze
Biglietti: 5/7 euro – riduzioni per famiglie e soci Coop
Prevendite Box Office Toscana www.boxofficetoscana.it - BoxOl www.boxol.it (tel. 055 210804);
Info tel. 055.6504112 – www.toscanabricks.it - www.obihall.it - https://itlug.org

Scarica foto e video
https://goo.gl/wxYDkR

Fan dei mattoncini Lego provenienti da tutta Italia si ritroveranno sabato 11 e domenica 12 novembre all’Obihall di Firenze per la prima edizione del Bricks in Florence Festival, due giorni di esposizioni, attività creative, gioco libero e concorsi.

Un evento per piccoli e grandi appassionati dei celebri “mattoncini”. I massimi esperti del genere metteranno in mostra le loro creazioni, molte delle quali inedite, e saranno a disposizione del pubblico per parlare di tecniche costruttive, dare informazioni e svelare i segreti delle proprie opere.

Ottima occasione per scoprire le costruzioni fantasy di Dario Tiezzi, il nuovo diorama di Andrea Battaglia, la città vintage di Luca e Lorenzo Romagnani, la Roma antica di Antonio Cerretti e ovviamente il Duomo di Firenze realizzato pochi giorni fa da Giacinto Consiglio… Per citare alcuni fuoriclasse ospiti del festival con le loro opere.

Per l’occasione Obihall sarà diviso in aree tematiche, dove scoprire il mondo Lego Technic e la robotica Lego Mindstorms, Games & Lego Minecraft, la mostra fotografica del gruppo FoToGrAfIa CoStRuTtIvA, le esposizioni dei big e dei giovani costruttori.

I visitatori potranno partecipare alla costruzione del grande mosaico di 12 metri quadrati composto da oltre 50.000 mattoncini, assistere alle dimostrazioni di robotica Lego tenuti dai docenti–ricercatori di Terza Cultura Soc. Coop. Spin-Off UNIFI e approfondire la storia del marchio Lego.

La grande area di gioco libero, con decine di chili di mattoncini Lego, permetterà di dar spazio alla fantasia, mentre negli shop presenti all’interno dell’Obihall si potranno trovare set classici, set fuori catalogo, singoli elementi sfusi, minifigure, abbigliamento e libri specializzati.

In programma una serie di incontri dimostrativi (orario 10,30/12/14,30/16) dedicati all'introduzione della robotica educativa nella didattica scolastica con l'utilizzo dei kit Lego Education, WeDo, WeDo 2.0 e Mindstorms. Ad introdurre le lezioni sarà Nao, uno dei robot umanoidi più evoluti in circolazione, con l’aiuto degli studenti dell'Istituto Peano di Firenze.

Bricks in Florence Festival è organizzato ToscanaBricks (il Lego Users Group della Toscana) in collaborazione con Obihall e Italian Lego Users Group. 

Alla due giorni (orario 10/19) si accederà con biglietti a prezzi contenuti e formule vantaggiose per famiglie: fino a 6 anni l’ingresso è gratuito, sotto 14 anni si spendono 5 euro, gli adulti 7 euro (5 euro con la tessera soci Coop). Biglietti famiglia: 15 euro (un adulto e due bambini); 17 euro (due adulti e un bambino); 20 euro (due adulti e due bambini). Info e aggiornamenti sulla pagina Facebook ufficiale www.facebook.com/ToscanaBricks.

Nato nel 2012 da un piccolo gruppo di amici, ToscanaBricks (il Lego Users Group della Toscana) riunisce oggi decine di appassionati, ha all’attivo molti eventi e dal 2014 partecipa allo Skærbæk Fan Weekend, la più importante rassegna mondiale del genere. I membri si ritrovano almeno una volta al mese per coordinare lavori di gruppo, migliorare le capacità costruttive, accogliere nuovi membri e programmare attività. Gli eventi di ToscanaBricks vantano la presenza dei maggiori temi Lego come City, Castle, Star Wars, Classic & Vintage, Pirates, Friends, Architecture, Technic, Bionicle e molti altri.

Da gioco per bambini Lego si è trasformato in fenomeno intergenerazionale, con parchi a tema, film, siti internet specializzati, blog e perfino professionisti. Per non parlare dei veri e propri collezionisti, che si contendono opere e set a prezzi stellari (per le quotazioni esiste il sito www.brickpicker.com).

Niente male per un’azienda, la danese Lego, nata negli anni ’30, che nel tempo ha aggiornato il proprio catalogo con parti meccaniche e automatismi sempre più sofisticati, lanciando la sua personale sfida ai video-game.


Scarica foto e video di Bricks in Florence Festival
https://goo.gl/wxYDkR

Info Bricks in Florence Festival
Sabato 11 e domenica 12 novembre 2017 – orario 10/19
Obihall – via Fabrizio De André / Lungarno Aldo Moro – Firenze
Info tel. 055.6504112 - www.toscanabricks.it - www.obihall.it - www.facebook.com/ToscanaBricks - https://itlug.org

9 novembre - Fondazione il Fiore: La poesia di Franca Bacchiega: incontro a Firenze

Il 9 novembre alla Biblioteca umanistica dell’Università di Firenze presentazione del volume ‘Poesie – come semi dentro il vento’, che raccoglie una buona parte della produzione in versi di Franca Bacchiega. Oltre alla scrittrice intervengono Emerico Giachery e Carmelo Mezzasalma. Modera Maria Giuseppina Caramella, presidente della Fondazione il Fiore. Ingresso libero.



Un volume che racchiude in settecento pagine diverse raccolte poetiche pubblicate nel corso di quarant’anni da Franca Bacchiega: «originale scrittrice […] poco italiana nella formazione», come scrive nelle “Note di lettura” introduttive Ernestina Pellegrini, che definisce la sua poesia «sapienziale».

E’ il libro ‘Poesie – come semi dentro il vento’ di Franca Bacchiega, pubblicato dalla Casa editrice Rocco Carabba nel 2015, di cui parleranno giovedì 9 novembre alle 17,30 presso la sala Comparetti della Biblioteca umanistica dell’Università di Firenze (piazza Brunelleschi 3-4), oltre alla scrittrice stessa, Emerico Giachery e Carmelo Mezzasalma, subito dopo il saluto di Floriana Tagliabue, direttore della Biblioteca. A moderare l’incontro, a ingresso libero, sarà Maria Giuseppina Caramella, presidente della Fondazione il Fiore, che organizza l’evento.

Il libro è arricchito da una scelta antologica di scritti critici sull’opera poetica di Bacchiega di Mario Luzi, Maria Luisa Spaziani, Roberto Carifi, Giancarlo Quiriconi e altri, che illuminano alcuni aspetti della sua scrittura in versi. Ad esempio, come scrisse Luzi nella prefazione de’ ‘Nella musica delle fontane’, la capacità di «ripristinare nella nostra mente», «sia pure senza alcuna solennità di movenze e con molta naturalezza», «il senso orfico della poesia come nominazione primaria e conoscenza del mondo»; e di farlo «con levità e garbo ma anche con intenso incessante e quasi implacabile fuoco». Oppure, sempre secondo Luzi, la «leggiadria e forza, esatte e fantasiose» che «presiedono ai movimenti ritmici di quella danza d’intuizioni e pensieri che è il modo tutto diverso che Franca Bacchiega ha di congiungere il concreto, il molto pressante dell’esperienza […] con la meravigliosa e tremenda favola in atto del creato e della creatura».

Come afferma Quiriconi, «l’immaginario di Franca Bacchiega […] sempre pronto a registrare il sentore del numinoso anche nella più piccola piega della vita del mondo e dell’esistenza umana. E lo fa con il conforto quotidiano dell’esperienza personale, con le infinite occasioni dello sguardo, della percezione e dell’acquisto di conoscenza che si dispiegano alla soggettività dell’io poetico. Ogni momento, in tal modo, può fornire la chiave per cogliere il mistero […] i paesaggi consueti, il vissuto immediato, il contatto con l’arte e la parola altrui, l’incontro con realtà remote e come perse all’orizzonte della storia […], i dati, spesso minacciosi, della storia in atto».



Per ulteriori informazioni, Fondazione il Fiore. Tel.: 055-225074



Eppure sai

Da quante ore le dita / ti stanno camminando sulla fronte / eppure sai che il tempo / ha le sue conchiglie /

per mandarci i suoni delle sue disperazioni / ha i suoi riflessi enigmatici / per spiegarci / come fanno i nostri inferni / a farsi uomo.

Franca Bacchiega



Franca Bacchiega, veneta di origine, vive a Firenze. Traduttrice, scrittrice di poesia, narrativa e saggistica, è stata professore di letteratura anglo-americana all’Università di Firenze e di Urbino.

Ha pubblicato le seguenti raccolte poetiche: ‘Nella musica delle Fontane’, ed. Vallecchi, Firenze, 1984. ‘Nel cerchio di Arianna’, ed. Galleria Pananti, Firenze, 1989. ‘La via del Cinabro’, ed. Scheiwiller, Milano, 1990. ‘Grandine e Grano’, ed. Passigli, Firenze, 1991. ‘Verdementa’, ed. Lionsclub, Salerno, 1995. ‘Vivaio’, ed. Passigli, Firenze, 1998. ‘Aelia Laelia’, ed. Garzanti, Milano, 2001. ‘Il sentiero delle upupe’, ed. Carabba, Lanciano, 2008. ‘La fragranza delle cedrine’, ed. Carabba, Lanciano, 2014. Le sue poesie sono apparse su antologie e su riviste italiane e straniere.

Opere di narrativa: ‘Falce di Luna’, romanzo, ed. Amadeus, Treviso, 1987. ‘Contrappunto’, racconto lungo, ed. Galleria Pananti, Firenze, 1992. ‘Storie Ufficiose’, Racconti, ed. Marietti, Genova, 1994. ‘Non c’entra il paradiso’, ed. Pironti, Napoli, 2005.

Saggistica: ‘Robinson Jeffers: la natura, la scienza, la poesia’ (su tutta l’opera poetica di Robinson Jeffers), ed. Vallecchi, Firenze, 1981. ‘Il Doppio, da una considerazione sull’ombra’, (uno studio comparato sul doppio nelle letterature europee), ed. Quattroventi, Urbino, 1985. ‘Sotto il quinto sole’ (in due puntate, pubblicate sulla rivista Poesia) ed. Crocetti, Milano, 1991. Tra le sue traduzioni ricordiamo: ‘Cawdor’, di Robinson Jeffers, ed. Einaudi, Torino 1977. ‘Helmets’, di James Dickey, ed. Passigli, Firenze 1989. ‘Sotto il quinto sole’, ed. Passigli, Firenze 1990, antologia di poeti di etnia messicana negli Stati Uniti.

Proverbio Toscano del Giorno

"Le disgrazie sono come le tavole degli osti (sempre apparecchiate)"

martedì 7 novembre 2017

8 novembre - Presentazione del libro di Simona Turbanti: "Bibliometria e scienze del libro"

Mercoledì 8 novembre alle 16 presso la Biblioteca Umanistica, Sala Comparetti, piazza Brunelleschi, 4 Firenze. Introduce Mauro Guerrini. Intervengono: Giulia Maraviglia e Anna Maria Tammaro. Modera: Alessandro Pierno. Sarà presente l'autrice.
 https://www.sagas.unifi.it/upload/sub/documentazione/documenti/Novembre%20Guerrini%20Locandina_Turbanti-2.pdf

9 novembre - “Improvvisazioni”: a Suoni riflessi performance dei docenti del nuovo corso di jazz della Scuola di Fiesole (e qualche allievo) su immagini scelte dal pubblico

Al festival fiorentino ‘Suoni riflessi’ vanno in scena l’improvvisazione e l’interazione col pubblico attraverso le immagini. Giovedì 9 novembre alle 21 in Sala Vanni, quinto spettacolo della manifestazione diretta da Mario Ancillotti, il pianista Antonino Siringo YekNur, primo docente del neonato “Corso di tecniche di improvvisazione ed introduzione al jazz” della Scuola di Musica di Fiesole, e gli altri affermati musicisti docenti del corso si esibiranno, insieme a qualche allievo, nel recital “Improvvisazioni” creando musica a partire da alcune raffigurazioni scelte dagli spettatori. 

Questo concerto è il secondo evento del ciclo “Musiche e immagini”, voluto quest’anno da Ancillotti all’interno di ‘Suoni riflessi’ per far dialogare creativamente la musica e le arti visive, e anche il secondo appuntamento dedicato alle fertili relazioni fra jazz e musica classica. Gli altri musicisti protagonisti della performance insieme ad Antonino Siringo sono Nico Gori (clarinetto), Andrea Tofanelli (tromba), Piero Borri (batteria) e Ares Tavolazzi (basso).

Si tratta di un concerto basato sulla premessa, come dice Siringo, che «la musica è quel linguaggio che può fare a meno di tutto e, paradossalmente, forse a causa di questo, può rivelarsi la compagna ideale di qualsiasi cosa. Accoglie e trasforma ogni sostanza, rendendola diversa da come potrebbe apparire, riformandola, attribuendo all’oggetto un valore “altro” che prima non aveva».

Biglietto intero 12 euro, ridotto 8 euro. Chi ha la card di Rete Toscana Classica ha diritto alla riduzione.

Per ulteriori informazioni: www.suoniriflessi.it oppure la pagina Facebook Suoni Riflessi.

‘Suoni riflessi’ è organizzato dall’ensemble Nuovo Contrappunto con il sostegno di Comune di Firenze, Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Savino Del Bene, 2Next, Amici di Suoni Riflessi e in collaborazione con Federalberghi, Giunti Editore, Rete Toscana Classica

Veduta di Firenze da Bivigliano...questa mattina

Foto di Roberto Di Ferdinando

7 novembre - Le Murate - Presentazione libro: LA STELLA ROSSA DI IVAN

MARTEDI' 07 NOVEMBRE
h 17:30 Presentazione libro con Autore & proiezione
In occasione del centesimo anniversario della Rivoluzione russa l’associazione culturale La Nottola di Minerva in collaborazione con la Libreria Cuccumeo presenta:
LA STELLA ROSSA DI IVAN
Istos Edizioni
Stefano Garzonio, docente di Lingua e Letteratura Russa presso l’Università di Pisa, dialoga con Teresa Porcella, curatrice della collana Rivoluzioni di Edizioni Istos
Modera Gabriele Rizza, giornalista
Voce recitante Letizia Fuochi

Negli anni dei grandi cambiamenti che sconvolsero il volto della Russia e del mondo, Ivan, di appena quattordici anni, inizia un viaggio che, dopo innumerevoli peripezie, lo condurrà alla città di Mosca. A partire dal libro La stella rossa di Ivan, di Janna Carioli con illustrazioni di Otto Gabos, una riflessione scandita da letture, immagini e proiezioni di filmati di repertorio sulla Rivoluzione russa, sul suo impatto ancora vivo nelle coscienze e su alcuni dei suoi principali protagonisti.
A seguire una pellicola dedicata a quell'epocale avvenimento rivoluzionario.
Caffé Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

lunedì 6 novembre 2017

7 Novembre - Associazione Archeosofica - Conferenza: GLI STRUMENTI DELLA COSCIENZA

MARTEDÌ 7 NOVEMBRE ALLE ORE 21, a Firenze, presso la sede dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini, 11/r, al primo incontro di approfondimento del ciclo “INDAGINI
EXTRASENSORIALI” che state seguendo con tanto interesse e partecipazione, con la
conferenza dal titolo “GLI STRUMENTI DELLA COSCIENZA” a cura di Gaetano Di Siena e
Roberto Del Buono. Ingresso libero.

Abbiamo pensato ad alcuni appuntamenti per approfondire le tematiche
introdotte durante i primi tre incontri, in modo da poter dialogare
insieme e cercare di far luce sulla nostra complessa natura di esseri umani e su
quello che ci accade o che potremmo far accadere.

Per leggere un breve articolo di presentazione dell'argomentto vedi
il nostro sito alla pagina https://archeosofiafirenze.org/2017/11/01/7-novembre-2017-gli-strumenti-dell a-coscienza/


Associazione Archeosofica, Sezione di Firenze
Lungarno Guicciardini, 11/rosso
50125 Firenze
Tel. 055215940
info.firenze@boxletter.net
http://archeosofiafirenze.org
SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK https://www.facebook.com/archeosofiafirenze

7 Novembre - Associazione Alumni Cesare Alfieri - Consegna a Forattini del Premio Luigi Lotti

Associazione Alumni Cesare Alfieri  - Consegna a Forattini del Premio Luigi Lotti
Vi ricordiamo che il 7 Novembre alle 11,30 presso l'Aula magna del Polo delle Scienze sociali - Via delle Pandette - si terrà la consegna del premio "Luigi Lotti"

Quest’anno il vincitore del premio Lotti è il vignettista Forattini. I suoi disegni e la sua ungente ironia hanno trovato spazio in molte testate giornalistiche, alcune tra le quali sono: Panorama, La Repubblica e La Stampa. La sua matita ha sempre saputo cogliere, con un velo di ironia, la società e la situazione politica dei nostri anni creando, a volte, qualche dibattito ed agitazione