giovedì 17 gennaio 2013

Dan Brown ambienta il suo prossimo libro a Firenze

Testo di Roberto Di Ferdinando)
Lo scrittore Dan Brown, autore dei successi editoriali “Angeli e Demoni” e “Il Codice da Vinci” (di quest’ultimo sono stati venduti 80 milioni di copie nel mondo – 4 milioni in Italia), le cui trasposizioni cinematografiche sono diventate anche campioni di incassi, ha concluso il suo ultimo romanzo. Fino a pochi giorni fa su questo libro aleggiava una cortina di mistero, un mistero però che da ieri sembrerebbe (dinanzi alle operazioni di marketing delle case editrici non vi sono certezze) essere meno fitto. Infatti, martedì Brown ha pubblicato sul suo sito e sul suo profilo di Facebook un mosaico digitale con la particolare caratteristica che dietro ad alcune delle sue tessere era nascosto il titolo del suo nuovo libro. I lettori, come i protagonisti delle opere di Brown, hanno pian piano svelato il segreto; infatti, ad ogni post scritto dai visitatori del sito o di Facebook, il mosaico perdeva una tessera e nel giro di qualche ora è apparsa l’immagine della Cupola di Brunelleschi e il titolo del libro che consiste di una sola parola ed in italiano: “Inferno”. Il romanzo di Brown uscirà nelle librerie del mondo il prossimo 14 maggio e sarà ambientato in Europa, in gran parte a Firenze dove il protagonista, Robert Langdon (questo libro sarà il proseguimento del terzo romanzo di Brown, “Il Simbolo Perduto”) dovrà indagare su un capolavoro letterario (che sia la Divina Commedia?) e i misteri che nasconde.
RDF

Nessun commento:

Posta un commento