giovedì 27 luglio 2017

La chiesa di Santa Margherita de’Cerchi e lo zabaione



“[…] Nella chiesa di Santa Margherita de’Cerchi […] ha sede la venerabile Compagnia dei “Quochi” (con la Q) dedicata a San Pasquale Baylon – nome derivato da quello della festività religiosa della Santa pasqua – morto in Spagna a Villareal il 17 maggio 1592. San Pasquale è il patrono universale dei cuochi e dei pasticcieri. Nella chiesa, davanti all’altar maggiore, è tuttora visibile lo storico sepolcro della compagnia. Il termine Zabajone, infatti , secondo una leggenda trarrebbe origine dal nome del frate, San Pasquale de Baylon che in dialetto torinese abbreviato diventò San Bajon, italianizzato poi in Zabaione. San pasquale è anche protettore delle donne, in particolare, in particolare di coloro che cercano marito. In antico era diffusa anche una preghiera che recita: “San pasquale Baylon, protettore delle donne, mandami un marito, bianco rosso colorito, ma deve essere tale e quale, come te San pasquale”. A San Pasquale è inoltre attribuita l’invenzione del corroborante “zabaione”. […]”
(Testo tratto da: “A zonzo per Firenze”, di Luciano e Riciardo Artusi, pubblicato su Il Reporter di aprile 2017)

Nessun commento:

Posta un commento