martedì 31 maggio 2016

1° maggio - “Il Fuoco Dentro. Oriana e Firenze” - Contributo di studio a favore degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Firenze

Il Console Generale A.H. della Repubblica del Perù
Prof. Giorgio Fiorenza e La Presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno
Prof.ssa Cristina Acidini



Sono lieti di invitare la S.V.
all’esposizione delle opere
che hanno partecipato al concorso


“Il Fuoco Dentro. Oriana e Firenze”
Contributo di studio a favore degli allievi
dell’Accademia di Belle Arti di Firenze



mercoledì 1 giugno 2016, ore 17.30
Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno
Via Ricasoli, 68 (angolo Piazza San Marco), Firenze


Interverranno

Prof. Giorgio Fiorenza
Console Generale A.H. della Repubblica del Perù

Prof.ssa Cristina Acidini
Presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno

Prof. Domenico Viggiano
Segretario Generale dell’Accademia delle Arti del Disegno

Prof. Eugenio Cecioni
Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Firenze

Mercoledì 1 giugno 2016, alle ore 17.30 presso la Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze in Via Ricasoli, 68 (angolo Piazza San Marco), si inaugura la mostra delle opere degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Firenze che hanno partecipato al concorso “Il Fuoco Dentro. Oriana e Firenze”.
Al concorso hanno aderito 40 studenti dell’Accademia di Belle Arti di Firenze che hanno presentato i loro elaborati inediti. In occasione della premiazione del concorso, lo scorso 16 maggio 2016, presso la sede dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze in Via Orsanmichele, n.4, erano stati annunciati i nomi dei vincitori e le relative borse di studio, oltre a questo era stata preannunciata l’esposizione delle opere di tutti i partecipanti al concorso e un’asta benefica.

Dal 1° al 10 giugno 2016, tutte le opere degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Firenze che hanno partecipato al concorso saranno esposte presso la Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno in via Ricasoli n.68, angolo Piazza San Marco e lunedì 6 giugno 2016 alle ore 17.30, saranno protagoniste di un’asta benefica che si svolgerà nella medesina sede. In tale occasione, il Consolato Onorario della Repubblica del Perù presso la Repubblica di San Marino devolverà l’intero ricavato dell’asta, diviso in parti uguali, a favore dell’A.T.C.R.U.P. Onlus, Associazione Toscana Cura e Riabilitazione Ustioni Pediatriche presso l’Ospedale Meyer di Firenze e dell’Associazione VOA VOA Onlus Amici di Sofia.

Il progetto, promosso dal Consolato Onorario della Repubblica del Perù presso la Repubblica di San Marino, ha interessato gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Firenze che sono stati invitati alla realizzazione di una tesina scritto-grafica (incisione, puntasecca, acquaforte) che elaborasse il pensiero di Oriana Fallaci così come viene illustrato nel volume “Il fuoco dentro. Oriana e Firenze”, libro scritto dall’On. Sen. Riccardo Nencini, Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti (Polistampa, Mauro Pagliai Editore). L’iniziativa ed il premio traggono ispirazione proprio dal libro che, con delicatezza, riporta testimonianze e documenti inediti al fine di “raccontare” Oriana Fallaci ed il suo rapporto con Firenze, frammenti della sua vita da adolescente fino agli anni della guerra e della liberazione ed il rapporto tempestoso, “di fuoco”, appunto, con la sua città natale.

“Questo progetto – afferma il Prof. Giorgio Fiorenza, Console Generale A.H della Repubblica del Perù -  nasce dalla presa d’atto che gli studenti, soprattutto in particolari e delicati momenti di crescita, hanno bisogno di riportare su un foglio di carta quelle che sono le loro sensazioni e, più in generale, i loro pensieri. In una società votata alla tecnologia e, per questo, sempre più ipertecnologica, dove tutto è sintesi e dove le parole sono troncate per ridurre tutto ad un sms, i ragazzi hanno necessità di una valvola di sfogo, di un’opportunità di espressione di sé. Abbiamo cercato di dar loro questa opportunità, invitandoli a riflettere su un libro, ad esprimersi su di esso, in uno spazio che fosse tutto loro. Ma questa è anche un’opportunità che diamo a noi stessi per capirli meglio e per essere al loro fianco nel loro percorso di crescita e acquisizione di consapevolezza”.

L’On. Sen. Riccardo Nencini, Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha così commentato: “Iniziative come questa che intendono valorizzare e premiare il talento e la creatività di giovani studenti sono un prezioso investimento nella cultura del futuro”.

Cristina Giachi, Vicesindaco e Assessore all’Educazione, Università e Ricerca del Comune di Firenze, così commenta: “Non sono sempre stata d’accordo con le posizioni assunte da Oriana Fallaci nel corso della sua vita, ma certamente la sua attenzione maniacale a far bene il proprio lavoro, la sua passione, sono un modello da prendere ad esempio, così come i suoi scritti sono materia di confronto, lei che era una scrittrice straordinaria. Certamente con Firenze ebbe un rapporto di “fuoco”, come si dice nel titolo del libro, è questa una definizione calzante. Lodevole quindi l’iniziativa, il premio assegnato oggi agli studenti e la volontà di devolvere il denaro raccolto da questa a favore di due importanti associazioni benefiche”.

Domenico Viggiano, Segretario generale dell’Accademia delle Arti del Disegno e Coordinatore scientifico dell’iniziativa, ha dichiarato: “Iniziative come questa sono particolarmente lodevoli e apprezzabili. Il progetto è stato accolto con grande entusiasmo da studenti e docenti. Gli studenti hanno bisogno di motivazioni e circostanze come questa sono importanti e sempre più preziose. Siamo molto soddisfatti anche della scelta delle tre opere vincitrici. Per la prima volta, grazie al Console A.H. del Perù prof. Giorgio Fiorenza, l’Accademia delle Arti del Disegno torna alle origini, nel solco del suo plurisecolare percorso, tornando ad assumere un ruolo di impulso per i giovani allievi dell’Accademia di Belle Arti secondo l’antica matrice che ci auguriamo nel futuro di poter sempre più rafforzare a vantaggio della promozione dell’arte e dei giovani. L’incisione è stata, fin dalla fondazione dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, una delle prime “materie” inserite nel piano pedagogico dell’istituto quale esercizio completo nel segno e nella tecnica. Oggi riscopriamo e promuoviamo nuovamente questo insegnamento che ha visto cimentarsi generazioni intere e che a Firenze ha visto nascere le mostre sul bianco e nero di inizio Novecento e quindi ancora quelle grafiche degli anni sessanta e settanta. L’augurio personale, quindi, come ex direttore dell’Accademia di Belle Arti e come Segretario Generale dell’Accademia delle Arti del Disegno, è che questa occasione in cui si presentano i lavori a concorso di ben 40 allievi, sia motivo di riflessione per i due istituti, quello storico di Via Orsanmichele e quello pedagogico di Via Ricasoli, al fine di ritrovare un comune percorso e rinnovato impegno per i numerosi ragazzi che ogni giorno varcano il portone per imparare ad esprimere le loro emozioni”.
          

Studenti Premiati
1°  PREMIO Alessio Indraccolo
2°  PREMIO Luis Eduardo Pardo
3°  PREMIO Elena Shaposhnikova

Segnalazione speciale
Marika Fanin
Maria Cristina Lo Brutto
Sara Vitalizio


Informazioni relative ai vincitori del concorso:

Alessio Indraccolo
Nasce a Livorno nel 1991. Studia presso il liceo scientifico a indirizzo artistico F. Cecioni e dopo il diploma parte per andare in Inghilterra, lasciando i suoi studi. Riprende gli studi e scopre l’incisione presso l’Accademia Internazionale di Grafica “Il Bisonte” di Firenze. Attualmente è iscritto all'Accademia di Belle Arti di Firenze, dove continua i suoi studi per la grafica.

Luis Eduardo Pardo
Nato il 1 ottobre del 1993 a Guatemala, da padre spagnolo, per cui acquisisce la cittadinanza spagnola. Diplomato alla Scuola di Arti Visive CEC Toscana Guatemala, attualmente studia all’Accademia di Belle Arti di Firenze, fa parte di un collettivo italiano di arte contemporanea.  Ha partecipato a sette mostre, quattro di queste con il collettivo, presso Firenze, Siena, San Casciano, Torino e Macedonia.

Elena Shaposhnikova
Nasce il 23 aprile 1990 a Irkutsk, USSR (Russia), ha studiato al College d’Arte di Irkutsk. Studia pittura all’Accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida del professore Adriano Bimbi. Fa il corso di incisione con il professore Mika Fatih. Mostre: mostra collettiva “Incanto tra i boschi” a Carda, Firenze, Hotel Athenaeum 2016.


Esposizione di tutte le opere in concorso
Dal 1° al 10 giugno 2016
Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno
in via Ricasoli n.68, angolo Piazza San Marco
Da martedì al sabato: ore 10.00-13.00 / 17.00-19.00
Domenica: ore 10.00-13.00
Lunedì chiuso

Asta benefica
Lunedì 6 giugno alle ore 17.30
Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno
in via Ricasoli n.68, angolo Piazza San Marco



Per ulteriori informazioni:
Accademia delle Arti del Disegno
Via Orsanmichele, 4, 50123, Firenze
www.aadfi.it
www.facebook.com/aadfi
Telefono: 055 219642
Email: info@aadfi.it

Nessun commento:

Posta un commento