venerdì 17 febbraio 2017

19 Febbraio - Domenica 19 febbraio a “Firenze Libro Aperto” Valeria Luzi presenta il romanzo dell'autrice lucchese Chiara Parenti

“La voce nascosta delle pietre” (Garzanti)




Una storia unica e potente, un mondo affascinante come quello delle pietre.

Un romanzo intenso sulle emozioni. Sulle scelte dettate dalla vita e sul coraggio di sovvertirle per seguire i propri desideri. Perché per ognuno esiste una pietra che può donare la felicità.



Questa domenica (19 febbraio) alle 12 alla Fortezza da Basso nell’ambito di “Firenze Libro Aperto”, il primo Festival del Libro a Firenze, si presenta il nuovo romanzo dell’autrice lucchese Chiara Parenti “La voce nascosta delle pietre” (Garzanti), una storia ricca di emozioni e declinata in un linguaggio unico, quello delle pietre.

Insieme all’autrice interverranno: Valeria Luzi, scrittrice, Daniela Forcato, gemmologa, Vicki Satlow, agente letterario.



Questa la trama:

L’agata mi dà coraggio.
L’acquamarina mi regala felicità.
Ho imparato ad ascoltare le pietre.
Solo loro conoscono il mio destino.

Luna era una bambina quando il nonno le ha insegnato che l'agata infonde coraggio, l'acquamarina dona gioia e la giada comunica pace e saggezza. Ma ora che ha quasi trent'anni, lei non crede più che le pietre possano aiutare le persone. Non riesce più a sentire la loro voce. Sono solo sassolini colorati che vende nel negozio di famiglia. Perché il suo cuore porta ancora i segni della delusione: molti anni prima si è fidata di Leonardo, che attraverso le pietre le parlava di sentimenti, ma una notte lui l'ha abbandonata senza una spiegazione, senza una parola. E da allora il mondo di Luna è crollato. Fino ad adesso. Fino al ritorno di Leonardo nella sua vita. È lì per darle tutte le risposte che non le ha mai dato. Risposte che Luna non vuole più ascoltare. Ma suo nonno è accanto a lei per ricordarle come trovare conforto: le pietre conoscono la strada, basta avere il coraggio di seguirle.




«Correte, cadete, rialzatevi, e non abbiate paura di sporcarvi. I tesori più grandi sono ben nascosti, i diamanti affondano nel fango, ma non dovrete mai smettere di cercare! Cercate, cercate e, se non trovate quello che davvero volete, continuate a cercare ancora. Non arrendetevi, non è solo uno il sentiero che porta alla felicità. Voi seguite una strada che sia solo la vostra, seguite le pietre, loro vi indicheranno la via. E se vi perderete, vi riporteranno a casa.»

Nessun commento:

Posta un commento