martedì 24 luglio 2018

Fiorino sull’Arno Lungarno Pecori Giraldi - Firenze - Il programma

Torna fino alla prima decade di settembre Il Fiorino sull’Arno (Lungarno Pecori Giraldi - Firenze; info e prenotazioni 333 9119535), locale all’aperto che offre sette giorni su sette buona musica e intrattenimento di qualità, insieme a ottime pizze e altre specialità culinarie, soprattutto mediterranee e un fornitissimo bar.

Aperto anche per buona parte della giornata, oltre che la sera, è un grande catalizzatore di pubblico giovane (soprattutto) e adulto; fra avventori diurni e serali, ci può passare anche un migliaio di persone, nell’arco della giornata.

Non è solo un bar-ristorante con sottofondo musicale, ma un palco su cui si sono avvicendati nelle passate stagioni anche nomi di rilievo nel panorama musicale italiano e a volte anche estero, il tutto esclusivamente a ingresso libero.

Si cena sempre dalle 20, dalle 19 aperitivo. Il tutto in uno spazio molto gradevole, in mezzo ad alberi secolari che proteggono dalla calura estiva.

I concerti iniziano alle 21.30 e sono ad ingresso libero.

Anche quest’anno il Fiorino sull’Arno offre programmazione musicale assortita, con rassegne tematiche: un giorno alla settimana è stato riservato a “Fiorino in jazz”, rassegna curata da Ferdinando Romano che nella prima edizione, l’anno scorso, ha portato sul palco del locale una selezione di jazzisti di rango (con gran successo si è sono esibiti Fabio Morgera, Gianmarco Scaglia e Fabrizio Mocata insieme a Wertico, Stefano Rapicavoli, Dario Cecchini, Cosimo Marchese, Marco Poggiolesi). La domenica è consacrata a un evento che è ormai un must fra i tangueros: la Milonga del Fiorino, sempre affollatissima. Il cartellone fino a settembre è quasi pronto.

Naturalmente sono state proiettate su megaschermo le partite dei Mondiali di calcio, con gran concorso di pubblico: anche in questo caso il locale si è dimostrato un luogo di festosa aggregazioe.




Martedì 24 luglio ore 21 Appocun trio - omaggio a Pino Daniele. Tornano ad esibirsi gli AppocunTrio con il loro omaggio al grande Pino Daniele, un trio in dimensione acustica che ha incantato più di 500 persone nell'edizione 2016 del Prato Estate. La formazione ripercorrerà molti dei tanti successi del periodo d'oro dell'artista Partenopeo, riarrangiati con medley e soluzioni personali. Giacomo Ballerini: Vox, - Classic & Acoustic Guitars; Mirko Verrengia: Acoustic Bass; David Salvatori: Kajon & Percussions

Mercoledì 25 luglio ore 21 Fiorino in Jazz presenta Francesco Fiorenzani “Silent Water”. Francesco Fiorenzani: chitarra, Luca Sguera: pianoforte, Francesco Ponticelli: contrabbasso, Bernardo Guerra: batteria. Il progetto nasce dalla volontà di dare forma a un percorso musicale che sintetizzi le esperienze del leader e dei membri del gruppo. Il lascito di “ A Love Supreme” di Coltrane, idealmente è sempre presente e sono inoltre forti le influenze della scena newyorkese dagli anni Novanta a oggi, nelle scelte armoniche e melodiche dei brani; fonti di ispirazione sono anche i lavori di artisti come Kurt Rosenwinkel, David Binney, Ambrose Akinmusire. Emerge così dalle composizione del gruppo una forte presenza di temi cantabili, appoggiati su armonie ricercate e complesse, che creano una connessione tra quello che il jazz è stato e quello che potrebbe essere. Non mancheranno anche ospiti a sorpresa!

Giovedì 26 luglio ore 21 concerto della Wyedean Scool orchestra ore 22 concerto di Jon Boutellier (sax), Simone Basile (chitarra), Ferdinando Romano (contrabbasso), Giovanni Paolo Liguori (batteria). Jon Boutellier, è cresciuto fin da piccolo nell’ambiente del festival Jazz à Vienne, studiando poi a Lione, Losanna e al CNSM di Parigi. A Parigi stesso sviluppa il gusto della scrittura che lo porta a creare insieme agli amici Fred Nardin, Bastien Ballaz et David Enhco, la Keystone Big-Band. L’orchestra nel tempo ha collaborato con grandi nomi quali Quincy Jones, Cécile McLorin Salvant, Liz McComb, Gregory Porter, Kellylee Evans, Zaz… Collabora con numerosi progetti nel mondo del cinema e insegna armonia al conservatorio di Lione, oltre a collaborare con numerosi grandi artisti della scena francese e internazionale. Accanto a lui un gruppo formato da Simone Basile, Ferdinando Romano e Giovanni Paolo Liguori, giovani musicisti ma già ricchi di esperienze nell’ambito del jazz e non solo.

Venerdì 27 luglio ore 21 Mariano Di Nunzio Walking Quartet. Mariano Di Nunzio trumpet, live electronics (composizioni e arrangiamenti); Luigi Di Chiappari piano, live electronics; Amedeo Ronga double bass, live electronics; Daniele Fusi drums. Jazz moderno, aperto e dinamico, a tratti spregiudicato, con ampi spazi improvvisati ma anche ancoraggio deciso alla scrittura, al senso del collettivo. Presentano il disco “Day By Day” che non solo conferma la tromba di Di Nunzio come una tra le più coinvolgenti del panorama nazionale, ma rivela anche del musicista le notevoli capacità compositive e progettuali.

Sabato 28 luglio ore 21 Whisky Trail trio. Pietro Sabatini: voce, chitarra, bouzouki, Nico Grassi: chitarra, voce, Samuel Pellegrini: basso, voce.

Domenica 29 luglio dalle 21 La Milonga del Fiorino. Serata a cura di Tango Florido.

Lunedì 30 luglio ore 21.30 si recupera il concerto di Francesco Taskayali, il giovane pianista italo-turco il cui quarto disco, «Wayfaring», a una settimana dal lancio è entrato nella 64ª posizione tra i 100 dischi più venduti in Italia e che il 7 Dicembre 2017 ha debuttato con un sold-out all'Auditorium Parco della Musica di Roma. Ha rappresentato l'Italia in diverse occasioni: nel 2012 esibendosi a Caracas con L'orchestra di El Sistema, il 2 giugno a Berlino per le celebrazioni della Festa Della Repubblica Italiana e nel 2016 a Los Angeles per la Festa della Musica. Il 28 dicembre 2016 è stato ospitato nel concerto di beneficenza di Nino Surguladze a Tbilisi trasmesso in diretta televisiva Georgiana e nella sua carriera da solista si è esibito in più di 15 paesi nel mondo.

Martedì 31 luglio New Burma trio. Joy De Vito: chitarra; Silvio Angiolucci: contrabbasso; Alessandro Benedetti: batteria. Un chitarrista jazz che, con uno stile tutto suo, riesce a catalizzare l’attenzione di chi lo ascolta.



AGOSTO



Mercoledì 1 agosto ore 21.30 concerto Ferdinando Romano Q.tet

Giovedì 2 agosto ore 21.30 concerto- Trio Carmelindo

Venerdì 3 agosto ore 21.00- Daniele Locchi presenta: 80.doc

Sabato 4 agosto ore 21.30 concerto Roberta Carrese. 24 anni, nata a Venafro (Isernia), è l’ultima di cinque fratelli. Vive a Roma, dove studia cinema, televisione e new media. Suona la chitarra, la batteria, l’ukulele e il piano. A “The Voice of Italy” la giovane cantautrice, che si è guadagnata il soprannome di “Perla nera”, si è messa subito in luce, misurandosi in vari generi musicali. Ha iniziato con una cover di Pensiero stupendo di Patty Pravo e ha raccolto il consenso dei quattro coach in pochi secondi. Ha scelto il team di Pelù con la convinzione che fosse quello più adatto a trasformare la sua passione in una professione. Così, di fase in fase, è arrivata alla finalissima e, anche se non ha vinto, s’è pur sempre guadagnata una seconda posizione.

Domenica 5 agosto dalle 21 La Milonga del Fiorino. Serata a cura di Tango Florido.

Lunedì 6 agosto video arte

Martedì 7 agosto ore 21.30 concerto The Lads

Mercoledì 8 agosto ore 21.30 concerto- The Sycamore

Giovedì 9 agosto ore 21.30 concerto Ilaria Maré: voce; Paolo Rafanelli: chitarre; Alessandro Geri: contrabbasso; Michele Andriola: batteria.

Venerdì 10 agosto ore 21.30 si celebra la liberazione della città nel ’44 con Rodolfo Banchelli: canzoni e coreografie ispirati a Firenze, passando da Spadaro ad altri autori che hanno scritto canzoni importanti sulla città del cupolone. Con Fabio Vannini al pianoforte e Cinzia Daloiso.

Sabato 11 agosto ore 21.30 concerto- Michele Biondi

Domenica 12 agosto dalle 21 La Milonga del Fiorino. Serata a cura di Tango Florido.

Lunedì 13 agosto video arte

Martedì 14 agosto video arte

Mercoledì 15 agosto ore 21.30 Ferragosto al Fiorino col concerto di Mintcho Garrammone, eccezionale compositore e polistrumentista argentino. Mintcho Garrammone ha sviluppato uno stile unico combinando le radici brasiliane e il folklore argentino con un approccio moderno e rivoluzionario. Suona la chitarra Baiana il cavaquinho e il padeiro. Si muove tra generi musicali come la milonga e il Choros mescolando le tradizioni con la tecnologia in un mix di grande intensità. Dopo dieci anni in Brasile è tornato a vivere a Buenos Aires e in questo viaggio in Europa va alla scoperta delle sue origini italiane.

Giovedì 16 agosto - video arte

Venerdì 17 agosto - video arte

Sabato 18 agosto - video arte

Domenica 19 agosto dalle 21 La Milonga del Fiorino. Serata a cura di Tango Florido.

Lunedì 20 agosto - video arte

Martedì 21 agosto ore 21.30 concerto - Secondo Appartamento. Guido Legnaioli (voce e chitarra), Giuliana Ancillotti (tastiere e pad), Andrea Gabrielli (basso), Martina Agnoletti (voce e oboe) e Marco Santini (batteria). I ritmi del Secondo Appartamento appartengono alla tipica tradizione popolare, mescolati con le sonorità e la struttura delle “ballad” inglesi. I loro testi si ispirano alla tradizione cantautoriale italiana, pur rimanendo alla ricerca di nuove vie di comunicazione del pensiero. Il Secondo Appartamento è rifugio ideale per chiunque non si senta adeguato al mondo in cui vive, o perlomeno non lo vede allo stesso modo della società che lo circonda. Vincitori Premio Sete Sois Sete Luas 2012; Vincitori Lucca Summer Giovani luglio 2012; Semi Finalisti Rock Contest 2012; Finalisti Premio Fabrizio De André 2013.Folk raffinato, passione per le storie – sopratttuto quelle ‘fuori dal comune’ – e ritmi coinvolgenti: sono questi gli ingredienti del Secondo Appartamento. I cinque elementi, provenienti da ambiti musicali diversi e tutti polistrumentisti, creano un universo sonoro che non manca di riferimenti ben chiari – il new folk di stampo british/american e la tradizione cantautorale italiana – ma sfugge i grandi contenitori, dando vita ad un suono unico e coinvolgente e a testi densi di significato, a metà tra reale e immaginario.

Mercoledì 22 agosto ore 21.30 concerto - Francesco Giustini trio

Giovedì 23 agosto ore 21.30 concerto - Pietro Sabatini & co. Pietro Sabatini: voce, chitarra, bouzouki; Francesco Giomi: batteria; Samuel Pellegrini: basso, voce. Pietro Sabatini, ex Whisky Trail (34 anni di attività,11 cd, concerti in tutta Italia e Europa), Peter Cam, Meeting ecc, oltre a  proporre un concerto dove vengono eseguiti brani tratti dalla sua produzione solista, in particolare da “Dark & White”  e “Aurelia Allargata” (dedicato al suo territorio maremmano-livornese e entrambi  usciti nel 2016), propone anche la Canzone/Video “Le Belle Partigiane” dedicata a tutte le donne Partigiane di ieri, oggi e domani.

Venerdì 24 agosto ore 21.30 concerto Musia trio

Sabato 25 agosto ore 21.30 concerto Nicola Genovese trio. Nicola M. Genovese: pianoforte, chitarra e voce; Renato Cantini: tromba ed elettronica; Michele Staino: contrabbasso. Un polistrumentista e cantautore che racconta il  nostro tempo con arrangiamenti di sapore jazz. I testi, siano essi in italiano, spagnolo, inglese o francese, con eleganza e disincanto vanno a solleticare la mente  e ad accendere le riflessioni, senza essere mai prolissi.

Domenica 26 agosto dalle 21 La Milonga del Fiorino. Serata a cura di Tango Florido.

Lunedì 27 agosto - video arte

Martedì 28 agosto ore 21.30 concerto Marco Di Maggio duo. Marco Di Maggio: chitarra e voce; Matteo Giannetti: contrabbasso. Rock’n’roll e rockabilly con un duo che pare un’orchestra.

Mercoledì 29 agosto ore 21.30 concerto - Ottanelli/Rizzo/Benedetti/Brilli - Tribute to Mingus

Giovedì 30 agosto ore 21.30 concerto - Giulia Galliani Mag Collective : Song for Joni

Venerdì 31 agosto ore 21.30 concerto - N.E.A.



SETTEMBRE



Sabato 1 settembre ore 21.30 concerto dei Botte di Cool: due fra i più conosciuti jazzisti italiani, il baritonista Dario Cecchini ed il trombettista Fabio Morgera, danno vita a un quartetto che ripresenta i classici del Cool Jazz nella loro versione originale. Coadiuvati dall’eccellente ritmica formata dal bassista Guido Zorn e dal batterista Alessandro Fabbri, i due fiatisti esaltano le loro qualità di strumentisti e arrangiatori già dimostrate con le loro rispettive formazioni, Funk Off e Natural Revolution Orchestra, e che qui ridanno linfa vitale ad un tipo di musica che spopolò durante gli anni Cinquanta e che univa il mondo della musica afro-americana a quello della musica classica europea: il Cool Jazz. Suoneranno brani presi dalla storica incisione di Birth of the Cool di Miles Davis, del quartetto di Gerry Mulligan e Chet Baker, Oliver Nelson, Lennie Tristano e altri ancora.

Domenica 2 settembre dalle 21 La Milonga del Fiorino. Serata a cura di Tango Florido.

Lunedì 3 settembre - video arte

Martedì 4 settembre ore 21.30 - Crofani con le ali

Mercoledì 5 settembre ore 21.30 Simone Alessandrini presenta “Storyellers”: è l’album d’esordio del giovane sassofonista e compositore Simone Alessandrini, uscito per l’etichetta Parco della Musica Records il 17 novembre 2017, che ha subito svegliato l’attenzione della critica specializzata.

Giovedì 6 settembre ore 21.30 concerto dei Bassamusica, ovvero il fisarmonicista Pasquale Rimolo e la cantante, chitarrista e percussionista Arianna Romanella. Tamburi a cornice e fisarmonica, legno e sonagli, ance e pelli. Colori, odori, passioni, illusioni scorrono lungo il connubio spontaneo creato dal cammino ordinato delle note e dai colpi infilati con maestria. L’armonia e l’intesa affiorano spontanee, prepotenti, prendendo per mano chiunque si lasci catturare dall’energia della musica.

Venerdì 7 settembre ore 21.30 Rodolfo Banchelli porta in scena un concentrato del suo «Don Milani. Il Musical», spettacolo ispirato alla sua scuola, al suo modo di concepire la società e la vita. Lo firma e lo interpreta Rodolfo Banchelli, in scena con Cinzia Daloiso; al pianoforte Fabio Vannini.

Sabato 8 settembre ore 21.30 concerto: musiche e danze popolari con Italica. Francesco Cofone: voce & chitarra; Egidio De Lorenzo: chitarra; Antonio Mereu: basso el.; Piero Masi: batteria; Ivan Maraia: fisarmonica; Angela Benestà e Rosy Polimeni; voce & danze.

Domenica 9 settembre dalle 21 La Milonga del Fiorino. Serata a cura di Tango Florido.

Nessun commento:

Posta un commento