Firmato a Firenze l'Accordo di Programma tra la Regione Toscana e il Ministero dello Sviluppo Economico, per i progetti 4 e 5 del Programma Galileo di Baker Hughes, A GE company

La firma dell'accordo di programma tra la Regione Toscana e il Ministero dello Sviluppo Economico, relativamente ai progetti 4 e 5 del Programma Galileo di Baker Hughes, A GE company, che in Italia opera principalmente attraverso la Nuova Pignone, e' stata posta  a Firenze: la firma in questione rappresenta il sigillo all'accordo di programma tra la Regione Toscana, rappresentata dal Presidente, Enrico Rossi e il Ministero dello Sviluppo Economico, con in persona il Ministro, Carlo Calenda, sottoscritto a novembre 2016 e che definisce il cofinanziamento dei progetti pari circa al 30% tra risorse ministeriali e regionali. Il quarto progetto prevede lo sviluppo di una piattaforma innovativa di compressore assiale per turbine a gas della famiglia Noval T. L'innovativa piattaforma sarà funzionale per rafforzare la propria presenza nel segmento delle turbo macchine con potenza sotto i 40 MW. Il quinto progetto,invece, del programma Galileo, consentirà lo sviluppo di soluzioni digitali innovative a supporto dei prodotti appartenenti al portafoglio di BHGE. Tali soluzioni andranno a vantaggio della produttività lungo tutto il ciclo di vita di un prodotto, dalla progettazione, alla produzione, alla operatività quando installate negli impianti. Per ciascuno dei progetti del programma Galileo, BHGE, come ha sottolineato, dopo la firma avvenuta   al Teatro dell'Opera di Firenze, nel corso della annuale convention di Baker Hughes A Ge company, il presidente di Nuovo Pignone, Massimo Messeri, "sono stati presentati  costi di ricerca e sviluppo per un massimo di 40 milioni di euro, con un valore complessivo degli investimenti aziendali che si attesta sui 400 milioni, nell'arco dei cinque anni del programma, dal 2016 al 2020" "E' un impegno - prosegue  Messeri - che porterà 60 nuove assunzioni, entro i prossimi cinque anni, oltre a un forte investimento in formazione e orientamento per i giovani. Si tratta di un tassello fondamentale all'interno di un programma ambizioso, che si articola su cinque progetti, i cui ultimi due prevediamo di firmare entro la fine del 2018 in collaborazione con Regione e Mise". "Questo momento - conclude Messeri - testimonia il continuo impegno di BHGE Nuovo Pignone, nei confronti del territorio e delle Istituzioni del Paese, per noi partner affidabili e di grande valore" .
Gianni Di Ferdinando

Commenti

Posta un commento

Post più popolari