mercoledì 5 gennaio 2011

Lucchetti sul Ponte Vecchio

Foto di Roberto Di Ferdinando
Testo di Roberto Di Ferdinando
Se ci affacciamo dalla terrazza centrale del Ponte Vecchio, lato nord, possiamo notare, sulla desta e sulla sinistra, numerosi lucchetti agganciati a due sporgenti tubi di ferro. Questi alveari di lucchetti sono il prodotto di una curiosa usanza, nata dopo il secondo dopoguerra, di cui però non conosciamo, con certezza, gli ideatori. C'è chi sostiene che essi furono gli allievi ufficiali della vicina Scuola di Sanità Militare di Costa San Giorgio. Questi, infatti, al momento del congedo, sarebbero stati soliti lasciare qui agganciato, come gesto portafortuna, il lucchetto che aveva assicurato il proprio armadietto durante il loro servizio militare. Negli anni seguenti, questo gesto di buon augurio, modificandosi, è stato portato avanti fino ai giorni nostri dagli innamorati di tutto il mondo. Questi - che secondo altri sarebbero invece i veri ideatori di questa usanza - infatti, da anni si recano sul Ponte Vecchio ad agganciare un lucchetto, che porta scritto i loro nomi e la data del loro fidanzamento o matrimonio, e ne gettano poi in Arno la chiave, in modo da rendere il loro legame sentimentale indissolubile.
L'ormai poco spazio rimasto a disposizione sui tubi di ferro ha spinto le coppie a chiudere i loro lucchetti anche presso l'altra terrazza, sulle colonne del Corridoio Vasariano e presso i ponti e lungarni vicini.
RDF

Nessun commento:

Posta un commento