martedì 13 settembre 2016

14 Settembre - L’organista danese Jakob Lorentzen per il ritorno dei Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

L’organista danese Jakob Lorentzen per il ritorno dei
Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Mercoledì 14 settembre 2016 - ore 21 – biglietto 5 euro
Auditorium Ente Cassa di Risparmio di Firenze - via Folco Portinari, 5r – Firenze
(consigliata la prenotazione al numero 055.538.4001 o via mail a ricevimento@entecarifirenze.it)
JAKOB LORENTZEN
Musiche di Johann Sebastian Bach, Diderik Buxtehude,
Carl Nielsen, Benna Moe, Einar Traerup Sark, Jakob Lorentzen


Quando si dice un enfant prodige. Classe 1968, Jakob Lorentzen si è diplomato in organo ad appena 14 anni, sotto la guida di Carl Riess. Da allora, per il musicista e compositore danese, una carriera in continua ascesa, compresa un’ampia parentesi a Parigi, dove agli studi per organo ha affiancato quelli per pianoforte e improvvisazione.

E Jakob Lorentzen è il protagonista del concerto che segna il ritorno dei Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze dopo la pausa estiva, mercoledì 14 settembre all’Auditorium  ECRF di via Folco Portinari (ore 21 – biglietto 5 euro – consigliata la prenotazione al numero 055.538.4001 o via mail a ricevimento@entecarifirenze.it).

Alla tastiera del maestoso organo Tamburini, Lorentzen proporrà un programma che spazia nei generi e nei secoli, dalle atmosfere barocche di due colonne della scuola tedesca, Diderik Buxtehude e Johann Sebastian Bach, ai “Piccoli preludi” novecenteschi di Carl Nielsen. E ancora dal repertorio danese, brani di Benna Moe e Einar Traerup Sark, per concludere con una improvvisazione di Jakob Lorentzen su tema dato.

Organista titolare della chiesa di Holmen e della cappella di Christianborg a Copenaghen - entrambe utilizzate dalla famiglia reale di Danimarca - Jakob Lorentzen vanta una carriera che lo ha portato sul palco dei maggiori festival internazionali. Ha composto musiche per film e svariati album a suo nome. Ha diviso il palco, tra gli altri, con il soprano Ditte Andersen e con la flautista Janne Thomsen e da oltre venti anni dirige il Graabrödre Chamber Choir. Si esibisce spesso con la moglie, il soprano Monica Stevns.

L’ingresso al concerto prevede un biglietto “simbolico” di 5 euro (consigliata la prenotazione al numero 055.538.4001 o via mail a ricevimento@entecarifirenze.it, dal lunedì al venerdì in orario d’ufficio). Il ricavato è devoluto alla sezione fiorentina dell’AIL - Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma Onlus. 

Tutte le informazioni sui Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze sono disponibili sul sito www.entecarifirenze.it.

I Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze sono organizzati dalla stessa fondazione bancaria, direzione artistica a cura di Giuseppe Lanzetta.

La rassegna continua mercoledì 28 settembre con il concerto, tutto dedicato a Johann Sebastian Bach, dell'organista tedesco Eberhard Lauer.

Programma concerto
Diderik Buxtehude (1637 - 1759)     Prelude in D, BuxWV 139
Vater unser im Himmelreich, BuxWV 219
Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)    Concerto in G-major (da Johann Ernst von Sachsen-Weimar) BWV 592
Allegro vivace - Grave - Presto
Carl Nielsen (1865 - 1931)        10 short preludes
Benna Moe (1897 - 1983)        “Alpine Suite”, opus 12 1929
Morning - Shepherds Pipes - Hymn of Praise
Einar Traerup Sark (1921 - 2005)    Toccata primi toni
Jakob Lorentzen (1968)            Improvvisazione su tema dato

Inizio concerto ore 21

Progetto, organizzazione e comunicazione
Ente Cassa di Risparmio di Firenze
Presidente: Umberto Tombari
Vice Presidente: Pierluigi Rossi Ferrini
Direttore Generale: Gabriele Gori
Ottimizzazione: Emanuele Barletti
Direzione artistica: Giuseppe Lanzetta

Ingresso ai concerti
Biglietto 5 euro, ingresso fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si consiglia di prenotare al numero 055.538.4001 – o via mail a ricevimento@entecarifirenze.it

Informazioni
Tel 055.538.4001 - www.entecarifirenze.it

Nessun commento:

Posta un commento