mercoledì 30 settembre 2015

Tramonto in Oltrarno

Foto di Simone Bernardi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Il miracolo non fa il santo"

martedì 29 settembre 2015

domenica 27 settembre 2015

sabato 26 settembre 2015

venerdì 25 settembre 2015

Intravedere.....

Foto di Angela Lidia Larosa


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Quando si ride senza esser contenti è un riso che non passa i denti"

giovedì 24 settembre 2015

mercoledì 23 settembre 2015

lunedì 21 settembre 2015

domenica 20 settembre 2015

sabato 19 settembre 2015

venerdì 18 settembre 2015

mercoledì 16 settembre 2015

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi ruba, pecca uno; e chi è rubato pecca cento"

lunedì 14 settembre 2015

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Se tu vuoi giudicar ben, mettiti sempre nei suoi piè"

domenica 13 settembre 2015

sabato 12 settembre 2015

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Fino alla bara sempre se ne impara"

venerdì 11 settembre 2015

mercoledì 9 settembre 2015

martedì 8 settembre 2015

sabato 5 settembre 2015

Piazza Santo Spirito

Foto di Marco Giorgi


Disparità dei sessi nella Firenze Capitale

(Testo di Roberto Di Ferdinando) Fonte: Storia&Storie di Toscana

Volta de' Pecori - Foto tratta da: http://tuttatoscana.net/
Con l’arrivo della capitale del Regno a Firenze, non cambiò molto la condizione delle donne fiorentine, difatti, nonostante la città fosse al centro della politica nazionale, ed ancor di più fucina molto attiva in ambito culturale, le fiorentine dovettero continuare a subire discriminazioni di genere, principalmente da parte delle autorità e perfino nei più semplici momenti di vita quotidiana. Alcuni esempi: nell’estate del 1865 lungo l’Arno l’amministrazione cittadina autorizzò l’apertura di due stabilimenti pubblici, presso il Torrino di Santa Rosa e alla pescaia di San Niccolò (dove anche oggi vi è in estate una spiaggia pubblica); l’accesso ai due bagni era riservato solo agli uomini, come prevedeva il regolamento comunale. Non solo, se una donna nel 1865 avesse voluto fare attività ginnica presso una struttura (già allora esistevano dei saloni ginnici, antesignani delle moderne palestre), avrebbe dovuto pagare il doppio della tariffa prevista, invece,  per gli uomini. Un abbonamento mensile alla palestra di palazzo Chianigiani, in via de’Bardi, costava per le donne 20 lire (oltre 100 euro di oggi), 10 lire, invece, per gli uomini.
RDF

Veduta da viale Giuseppe Poggi

Foto di Marco Giorgi

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"L'asino dov'è cascato una volta non ci casca più"