mercoledì 6 marzo 2013

Il Camminamento di Ronda di Palazzo Vecchio


Testo e foto di Roberto Di Ferdinando

In una Firenze in cui gli scontri tra famiglie nobili, per motivi politici e di potere, e le congiure erano frequenti ,il Palazzo in cui risiedeva l’autorità cittadina non poteva che avere un aspetto ed una connotazione di fortezza. Infatti, Palazzo della Signoria (Palazzo Vecchio), nasce proprio come un forte, e con i caratteristici dispositivi di sicurezza, tra cui il camminamento di ronda. Da poco tempo riaperto al pubblico, il camminamento era usato dalle guardie per vigilare sulla città, ma anche per difendere il potere politico di Firenze dai nemici interni. Il camminamento corre a circa 40 metri di altezza, subito sotto la merlatura. L’osservazione della città avveniva tramite finestre ad arco o feritoie da cui oggi è possibile ammirare un panorama unico sulla città. Da qui è possibile ancora notare, sul pavimento del camminamento, le botole (piombatoie) da cui le guardie, in caso d’assedio, gettavano olio bollente sugli assalitori.
RDF

Veduta di Firenze da una feritoia del camminamento
Veduta dal camminamento
Veduta di Piazza Signoria da una feritoia
La Torre di Arnolfo vista dal camminamento

Nessun commento:

Posta un commento