martedì 26 gennaio 2016

27 Gennaio - Institut français Firenze: Un monologo teatrale che “suona” come un concerto rock Per la prima volta in Italia, nell’ambito di France Odeon-Atelier

Un monologo teatrale che “suona” come un concerto rock
Per la prima volta in Italia, nell’ambito di France Odeon-Atelier

In scena l’attore e cantante Tcheky Karyo (“Nikita”), regia di Jean Michel Roux,
da un testo del poeta e drammaturgo Zeno Bianu


Mercoledì 27 gennaio 2016 – ore 20 – biglietto 10 euro
Institut français Firenze - piazza Ognissanti, 2 – Firenze
Tcheky Karyo
Jimi Hendrix
(monologue électrique)

France Odeon-Atelier (derivazione del festival di cinema che prosegue nel corso dell'anno con la promozione della cultura francese) e Institut Français  presentano, mercoledì 27 gennaio 2016 ore 20 - unica data - al Teatrino dell'Institut français Firenze, “Jimi Hendrix (monologue électrique)”, un monologo teatrale che “suona” come un concerto rock, interpretato da Tcheky Karyo, attore noto per le sue molteplici esperienze in Europa e negli Stati Uniti, una tra tutte il ruolo di co-protagonista in "Nikita", di Luc Besson.

18 settembre 1970. Hendrix muore di overdose al Samarkand Hotel di Londra.

Tra  i tanti progetti, lascia un’ultima poesia che inizia con queste parole: “La storia della vita è più veloce di un battito di ciglia”. Il poeta e drammaturgo Zeno Bianu ha immaginato i primi momenti di Jimi Hendrix dopo la sua morte, rivisitandone la folgorante carriera nel monologo poetico “Jimi Hendrix (monologue électrique)”.

Lo spettacolo, ideato dal regista Jean Michel Roux e dall’attore e cantante Tcheky Karyo, e realizzato in collaborazione con l'ingegnere del suono Philippe Moja, è incentrato sulla voce di Karyo, amplificata e filtrata attraverso effetti sonori che rimandano allo stile di Hendrix.

Intrisa di atmosfere elettriche, fuzz e feedback, la colonna sonora è parte integrante di una messa in scena volutamente minimale. Il risultato è quasi un limbo ipnotico, segnato dal testo e dall’interpretazione di Tcheky Karyo, attore di grande fama, da qualche anno al centro anche di una prolifica carriera musicale.

La collaborazione tra il regista Jean Michel Roux - noto anche per la realizzazione delle colonne sonore dei propri film – e Tcheky Karyo non è nuova: i due hanno lavorato insieme nei film di fantascienza “Trop près des Dieux” e “Les Mille Merveilles de l’Univers”.

L’evento è organizzato in concomitanza con la giornata della memoria, in omaggio alla ‘Génération Bataclan’, per non dimenticare gli attentati di Parigi.
Dice Isabelle Mallez, direttrice dell'Institut français Firenze e Console Onoraria designata di Francia a Firenze: “La giornata della memoria è stata concepita per ricordare l’assoluta tragedia che fu la Shoah, ma in Francia si è poi ampliata ad altre guerre e massacri.

Nel 2015 la Francia è stata duramente colpita ed è presto emersa la definizione ‘Génération Bataclan’, per indicare le vittime degli attentati di novembre, a Parigi; persone colpite nei luoghi di cultura e socialità, come la sala di concerto del Bataclan o i caffè e i ristoranti del X e XI Arrondissement, quartiere dove si vive un’integrazione riuscita. La scelta della data del 27 gennaio per lo spettacolo in memoria di Hendrix è un clin d’oeil, un piccolo omaggio nostro a queste vittime recenti”.

Dice Tcheky Karyo, protagonista dello spettacolo: “Il senso di questo show sta nella capacità di Hendrix di far vibrare le corde dell’elettricità. E’ la prima volta che lo proponiamo in Italia e l’idea di partire da Firenze, in un giorno così particolare, ci riempie d’orgoglio”.

Quando: mercoledì 27 gennaio – ore 20

Dove: Institut français Firenze, piazza Ognissanti 2

Ingresso: 10 euro

Prevendite: www.boxofficetoscana.it (tel. 055 210804)

Informazioni: tel. 055 2718820 / firenze@institutfrancais.it

Nessun commento:

Posta un commento