martedì 21 giugno 2016

Galleria degli Uffizi: le visite speciali proseguono anche nel mese di luglio

Grazie alla disponibilità del personale di vigilanza delle Gallerie degli Uffizi, proseguono anche per tutto il mese di luglio le visite speciali ad alcuni ambienti del complesso vasariano.
Ogni primo venerdì del mese continuano alle 10.15 le visite guidate gratuite nella Galleria
degli Uffizi alle persone portatrici di disabilità grazie all’accompagnamento del personale. Il
prossimo appuntamento è fissato per il 1° luglio. Il percorso si snoda attraverso sia le opere
della originale collezione medicea di statuaria classica degli “Uffizi da toccare”, sia attraverso
alcuni capolavori pittorici qui conservati. Le prenotazioni, a cura dell’Ufficio Coordinatori del
Servizio della Galleria degli Uffizi, si possono effettuare chiamando il numero 055-2388693, dal
martedì al sabato tra le 14.30 e le 16.30. Le visite sono riservate a gruppi di massimo 8
partecipanti, compresi gli accompagnatori; il punto di ritrovo è nel Primo Corridoio, subito dopo lo
strappo dei biglietti.
Ogni venerdì alle 15 la Direzione delle Gallerie degli Uffizi offre la possibilità di visite
guidate gratuite all’ex-Chiesa di San Pier Scheraggio, luogo normalmente chiuso al
pubblico. Le prenotazioni, a cura dell’Ufficio Coordinatori del Servizio della Galleria degli Uffizi, si
possono effettuare chiamando il numero 055-2388693, dal martedì al sabato tra le 14.30 e le
16.30. Il ritrovo dei visitatori è sotto il Loggiato degli Uffizi (lato lungo, di Levante) presso la terza
porta venendo da piazza della Signoria (detta anche porta 1 dei prenotati), 20 minuti prima della
visita. I visitatori dovranno infatti effettuare il controllo del metal detector. Le visite sono riservate a
gruppi di massimo 15 partecipanti. È consigliabile non presentarsi con zaini voluminosi e ombrelli.
Da segnalare che tutte le visite speciali sono sospese venerdì 24 giugno, festività di San Giovanni,
Patrono di Firenze.
Nel mese di agosto tutte le visite saranno sospese, per poi riprendere (comprese anche quelle alla
Collezione Contini Bonacossi) nel mese di settembre.

Nessun commento:

Posta un commento