martedì 30 settembre 2014

La Colonna di San Zanobi

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi fa carità è ricco e non lo sa"

lunedì 29 settembre 2014

Lungarni

Foto di Sara M. Pezzoli


Campanile di Giotto

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"E' meglio un dolor di tasca che di cuore"

sabato 27 settembre 2014

venerdì 26 settembre 2014

giovedì 25 settembre 2014

Ponte Vecchio

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"In casa de' ladri non ci si ruba"

mercoledì 24 settembre 2014

martedì 23 settembre 2014

Il Duomo

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"E' meglio prender che esser presi"

lunedì 22 settembre 2014

Santa Croce

Foto di Sara M. Pezzoli


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Con la volpe convien volpeggiare"

giovedì 18 settembre 2014

mercoledì 17 settembre 2014

martedì 16 settembre 2014

Il cielo sopra Firenze

Foto di Marco Giorgi


Sotto il Ponte Vecchio

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Buone parole e cattivi fatti, ingannano savi e matti"

lunedì 15 settembre 2014

sabato 13 settembre 2014

Ponte Vecchio

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Buona quella lima che doma il ferro senza strepito"

venerdì 12 settembre 2014

Arno, Lungarni e Luna

Foto di Marco Giorgi


Ponte Vecchio

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Quando si vuol bene si ha sempre paura"

giovedì 11 settembre 2014

Gli Uffizi

Foto di Marco Giorgi


La vita a Firenze durante la guerra: novembre 1943

Di seguito l'ordinanza del Comune di Firenze in materia di circolazione, resa pubblica tramite un manifesto:


COMUNE DI FIRENZE
-------
IL COMMISSARIO PREFETTIZIO

Rilevato l’urgente necessità di regolamentare la circolazione stradale dei ciclisti e dei pedoni i quali spesso intralciano la più rapida circolazione degli autoveicoli specie quelli militari, compromettendo la incolumità pubblica;
Considerata l’opportunità di disporre che la circolazione dei pedoni avvenga solo ed esclusivamente sui marciapiedi e nelle strade di maggior traffico o in quelle sprovviste di marciapiede essa deve effettuarsi in senso unico;
Letto il T.U. 8 dicembre 1933 n. 1740 sulla tutela delle strade e sulla circolazione: il regolamento comunale di circolazione urbana adottato con deliberazione podestarile 12 giugno 1940 ed approvato dal Ministero dei Lavori Pubblici il 6 luglio 1940 nonché l’Art. 55 della vigente legge comunale e provinciale:

ORDINA:

Nelle strade di maggior traffico qui sotto elencate ed in quelle sprovviste di marciapiedi è consentita la circolazione dei pedoni in senso unico tenendo la sinistra.

AVVERTE:


1° - I pedoni devono circolare sui viali laterali alle strade e sui marciapiedi; nel caso che questi siano manifestamente insufficienti possono circolare sul margine della strada destinata ai veicoli.
2° - E’ vietato ai pedoni di traversare diagonalmente le strade, le piazze e i crocevia. Per traversare i pedoni dovranno usare gli spazi segnalati per l’attraversamento, ove esistono, ed in mancanza scegliere la via più breve e usare la più diligente cautela;
3° - Tutti gli autoveicoli, i veicoli a trazione animale, le motociclette, e le biciclette debbono essere tenute sia da fermo che in moto costantemente sul lato destro.
4° - Il conducente dei mezzi di trasporto di qualsiasi genere e natura che vuol sorpassare deve dare il segnale di prescrizione a quelli che lo precedono, portarsi a sinistra e poi, dopo di aver sorpassato, riportarsi subito a destra.
5° - E’ vietato di sorpassare qualsiasi mezzo di trasporto che stia percorrendo una curva o che stia sorpassando un altro mezzo di trasporto.
6° - Prima di sorpassare ovvero prima di incrociare nei punti malagevoli, in prossimità delle biforcazioni o nei crocevia i conducenti sono tenuti a rallentare la velocità ed a richiamare l’attenzione degli altri conducenti e dei pedoni facendo uso dei segnali prescritti.

I contravventori saranno puniti a norma di legge.
I Vigili Urbani e gli Agenti della Forza Pubblica sono incaricati dell’esecuzione della presente ordinanza.

Da Palazzo Vecchio lì 9 Novembre 1943

R. Segretario Generale
Dott. Carlo Somma

Il Commissario Prefettizio
Dott. Guido De Francesco


STRADE DI MAGGIOR TRAFFICO
Via Cavour (da Piazza San Marco a Via de’Pucci) – Via Martelli – Piazza del Duomo – Piazza S. Giovanni – Via Cerretani – Via Panzani – Via Roma – Via Calimala – Via Calzaioli – Via Speziali

Ponte alla Carraia

Foto di Marco Giorgi


Torre di San Niccolò

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Il core è il primo che vive e l'ultimo che muore"

mercoledì 10 settembre 2014

martedì 9 settembre 2014

Ponte Vecchio

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"L'amore passa sette muri"

lunedì 8 settembre 2014

Tramonto sull'Arno

Foto di Marco Giorgi


Retaste - più di 100 ristoranti convenzionati dove dal lunedì al giovedì potete pranzare o cenare risparmiando il 50%

Retaste è una realtà sul territorio fiorentino e non solo. A meno di 10 mesi dalla sua nascita Retaste offre ai suoi iscritti più di 100 ristoranti convenzionati dove dal lunedì al giovedì potete pranzare o cenare presentando dietro prenotazione la RetasteCard.
visitate www.retaste.it e scegliete dove passare le vostre serate con gli amici risparmiando il 50%!

La nuova Opera di Firenze









Ponte Vecchio

Foto di Sara M. Pezzoli


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Ama chi t'ama, e rispondi a chi ti chiama"

venerdì 5 settembre 2014

giovedì 4 settembre 2014

mercoledì 3 settembre 2014

La vita a Firenze durante la guerra: agosto 1944

Il seguente ordine fu affisso tramite manifesto nelle strade di Firenze sul finire dell'agosto 1944:

Governo Militare Alleato
Comune di Firenze


Ordine n. 3


Per salvaguardare la salute del pubblico e delle forze alleate

SI ORDINA


1- E’ assolutamente vietato lo scarico delle immondizie nella pubblica via. I cittadini potranno lasciare la spazzatura delle proprie case di abitazione a fianco della porta di ingresso in recipienti che verranno vuotati a cura degli addetti alla Nettezza Urbana.

2- I frontisti delle strade pubbliche dovranno assicurare e provvedere a che la porzione di strada pubblica o piazza fronteggiante la loro proprietà rimanga pulita dai rifiuti.

3- Le eventuali pozze o depositi d’acqua stagnante o putrida dovranno essere immediatamente prosciugate, e dovrà essere impedita la formazione di qualsiasi nuovo deposito di dette acque.

4- I proprietari di negozi di generi alimentari dovranno tenere i generi esposti alla vendita o esistenti nei loro magazzini o depositi alla protezione assoluta dalle mosche.
Uguale cura si raccomanda ai privati per i generi alimentari che essi tengono nelle case.
Qualunque infrazione alle disposizioni di questa ordinanza sarà punita con multa o con carcere mediante condanna della Corte Militare Alleata

Firenze, 22 agosto 1944


Thomas J. L. Michie
Ten. Col. A. C.
Ufficiale Superiore del Governo Militare Alleato
per la città di Firenze


Ponte alla Carraia

Foto di Marco Giorgi


Ponte Vecchio

Foto di Marco Giorgi


Ponte Vecchio

Foto di Sara M. Pezzoli


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Dove due amici s'incontrano, Dio gli fa da terzo"

martedì 2 settembre 2014

8 settembre - Festa dell'Opera di Santa Maria del Fiore

Festa dell'Opera di Santa Maria del Fiore

L'8 settembre l'Opera di Santa Maria del Fiore festeggia la ricorrenza della propria fondazione.

La posa della prima pietra della nuova ecclesia maior, destinata a prendere posto dell'ormai inadeguata S. Reparata, risalirebbe infatti alla Natività mariana del 1296. La scelta della data è significativa perché basata sul presupposto di un'identità fra la Cattedrale e l'ente preposto alla sua cura. Da allora l'Opera di Santa Maria del Fiore non si è più fermata, tracciando una storia ininterrotta di oltre sette secoli che fanno di questa antica istituzione uno dei raccordi sicuri con il passato su cui la Firenze di oggi può contare.

Lunedì 8 settembre 2014 tutti i monumenti de Il Grande Museo del Duomo manterranno il consueto orario di apertura al pubblico.

L'accesso al complesso monumentale è gratuito per i residenti nella città di Firenze.

http://operaduomo.firenze.it/

Ponte alla Carraia

Foto di Sara M. Pezzoli


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi visita nelle nozze e non nell'infermità, non è amico in verità"

lunedì 1 settembre 2014

Il fermento culturale nella Firenze della seconda metà dell’Ottocento

“[…] Nasce, nel 1866, la ‘Nuova Antologia’: una testata che sarà il simbolo delle speranze e delle certezze della nuova borghesia liberale, della borghesia che si rispecchierà nelle conquiste e nel culto del Risorgimento e che – fiorentina per poco – non ammainerà più la bandiera per tutti i cent’anni che ci dividono da noi. La ‘Nuova Antologia’ segue di sette anni la nascita dell’Università fiorentina, un altro organismo che la capitale rafforzerà e consoliderà: Università che si era articolata, fin dal decreto ricasoliano del 22 dicembre 1859, come ‘Istituto di studi superiori pratici di perfezionamento’ ripartito nelle quattro sezioni della medicina e chirurgia, delle Scienze fisiche e naturali, della Filosofia e filologia, degli Studi legali. Cui si aggiungerà, dopo il 1875, l’’Istituto superiore di scienze sociali Cesare Alfieri’, voluto dal figlio Carlo in onore non solo del lontano Presidente del Consiglio di Carlo Alberto, ma anche e soprattutto dei valori di severità e di austerità incarnati dal liberalismo piemontese. […].”
(Giovanni Spadolini, Firenze Capitale. Gli anni di Ricasoli)

Dal 1982 iI Centro Storico di Firenze è iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO

II Centro Storico di Firenze, chiuso all’interno della cerchia dei viali tracciati sulle vecchie mura medievali, è stato iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale nel 1982 durante la sesta sessione del comitato Patrimonio Mondiale UNESCO. La volontà di conservare e valorizzare l’immenso patrimonio della città ha portato alla creazione all’interno della Direzione Cultura del Comune di Firenze di un’apposita struttura, l’Ufficio Centro Storico Patrimonio Mondiale UNESCO, ed alla redazione ed implementazione del Piano di Gestione.

http://www.unesco.it/cni/index.php/cultura/patrimonio-mondiale

La vita a Firenze durante la guerra: settembre 1944

Il 1°  settembre 1944, il Tenente Colonnello Thomas J. Michie, Ufficiale Superiore del Governo Militare Alleato per la città di Firenze, appena liberata, emetteva il seguente avviso diffuso a mezzo di manifesti appesi per la città:

Governo Militare Alleato

Comune di Firenze

Ordine N. 7

1) Fino a nuovo ordine, entro i limiti della Città, èproibito adoperare, per qualsiasi scopo, qualsiasi genere d'imbarcazione sul fiume Arno.

2) Chiunque, dopo l'affissione di questo avviso, venga trovato, nella suddetta zona, facendo uso di qualsiasi genere d'imbarcazione, sarà soggetto alla multa o al carcere o ad ambedue mediante condanna della Corte Militare Alleata.

Il manifesto originale dell'ordinanza è esposto presso l'Archivio Storico del Comune di Firenze - Mostra - 1944 I ponti di Firenze - Ingresso libero

--

Tramonto a Firenze: colori, sfumature, persone, ponti, palazzi, lampioni, fiume, uccelli, aereo che atterra....

Foto di Marco Giorgi