martedì 12 giugno 2012

L’antica Università

Testo e foto di Roberto Di Ferdinando

Via dello Studio è la strada che unisce via del Corso con Piazza del Duomo, e la sua origine è antica, difatti era già presente all’interno della duecentesca cerchia muraria, allora si chiamava Via dei Tedaldini, prendendo tale nome dalla nobile famiglia di ghibellini che qui aveva dimora. Nel Trecento i Tedaldini caddero in disgrazia e la Repubblica gli confiscò le proprietà. E proprio in una di queste proprietà, all’odierno numero civico 1, il governo di Fiorenza istituì lo Studio Fiorentino (Studium Generale), una scuola di arti superiori, dove si insegnavano materie scientifiche, letterarie, giuridiche, filosofiche e teologiche, che per volere del Papa Clemente VI godeva di tutti i diritti ed i privilegi di una università, ma  era sotto il controllo e l’autorità del vescovo (gli studenti, soggetti al potere religioso, erano chiamati, difatti, chierici). La strada prese quindi il nome di Via dello Studio, Studio che nel 1364 fu dichiarato Università Imperiale da Carlo IV. Tale istituzione fu soppressa nel 1484 per decisione di Lorenzo dei Medici e riunita a quella di Pisa. Successivamente in questa sede, dove oggi  è possibile notare ancora gli stemmi del capitolo del Duomo, quello dei Medici e dell’Opera del Duomo, fu ospitato, quasi  a proseguire la tradizione formativa, il Collegio Eugeniano, fondato nel 1435 da Eugenio IV per istruire i chierici della cattedrale.


Via dello Studio, l'antica sede dello Studio Fiorentino

Un’altra curiosità presente lungo questa strada. Al numero 25, nella duecentesca casa torre, un insegna ed un busto ricordano che quella fu la casa natale di Sant’Antonino Pierozzi (1389- 1459), già arcivescovo di Firenze (vedi anche: http://curiositadifirenze.blogspot.it/2012/04/troppa-grazia-santantonio.html).
RDF
Via dello Studio, la casa-torre dove nacque Sant'Antonino
Via dello Studio, il busto e la targa che ricordano la casa natale di Sant'Antonino

Nessun commento:

Posta un commento