mercoledì 24 agosto 2016

Modi di dire: “Dare di barta”

“Barta” è ribaltarsi, capovolgersi, quindi si usa per commentare chi si capovolge o chi cade con un mezzo di locomozione. Ma “dare di barta” indica anche il perdere il senno, l’arrabbiarsi talmente tanto da perdere la ragione (“dare di barta di cervello”).  Il termine deriverebbe da lingue nordiche: “ri-re” (di nuovo o addietro) e “balta” (dal tedesco antico “walzan”, rivoltarsi, girare, a sua volta dal latino “volvere”, girare). Roberto Di Ferdinando

Nessun commento:

Posta un commento