lunedì 30 giugno 2014

La luna e la torre di San Niccolò

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Più vale il fumo di casa mia che l'arosto dell'altrui"

sabato 28 giugno 2014

giovedì 26 giugno 2014

Ponte Vecchio

Foto di Marco Giorgi



3 luglio - Cellai Boutique Hotel... inviti a Firenze Spettacolo... Serata degustazione vino - Ingresso gratuito

Giovedì 3 luglio dalle 18 alle 21 al Cellai Boutique Hotel... inviti a Firenze Spettacolo...

Serata degustazione del nuovo vino Flamingo presentato dalle Fattorie Giannozzi organizzata in collaborazione con Firenze Spettacolo.

Ingresso gratuito su prenotazione: via mail a info@firenzespettacolo.it - riceverete conferma scritta

info tel 339 6039439

Per conoscere la storia di Flamingo vai alla pagina Facebook di Fattorie Giannozzi.

Cellai Boutique Hotel - via XXVII Aprile, 14 - Firenze - www.facebook.com/fattoriegiannozzi

La macchina di Google Maps a Firenze

La macchina di Google su cui è montata la speciale telecamera per le rilevazioni per Google Maps...questa mattina in piazza di San Lorenzo


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Acqua torba non lava"

mercoledì 25 giugno 2014

La Spiaggia di Firenze

Foto di Marco Giorgi


1-6 luglio - Il Galluzzo per la LILT "Cena con noi e sostieni la lotta contro il cancro"

Il Galluzzo per la LILT
"Cena con noi e sostieni la lotta contro il cancro"


Da martedi 1 a domenica 6 luglio, saremo presenti al Galluzzo nell'Area feste di viale Tanini (vicino al Centro Sportivo) dove, per il quarto anno consecutivo, gestiremo uno spazio ristoro serale.

Cucineremo pizze, primi, carne alla brace e tanti altri piatti, serviremo, prenderemo ordinazioni, insomma saremo pronti per prepararvi una cena con i fiocchi!

Siamo sicuri che l'impegno sarà eccezionale come sempre, perché i nostri volontari sono speciali e non si tirano mai indietro, ma avremo bisogno anche della vostra partecipazione e del passaparola ad amici e conoscenti.

I fondi raccolti andranno a sostegno delle attività della Lilt, in particolare del Servizio CAMO per l'assistenza domiciliare.

Ringraziamo di cuore tutti i volontari e i cittadini del Galluzzo per il prezioso aiuto.

Vi aspettiamo! PER INFORMAZIONI: LILT 055.576939

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Cuor forte rompe cattiva sorte"

"Una bellezza di ponte"

Foto di Sara M. Pezzoli


martedì 24 giugno 2014

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Fatti buon nome e piscia a letto, e' diranno che hai sudato"

domenica 22 giugno 2014

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"A nave rotta ogni vento è contrario"

Il patrono di Firenze...fu anche San Giuseppe..

(Testo di Roberto Di Ferdinando)

Il granduca Cosimo III (1642-1723), padre di Gian Gastone, fu molto religioso, anzi bigotto e devoto a San Giuseppe che il 18 dicembre 1719, "ispirato dal cielo" fece votare al Senato il santo, comprotettore, insieme a San Giovanni, di Firenze e protettore del Granducato il tutto solennemente celebrato nella chiesa di San Giuseppe, nell'omonima via, mentre dal Forte di Belvedere e dalla Fortezza da Basso spari d'auguri salutarono il nuovo protettore. Alla morte del Granduca, San Giovanni riprese il suo ruolo di protettore 'principe' sebbene, poco noto, esista ancor'oggi un comprotettore: San Zanobi (si legga: http://curiositadifirenze.blogspot.it/2011/05/leffige-di-san-zanobi-in-via-della.html ).

(Immagine tratta da wikipedia.it)



sabato 21 giugno 2014

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"A rubar poco si va in galera"

La Gioconda agli Uffizi


STORIE DELL'ARTE, il blog di storici dell’arte (http://storiedellarte.com/2014/06/la-gioconda-agli-uffizi-1913.html#lightbox/2/), il 10 giugno scorso ha pubblicato le seguenti  foto originali della Gioconda agli Uffizi nei giorni appena dopo il suo ritrovamento a Firenze in seguito al furto dal Louvre.

Le immagini sono state tratte da "Ro­bert Vau­cher, La Jo­conde re­trou­vée, in “L’Illustration”, 20 di­cem­bre 1913, p. 503 (da Pro­ject Gutenberg)

Luigi Ca­ve­na­ghi, Cor­rado Ricci e Gio­vanni Poggi esa­mi­nano la Gio­conda di Leo­nardo agli Uf­fizi nel 1913




Sul furto della Gioconda ed il suo ritrovamento a Firenze si legga anche il post:
http://curiositadifirenze.blogspot.it/2011/08/la-gioconda-firenze.html

venerdì 20 giugno 2014

Ristorante Veg "La Raccolta"

Housetrip mi ha invitato a raccontare e segnalare curiosità, luoghi e locali interessanti di Firenze (la Firenze raccontata da chi ci abita)....tra questi segnalo...il ristorante veg "la Raccolta"......

E' uno degli storici ristoranti vegetariani a Firenze, adesso anche vegano e macrobiotico. Aperto solo a pranzo (la sera è aperto su prenotazione per feste private o gruppi) ha un menù molto vario con molti piatti vegani e la presenza di portate per intolleranti al glutine e per celiaci, offerta anche di piatti crudisti. Ricca la disponibilità di portate a base di proteine vegetali. Per chi ama sperimentare più sapori, interessante la possibilità del piatto misto, presente nel menu in più versioni, o di comporsi liberamente un piatto con un massimo di 4 pietanze. I piatti sono cucinati utilizzando esclusivamente prodotti bio e non surgelati. Ogni pietanza, si legge sul menù, è cucinata con acqua purificata ad osmosi inversa. Il menù varia periodicamente. Ampia offerta anche per la sezione delle bevande: caffetteria, the, stratti di frutta e verdure e dei dolci della casa.
Personale molto gentile, ambiente accogliente. Piatti anche da asporto.
Prezzo medio: (piatto misto, dolce e bevuta: 18-20 euro).



La Raccolta 
"Ristorante, Biomarket e Takeaway vegetariano, vegano biologico e macrobiotico
Via G. Leopardi, 2 rosso - Firenze
Tel. 0552479068
www.laraccolta.it

La chiesa di San Leonardo in Arcetri

Housetrip mi ha invitato a raccontare e segnalare curiosità, luoghi e locali interessanti di Firenze (la Firenze raccontata da chi ci abita)....tra questi racconto la chiesa di San Leonardo in Arcetri...e le sue particolarità.

(Testo di Roberto Di Ferdinando)

La piccola chiesa in pietra di San Leonardo in Arcetri, è una pieve romanica dell'anno Mille, e si trova nella campagna fiorentina appena fuori Porta San Giorgio, nella suggestiva via di San Leonardo, che merita di essere percorsa anche per i caratteristici muretti a secco che la delimitano, per gli affacci sulle colline cittadine e per alcune residenze storiche che si affacciano lungo questa strada.

(immagine tratta da www.wikipedia.it)


L’antica chiesa conserva alcune opere di alto valore artistico: dipinti del Quattrocento della scuola di Lorenzo di Niccolò, di Neri di Bicci ed opere settecentesche di Francesco Conti, ma è famosa per custodire un monumento molto particolare: il pulpito dell'ex chiesa di San Pier Scheraggio, un elegante opera del XII secolo d. C. in marmo con decorazioni ad intarsio bianco e nero.
La chiesa di San Pier Scheraggio sorgeva nell'attuale via della Ninna (alcuni resti ed una lapide ne ricordano la passata presenza), ma sul finire del Duecento e nei secoli successivi fu pian piano ridimensionata per fare spazio alla costruzione del Palazzo dei Priori (futuro palazzo della Signoria). Nel 1782, per volere del Granduca Pietro Leopoldo, San Pier Scheraggio fu sconsacrata ed inglobata nell'ampliamento degli Uffizi, divenendo sede dell'Archivio di Stato del Granducato di Toscana, ed oggi una sala espositiva del Polo Museale fiorentino.
Con la sconsacrazione della chiesa il pulpito fu smontato e rimontato nella chiesa di San Leonardo. Ma questo non fu il primo suo "trasloco"; infatti in origine si trovava in una chiesa di Fiesole, ma quando nel 1010 d.C. Firenze conquistò Fiesole dopo una cruenta battaglia, il pulpito divenne bottino di guerra e così trasferito sulle rive dell’Arno.
Ma le particolarità di questo monumento non finiscono qui. Infatti, San Pier Scheraggio, prima della costruzione di Palazzo dei Priori, ospitava le riunioni solenni per l'amministrazione della città, le assemblee pubbliche e l’elezione dei Priori e del Gonfaloniere di giustizia. La tradizione vuole che da questo pulpito abbiano parlato Dante, nella sua iniziale carriera di 'politico', Boccaccio e Giano della Bella.
Recentemente il pulpito, in seguito ad un complesso restauro curato dall’ Opificio delle Pietre Dure, è stato riportato all'originario splendore.
RDF

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"L'amico certo, si conosce nell'incerto"

16 giugno - le immagini della festa per la nuova illuminazione di Ponte Vecchio (foto di Marco Giorgi)

16 giugno - le immagini della festa per la nuova illuminazione di Ponte Vecchio (foto di Marco Giorgi)
































giovedì 19 giugno 2014

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno

"A pagare e a morire si è sempre a tempo"

mercoledì 18 giugno 2014

lunedì 16 giugno 2014

La Firenze com'era attraverso le opere d'arte

E' possibile scoprire una Firenze che non esiste più o molto diversa dall'attuale, non solo tramite le vecchie fotografie, ma anche attraverso particolari opere d'arte: affreschi, tavole, dipinti, che ci permettono anche un sguardo sui modi e sullo stile di vita in quei secoli ormai lontani.

Di seguito riporto l'immagine dell tavola del Botticelli, "I tre miracoli di San Zanobi", (1500-1505), oggi conservata alla National Gallery di Londra.


Nella tavola i personaggi si muovono in una piazza ipotetica, racchiusa da scorci di Firenze. Nel palazzo di fondo, secondo Amanda Lillie, lettrice all'Università di York, si riconoscerebbe il Palazzo Corsi-Horne, dalla caratteristica panca di via, nell'attuale via de'Benci; mentre l'arco di passaggio a destra, ricorderebbe la Volta di San Pietro (l'arco di San Pierino) porta d'accesso a piazza San Pier Maggiore.

Invece, qui sotto, il "ritratto di uomo in arme", attribuito a Francesco Granacci (1510), sebbene il professor Natali, direttore degli Uffizi, lo attribuisca a Ridolfo del Ghirlandaio, dove appare un altro scorcio di Firenze: Piazza della Signoria con il Palazzo omonimo, davanti al quale 'spicca' il David di Michelangelo, l'originale, che solo nel 1873 fu trasferito all'Accademia. Da notare che sullo sfondo l'assenza della Galleria degli Uffizi il cui cantiere inizierà solo dopo circa cinquant'anni.
RDF