martedì 21 febbraio 2017

Modi di dire: “l’è un tamburlano!”



Tale termine è usato per indicare un oggetto ingombrante o antiestetico, oppure per descrivere uno stato di confusione dovuto ad un noioso frastuono o all’essere travolto dalle molte parole di un’altra persona.
Il tamburlano è, ormai era, un braciere cilindrico di metallo e di legno, a forma di tamburo, da cui il nome, che si utilizza (utilizzava) per asciugare i panni. Spesso tale arnese era molto voluminoso da qui l’utilizzo di tale termine per descrivere qualcosa di ingombrante, oppure per indicare che una certa confusione o chiacchericcio determina un mal di testa tale da far percepire la testa molto grande.
Roberto Di Ferdinando

Nessun commento:

Posta un commento