giovedì 20 dicembre 2018

Il grano Verna

“Il grano “Verna” è una vecchia varietà costituita negli anni Quaranta del secolo scorso dall’Ente Toscano Sementi; si tratta di una varietà molto rustica, dotata di eccezionale resistenza al freddo, alle ruggini ed all’acidità del suolo. Per questi caratteri trovò ampia diffusione in molte aree montane della penisola italiana.
Nonostante le buone qualità, la sua coltivazione è stata progressivamente  abbandonata negli ultimi decenni.
Alla fine degli anni ’90 la selezione di questa varietà e di altri vecchi frumenti, come l’”Arno” ed il “Sieve” è stata ripresa da parte dell’Università di Firenze. Attualmente queste sementi vengono impiegate principalmente nelle aziende biologiche.
La farina del grano Verna, ottenuta con la molitura a pietra, è particolarmente adatta per la produzione del pane tradizionale a lievitazione naturale: il particolare aroma e la “dolcezza della pasta” rendono questo prodotto molto ricercato nell’ambito del mercato di nicchia dei prodotti tipici. […]”

(Tratto da: Guida ai prodotti agroalimentari del Casentino, a cura dell’EcoMuseo del Casentino)

Nessun commento:

Posta un commento