lunedì 31 agosto 2015

Ponte San Niccolò

Foto di Marco Giorgi

Il camelopardo a Firenze

Nel 1487 il sultano d'Egitto, Kaytbey, donò a Lorenzo de'Medici un camelopardo, una giraffa, descritto come un animale magnifico perché era alto <<sette braccia>>, <<i piè come 'l bue>, e così pacifico da prendere una mela dalla mano di un bambino. Ebbe un tal successo e scatenò tanta curiosità che fu portata in giro per la città e perfino nei conventi di clausura. Fu da soggetto per l'Adorazione dei Magi del Ghirlandaio (Cappella Tornabuoni di Santa Maria Novella) e per l'incompiuto Tributo a Cesare di Andrea del Sarto, nella villa di Poggio a Caiano. Non adattatasi al clima fiorentino, morì il 2 gennaio 1488. Non fu la prima giraffa presente a Firenze, già nel 1459 fu introdotta una giraffa per una caccia esostica, e negli anni trenta dell'Ottocentro il Granduca di Lorena ne ebbe anch'esso in regalo una.
RDF

Adorazione dei Magi del Ghirlandaio (Cappella Tornabuoni di Santa Maria Novella)

Veduta da Pian dei Giullari


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"L'errare insegna, e il maestro si paga"

domenica 30 agosto 2015

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Esperienza, madre di scienza"

sabato 29 agosto 2015

venerdì 28 agosto 2015

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi tocca con mano, va sano"

giovedì 27 agosto 2015

Monaci a Novoli

I problemi dei pendolari anche durante Firenze Capitale

Testo di Roberto Di Ferdinando – Fonte: Storia & storie di Toscana

Con Firenze capitale, l’amministrazione della città dovette affrontare anche la questione (già allora) dei servizi pubblici, spesso non all’altezza delle esigenze dell’utenza costretta a viaggiare in mezzi molto affollati. Il ‘parco’ omnibus si componeva di 60 vetture, 160 cavalli e 48 cocchieri. Il costo del biglietto variava a seconda della distanza da percorrere, anche all’interno della città: 10 centesimo per andare da Piazza della Signoria a Piazza San Gallo (attuale piazza della Libertà), o da Porta a Prato a Porta Romana. E per le persone, che potevano permettersele, l’alternativa dei velocipedi per muoversi in città non era migliore, infatti, erano visti come un pericolo per i pedoni ed i mezzi pubblici,  tanto che i regolamenti comunali ne limitavano l’uso. L’utilizzo dei velocipedi era consentito solo nel parco delle Cascine ed inizialmente solo nelle ore in cui non c’era il passeggio. Solo successivamente, in seguito alle proteste dei cittadini amanti delle due ruote, fu autorizzata la circolazione alle Cascine fino alle due e in città solo fuori le mura.
RDF

Pitture di Firenze: Duomo under the Moon di Akiyo Takano

Duomo under the Moon by Akiyo Takano
Acrilic su tela, 30x40

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi si è guardato in uno specchio solo non può dire di conoscersi"

sabato 22 agosto 2015

venerdì 21 agosto 2015

domenica 16 agosto 2015

Le Murate

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi non mangia a desco, ha mangiato di fresco"

venerdì 14 agosto 2015

mercoledì 12 agosto 2015

Alcuni numeri della Firenze ottocentesca

Il censimento del 1810 registra per Firenze73.000 abitanti, di cui 3.224 religiosi, e delle17.716 famiglie ben 15.707 (il 90%) risultano povere o indigenti. Alla vigilia di Firenze capitale, la popolazione era di113.000 abitanti di cui 26.081esercitanti arti o mestieri. La ditta fiorentina con capitali inglesi Florence Land and Public Workco. vinse l'appalto per smantellare le mura. Le pietre furono impiegate per la massicciata e i marciapiedi dei viali. Con la legge del 27 aprile1865 furono soppressi i comuni di Legnaia, del Pellegrino, di Rovezzano e di Careggi, e venne inglobata a Firenze anche buona parte di quello del Galluzzo.
RDF

Piazza Bambine e Bambini di Beslan: opera di Mario Ceroli (intitolata Silenzio: ascoltate!)

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi ha portata la tunica puzza sempre di frate"

martedì 11 agosto 2015

lunedì 10 agosto 2015

domenica 9 agosto 2015