martedì 25 giugno 2013

Boboli e ville medicee patrimonio dell’Umanità


Da anni il centro storico di Firenze è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO (l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura che si occupa di incoraggiare la collaborazione tra le nazioni nelle aree dell'istruzione, scienza, cultura e comunicazione), adesso Firenze può vantare anche altri gioielli nella lista dei luoghi  tutelati  dall’organizzazione internazionale. Infatti, sabato scorso è stato ufficializzato (http://whc.unesco.org/en/list/175) l’ingresso in tale patrimonio del Giardino di Boboli,  della villa medicea di Careggi, de La Petraia , di Castello e quella di Poggio Imperiale. Questi siti entrano nella lista tutelata insieme al Giardino di Pratolino, nel comune di Vaglia, alle ville di Cafaggiolo a Barberino di Mugello, Trebbio a San Piero a Sieve, a villa Medici di Fiesole, alla villa di Poggio a Caiano e a quella di Carmignano in provincia di Prato, e alla villa di Cerreto Guidi, La Magia a Quarrata (Pistoia) e il Palazzo di Seravezza (Lucca).

Nessun commento:

Posta un commento