venerdì 5 ottobre 2018

Le piante medicinali dell’orto dei Semplici dell’Ospedale di Santa Maria Nuova nell’antico chiostro delle medicherie (10 - continua) - Ceterach officinarum (Erba resurrezione, Cedracca)

“[…] La Cedracca è una piccola felce conosciuta anche come erba spaccapietra perché, crescendo tra le pietre dei muri a secco esposti a mezzogiorno, li frantuma lentamente. E’ una delle “pietre resurrezione” perché in periodi aridi arriccia le fronde che appaiono  marroni e secche, come morte. Ma appena la bagna la rugiada la pianta si ristende e mostra il verde acceso delle sue fronde verdi, elegantissime. Il decotto delle foglie era utilizzato per lavare e tonificar ei capelli e come disinfettante per lavare ferite, croste e piaghe. La Cedracca in passato è stata anche impiegata per la cura della renella. La raccolta si pratica alla vigilia della festa di san Giovanni, il 23 giugno perché, secondo tradizione, chi quella sera si infila nella scarpa una fronda di cedracca troverà “il tesoro nascosto”.”
(Tratto da: Le piante medicinali dell’orto dei Semplici dell’Ospedale di Santa Maria Nuova nell’antico chiostro delle medicherie)

Nessun commento:

Posta un commento