sabato 4 febbraio 2012

La Firenze che fu, che è, e come sarebbe potuta essere (3)

Testo di Roberto Di Ferdinando

Riprendo ancora dall’inserto de Il Nuovo Corriere del 31 dicembre 2012 alcuni passi dell’articolo di Francesca Palermo, dedicati alla visione cosmopolita di Giuseppe Poggi nel suo piano di urbanizzazione per Firenze Capitale.
Riguardo ai viali di circonvallazione la Palermo, citando lo stesso Poggi, evidenzia che erano stati progettati come: <<un pubblico grandioso passeggio secondante la traccia delle medesime>> (mura), “un sistema, un sistema viario di respiro naturalistico, intervallato da piazze verdi destinate a giardino pubblico, che trovava spontanea continuazione nel viale dei colli fino al Piazzale Michelangelo (G. Poggi, Sui lavori per l’ingrandimento di Firenze, 1882, p. 1). […] fu il Poggi ad opporsi all’idea degli amministratori di realizzare dei viali soprelevati, costruiti sul riporto della demolizione delle mura stesse, come difesa idraulica della città. Il nuovo sistema viario, ampio e alberato, era un chiaro riferimento al sistema dei boulevards di Parigi: ne è testimonianza la scelta di isolare i monumenti significativi […] come è il caso di Porta alla Croce in Piazza Beccaria […]. In un primo progetto il Poggi aveva anche previsto di realizzare, fra Porta alla Croce e l’Arno, uno stabilimento balneare in quanto si era posto il problema di come la collettività avrebbe potuto ritrovare i propri usi e costumi, in spazi talvolta trasfigurati dai cambiamenti  <<il prolungamento del Lungarno e la soppressione dei mulini della Zecca Vecchia e dei rispettivi calloni, nei quali la gioventù, con l debite cautele si bagnava e si esercitava, aveva questo lato peggiorato le condizioni di Firenze […] Dispiacente di ciò presentai il progetto di un grande Stabilimento Balneare sull’Arno difronte al grande parterre della Croce […] “.
Per un approfondimento sull’opera urbanistica di Giuseppe Poggi per Firenze Capitale rinvio alla lettura del mio post: http://curiositadifirenze.blogspot.com/2011/03/interventi-urbanistici-ed-edilizi-nella.html .
RDF

Nessun commento:

Posta un commento