lunedì 11 luglio 2016

Uffizi Live: martedì 12 luglio doppio appuntamento in Galleria

Proseguono fino al 27 settembre i prolungamenti d’orario della Galleria degli Uffizi, ogni
martedì dalle 19 alle 22 e, compresa nel prezzo del biglietto, c’è anche la possibilità di
assistere alle performances della rassegna “Uffizi Live”, calendario di appuntamenti delle
più diverse arti dello spettacolo.
Ogni martedì tra le 19 e le 21 circa, all’interno delle sale del museo i visitatori avranno
l’opportunità di godere non solo delle opere d’arte della collezione, ma anche di un ampio ventaglio
di proposte artistiche che spazieranno dai repertori e dai linguaggi espressivi più classici delle
diverse arti performative fino a quelli più contemporanei. Tutte le performances si concludono entro
le 21 in tempo per dare il via alle procedure di chiusura del museo.
Martedì 12 luglio è in programma un doppio appuntamento che alterna un concerto di musica
classica a una performance teatrale ispirata al “metodo mimico”. Nella Sala della Niobe la
giovanissima Stefania Scapin presenta un programma per arpa sola curato dal Maestro Michele
Sarti: Tra Bach e Scarlatti, una raffinata selezione di grande impatto emotivo.
Contemporaneamente, lungo le sale della Galleria, gli attori della Compagnia Down
Theatre faranno “parlare” e “muovere” le opere d’arte attraverso elaborazioni mimiche ispirate al
metodo di recitazione codificato dal grande Maestro del teatro, Orazio Costa.
L’ARTE COME OPERA VIVA
In collaborazione con l’associazione culturale Il Genio della Lampada, la compagnia
teatrale Down Theatre propone “L’arte come opera viva”, due serie di performance al
secondo e primo piano della Galleria dalle ore 19 alle ore 21. Questo il programma
dettagliato degli appuntamenti:
Testata del Corridoio di Levante - Ercole e Nesso, l’istinto della lotta (ore 19 e 20)
Secondo Corridoio - I due Marsia, il graffio e la parola (ore 19.10 e 20.10)
Secondo Corridoio - Busto, tormenti (ore 19.15 e 20.15)
Terrazza della Caffetteria - Laocoonte, legami (ore 19.25 e 20.25)
Sala 68 - Daniele da Volterra, la strage degli Innocenti (ore 19.40 e 20.40)
Sala 83 - Ritratti, dialoghi impossibili (ore 19.50 e 20.50)
Attraverso un percorso itinerante, gli attori propongono alcune scene di immedesimazione
mimica che, partendo dalla “riproduzione” espressiva della tensione espressa nel quadro o nella
statua, ne sviluppino la tensione emotiva, portandola all’estremo e costringendola a generare
parole, che diventano Teatro. Un’opera d’arte a tutto tondo, dove immagine, colore, gesto,
espressione e voce si fondono in un originale ed emozionante intreccio.
L’istinto della lotta nel gruppo scultoreo di Ercole e Nesso. Il graffio e la parola nelle due statue
dei Marsia, i tormenti della passione in un busto virile, i legami mortali nel Laocoonte, l’infinità ne
La Strage degli innocenti di Daniele da Volterra, imprevedibili e divertenti dialoghi impossibili dei
ritratti di Tiziano.
TRA BACH E LA CONTEMPORANEITÀ
Michele Sarti e Stefania Scapin propongono per “Uffizi Live” il concerto dal titolo “Tra Bach e la
conteporaneità. Viaggio musicale tra le sonorità dell’arpa”. L’appuntamento è nella Sala della
Niobe (Sala 42), al secondo piano della Galleria, dalle 19 alle 21. Il compositore e musicista
Michele Sarti propone un progetto insieme all’arpista Stefania Scapin di musiche che spaziano tra
il Settecento e la contemporaneità. Il programma, suddiviso in tre parti, affianca autori di epoche
differenti, accompagnando gli ascoltatori in un viaggio tra le sonorità dell’arpa. Collocata tra i marmi
della Sala della Niobe, con il proprio suono e attraverso i gesti della musicista, lo strumento a corde
trasforma la plasticità delle statue in movimento sonoro, coinvolgendo anche i visitatori della
Galleria degli Uffizi in un cerchio sinestetico.
COME SI PRENOTA UN BIGLIETTO
Fino al 27 settembre 2016, ogni martedì la Galleria degli Uffizi effettua l‘apertura
continuata dalle ore 19 alle ore 22. L’ingresso nel museo è a pagamento ed è possibile
prenotare la visita attraverso il sito web www.uffizi.it oppure chiamando il numero di Firenze
Musei 055-294883; da tener presente che l’ultimo ingresso prenotabile è fissato alle ore 20.
Le aperture serali sono rese possibili grazie al finanziamento speciale del MiBACT, e gli
spettacoli dal vivo grazie a Firenze Musei.

Nessun commento:

Posta un commento