giovedì 4 ottobre 2018

Il migliaccio o roventino

“E’ prodotto con sangue di suino prelevato immediatamente dopo l’abbattimento dell’animale. Durante la preparazione di questa pietanza al sangue vengono aggiunti uova, formaggio grattugiato ed eventualmente pane grattato e/o farina. Il tutto, condito con sale e semi di finocchio selvatico, è cotto nel lardo di maiale fatto sciogliere in precedenza (alcuni pezzetti di lardo possono anche essere inseriti all’interno dell’impasto).
[…] Le norme igienico-sanitarie, molto rigide riguardo alla lavorazione del sangue suino, non permettono di reperirlo comunemente in commercio.”
(Tratto da: Guida ai prodotti agroalimentari del Casentino, a cura dell’EcoMuseo del Casentino)

Nessun commento:

Posta un commento