giovedì 3 ottobre 2019

Riapre la torre medievale Ricci - Donati

foto dell'ufficio stampa della Donati Luxury Tower
Dopo più di venti anni di chiusura, riapre la torre medievale
Ricci - Donati, l’antico edificio risalente al 1100, posizionato nel
cuore di Firenze, a un passo dal Duomo. La nuova sistemazione,
operativa tra una settimana, accoglierà una dimora turistica di lusso,
costituita da 12 appartamenti, dotati ognuno di cucine e con varie
metrature da 40 a 70 metri quadri. La torre
abbandonata dalla proprietà da un ventennio, e’ stata completamente
rimodernata, con Interventi importanti. Si è trattato di un restauro
conservativo, che ha sfruttato con un lavoro certosino, tutto quel che
era rimasto della struttura originaria. Il costo dell’operazione si
aggira sui 2 milioni di euro, con una gestione da parte dei nuovi
investitori, che avrà la durata di 25 anni. La società gestrice della
struttura. la Donati Luxury Tower Srl, fa riferimento agli
amministratori, Enrico Borgogni, fiorentino da numerose generazioni e
attuale proprietario in città dell’hotel Firenze, un tre stelle in
pieno centro e al suo socio di Rimini, Fulvio Fabbri. “Puntiamo - ha
sottolineato Borgogni, in sede di conferenza stampa - a un turismo di
qualità, di classe, non certamente da mordi e fuggi. Un turismo che
abbia come obbiettivo prioritario quello di allungare le permanenze in
città, rivolgendosi a una clientela costituita da belle famiglie,
provenienti per lo più dall’ estero”.
I lavori di ristrutturazione della torre, sono stati curati
dall’architetto, Peroni, con l’obbiettivo di valorizzare
principalmente gli elementi storici dell’edificio, anche perché non
sottoposto a vincoli.
GDF

Nessun commento:

Posta un commento