giovedì 9 giugno 2016

«AntiCONtemporaneo 2016» - Rassegna di musica antica e contemporanea IX edizione - Giugno- Ottobre 2016

«AntiCONtemporaneo 2016»

Rassegna di musica antica e contemporanea
IX edizione - Giugno- Ottobre 2016



Parte il 12 giugno «AntiCONtemporaneo», la rassegna che “L’Homme Armé” dedica al rapporto tra musica antica e contemporanea e che giunge quest’anno alla nona edizione consecutiva.

Rispetto agli ultimi anni c’è una novità: non sarà più concentrata in un paio di settimane, ma si protrarrà fino all’inizio dell’autunno, andando a toccare l’altra storica rassegna de L’Homme Armé, i «Concerti al Cenacolo».

La programmazione è ancora in via di completamento, ma sono confermate le prime quattro date, due giorni al Museo di Santa Maria Novella a ingresso libero e due a Fiesole, nell’ambito dell’Estate Fiesolana, oltre che in quello dell’Estate Fiorentina.

Si comincia con una matinée domenica 12 giugno, nella quale saranno proposti due brevi concerti (ore 11.30 e ore 12.30, max 40 persone a turno) nel Museo di Santa Maria Novella (in coproduzione con Tempo Reale, per Secret Florence, il progetto speciale dell'Estate Fiorentina in collaborazione con Pitti Immagine). L’Homme Armé, intrecciando, come tradizione della rassegna, l’antico e il contemporaneo, eseguirà per l’occasione musiche di Magister Perotinus e Steve Reich; lo stesso farà, con una diversa scelta di brani dei due autori, nel secondo degli eventi allo stesso Museo di Santa Maria Novella, mercoledì 13 luglio, stavolta alle 19 e alle 20, sempre a ingresso libero, che sarà il terzo evento della rassegna complessiva.

La seconda data di «AntiCONtemporaneo 2016» sarà il 20 giugno, articolata in una conferenza-concerto alle 19.30 al Museo Bandini di Fiesole (ingresso libero) e in un concerto vero e proprio alle 21.30 in cattedrale (12/10 euro). Per questa data ci si soffermerà sull’antico, puntando su due figure particolarmente significative nella musica tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento, Heinrich Isaac e Josquin Després, particolarmente attivi nelle sedi più importanti per la musica del tempo: Firenze e Ferrara. Alle 19.30 nel Museo Bandini un’introduzione a cura di Fabio Lombardo, direttore musicale dell’Ensemble L’Homme Armé (che illustra, con interventi musicali, quanto espresso in teoria) e di Stefano Lorenzetti; alle 21 il concerto dell’Ensemble L’Homme Armé nella Cattedrale di Fiesole (Piazza Mino).

L’evento al Teatro Romano di Fiesole la sera del 15 luglio amalgama ancora l’antico al contemporaneo, nella tradizione del festival, riprendendo meno in breve quel che è stato fatto delibare negli interventi all’interno del Museo di Santa Maria Novella il 12 giugno e il 13 luglio: il programma accosta alcune delle musiche per piccoli ensembles più significative di Steve Reich (nella ricorrenza degli ottant’anni del celebre compositore statunitense) a musiche di Magister Perotinus, uno dei primi compositori europei conosciuti, che, per esplicita affermazione di Reich, ha influenzato il suo stile da un certo momento in poi. L’evento è realizzato in coproduzione tra L’Homme Armé, Tempo Reale e Nextime Ensemble


Per informazioni e prenotazioni: tel. 055-695000 / 3396757446

informazioni@hommearme.it

http://www.hommearme.it/site/

Biglietti: intero € 12; ridotto € 10.



Domenica 12 giugno 2016, ore 11.30 e 12.30


Museo di Santa Maria Novella
Piazza di Santa Maria Novella, 18 - Firenze



Phasing. Rivoluzione del tempo. 1

Musiche di Magister Perotinus e Steve Reich

L'Homme Armè - Tempo Reale



Steve Reich, Pendulum music, per microfoni, altoparlanti e performer (1968)
Pérotin, Sederunt principes (1199), Viderunt omnes (1198), organum a 4 voci

L’HOMME ARMÉ



Paolo Fanciullacci, Giovanni Biswas, Luca Dellacasa, tenori

Fabio Lombardo, Gabriele Lombardi, bassi

direttore: Fabio Lombardo



Un ensemble di voci maschili per un programma che mixa musiche medievali di Magister Perotinus, vissuto fra XII e XIII secolo, e contemporanee di Steve Reich, che al proto-compositore francese ha spesso guardato, nei suoi ultimi lavori



Ingresso da Piazza Santa Maria Novella - posti limitati (max 40 persone); prenotazioni: prenotazioni@temporeale.it, 055717270

Ingresso libero



Lunedì 20 Giugno 2016, ore 21



Cattedrale di San Romolo, Fiesole

Piazzetta della Cattedrale, 1



Josquin, Isaac

Musiche tra Firenze e Ferrara





Heinrich Isaac             Rogamus te

(1450ca-1517)



Josquin Després                    Missa ‘Hercules Dux Ferrariae’

(ca 1440-1521)                                          Kyrie

Gloria



Heinrich Isaac             Quae es ista?



Josquin Després                    Missa ‘Hercules Dux Ferrariae’
Credo



Heinrich Isaac             Quis dabit pacem populo timenti?



Josquin Després                    Missa ‘Hercules Dux Ferrariae’
Sanctus - Benedictus



Heinrich Isaac             Tota pulchra es



Josquin Després                    Missa ‘Hercules Dux Ferrariae’

Agnus Dei



Alessandro Coppini     Hodie nobis caelorum Rex

(ca 1465-1527)





L’HOMME ARMÉ



Giulia Peri, soprano

Mya Fracassini, Lucia Sciannimanico, alti

Giovanni Biswas, Luciano Bonci, Luca Dellacasa, Paolo Fanciullacci, tenori

Matteo Bellotto, Gabriele Lombardi, bassi



direttore

Fabio Lombardo





Il programma affianca alcune pagine particolarmente significative dei due più grandi compositori presenti in Italia tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento, con particolare attenzione a due tra le sedi più importanti per la musica del tempo: Firenze e Ferrara. Tra l’altro proprio per il ruolo di maestro di cappella del Duca d’Este furono interpellati tutti e due i compositori, in quanto massimi esponenti della musica del tempo. Fu preferito Josquin che peraltro dopo un anno lasciò l’incarico, mentre Isaac, che era stato il musico più vicino a Lorenzo il Magnifico e che era legato a Firenze anche da vincoli parentali, fu invitato a Innsbruck alla corte dell’imperatore Massimiliano d’Asburgo. Fianco a fianco verranno presentati alcuni capolavori dei due autori: la Missa “Hercules Dux Ferrariae”, composta su un motivo ricavato dalle sillabe del nome del Duca (Hercules Dux Ferrariae = re, ut, re, ut, re, fa, mi, re) insieme ad alcuni mottetti di Isaac, alcuni dei quali probabilmente composti per Firenze o per la famiglia Medici. In particolare “Rogamus te” (composto sul motivo la, mi, la, sol) pare fosse stato portato da Isaac a Ferrara per dimostrare la sua perizia e la sua velocità di composizione. Conclude il programma una splendida composizione di uno dei primi polifonisti italiani (di nascita) degno di nota, Alessandro Coppini, probabile allievo o collaboratore di Isaac, che coniuga straordinariamente la maestria contrappuntistica appresa dai grandi maestri fiamminghi con un melos più italico.





Biglietti: intero 12 euro, ridotto 10





Mercoledì 13 luglio 2016, ore 19 e 20


Museo di Santa Maria Novella
Piazza di Santa Maria Novella, 18 - Firenze



Phasing. Rivoluzione del tempo. 2

Musiche di Magister Perotinus e Steve Reich

L'Homme Armè - Tempo Reale


L’HOMME ARMÉ



Paolo Fanciullacci, Giovanni Biswas, Luca Dellacasa, tenori

Fabio Lombardo, Gabriele Lombardi, bassi



direttore

Fabio Lombardo



Un ensemble di voci maschili per un programma che mixa musiche medievali di Magister Perotinus, vissuto fra XII e XIII secolo, e contemporanee di Steve Reich, che al proto-compositore francese ha spesso guardato, nei suoi ultimi lavori. La scelta di brani in programma è variata rispetto al concerto del 12 giugno.





Ingresso da Piazza Santa Maria Novella - posti limitati (max 40 persone)

Ingresso libero

venerdì 15 luglio 2016, ore 21,30



Teatro Romano, Fiesole

Via Portigiani, 3,



«in time for …»

una produzione

L'Homme Armè- Nextime Ensemble- Tempo Reale



Steve Reich                    Drumming I

                                   per 8 tamburi intonati

Perotin                 Sederunt principes

                                   organum a 4 voci

Steve Reich                    Pendulum music

                                   per microfoni, altoparlanti e performers

Perotin                 Viderunt omnes

                                   organum a 4 voci

Steve Reich                    Proverb (1995)

                                   per 5 voci, 2 vibrafoni e due tastiere

L’Homme Armé

Monica Benvenuti, Giulia Peri, soprani

Mya Fracassini, mezzosoprano

Giovanni Biswas, Luca Dellacasa, Paolo Fanciullacci, tenori

Gabriele Lombardi, baritono

Fabio Lombardo, direttore

Nextime Ensemble

Danilo Grassi, Lisa Bartolini, tamburi

Saverio Rufo, David Diouf, vibrafono e tamburi

Michele Allegro, Daniele Incerti, tastiere

Danilo Grassi, direttore

regia del suono: Tempo Reale



Il progetto, realizzato in coproduzione tra L’Homme Armé, Tempo Reale e Nextime Ensemble, segna la ricorrenza degli ottant’anni del celebre compositore statunitense con un programma che accosta alcune delle sue musiche più significative per piccoli ensembles con musiche di magister Perotinus, uno dei primi compositori europei conosciuti, che, per esplicita affermazione di Reich, ha influenzato il suo stile da un certo momento in poi. Ingresso 12 euro, ridotto 10.

Data da definire, settembre / ottobre

 «Biondo era e bello (cosa c’entra Dante con David Bowie?)». Un omaggio in formato da camera al Duca Bianco con Lucia Sciannimanico (mezzosoprano) e Gabriele Micheli (pianoforte). Musiche di David Bowie.

Nessun commento:

Posta un commento