venerdì 18 dicembre 2015

20 Dicembre - A.Gi.Mus. Firenze - CAREGGI IN MUSICA: CONCERTO DI NATALE - Ingresso libero

A.Gi.Mus. Firenze

CAREGGI IN MUSICA
Aula Magna del Nuovo Ingresso di Careggi
(Largo Brambilla, 3)

20 dicembre 2015, ore 10.30

CONCERTO DI NATALE
Orchestra AgimusArte
Coro Harmonia Cantata
Raffaele Puccianti: direttore

Solisti
Virginia Ceri, Stefano Delle Donne: violini
Amelia Burns: soprano
Antonia Fino: contralto
Alfonso Zambuto: tenore
Sandro Degl’Innocenti: basso



PROGRAMMA

J.S. Bach - Concerto per due violini BWV 1043

A. Vivaldi Gloria in Re Maggiore

J. S. Bach Messa in Sol Maggiore BWV 236

INGRESSO LIBERO

Il Coro Harmonia Cantata è stato fondato nel 1977 dal M° Elio Lippi, che ne ha mantenuto ininterrottamente la direzione fino al 1999. Nato nell’ambito della Scuola di Musica di Fiesole, il Coro si è costituito in Associazione Corale autonoma, e dal 1997 opera attivamente sia in proprio che in collaborazione con importanti Enti musicali in Italia e all’estero. La cura nella preparazione dei brani e l’impegno dei coristi nell’affinare la tecnica vocale hanno portato Harmonia Cantata a distinguersi tra i gruppi amatoriali rendendolo protagonista di numerosi eventi musicali di tutto rilievo, come il concerto monografico dedicato a musiche di V. Globokar nell’ambito del 56° Maggio Musicale Fiorentino, i numerosi concerti per le manifestazioni dell’Estate Fiesolana, dell’Accademia Musicale Chigiana, dell’Orchestra Giovanile Italiana e dell’Orchestra della Toscana. Numerosi i Direttori di chiara fama che lo hanno guidato in concerto, tra essi ricordiamo S. Accardo, M. Balderi, P. Bellugi, O.Caetani, C. Desderi, R. Gabbiani, E. Inbal, N. Paszkowzky, A. Pinzauti. Inoltre, in quanto parte del Coro della Toscana, B. Bartoletti, R. Clemencic, M. De Bernart, F. Leitner, P. Maag. Nel 2008 celebra il trentennale della sua attività eseguendo i prima esecuzione a Firenze il Lauda Sion di Mendelsshon sotto la direzione di Pietro Ladislau Horvat, tra i solisti Filippo Adami e Marina Comparato. Nel 2011 il Coro è con Ort-Orchestra della Toscana all’Estate Fiesolana per un concerto dedicato alla Città di San Pietroburgo, esegue inoltre la Via Crucis di Liszt sotto la direzione di Marco Balderi, con la partecipazione di Gregorio Nardi. Il 2012 vede il Coro impegnato in due importanti produzioni. Con la Camerata Strumentale di Prato sotto la direzione di Alessandro Pinzauti, solista Monica Bacelli esegue le musiche di scena della Rosamunde di Schubert. Con l’Orchestra Pistoiese Promusica sotto la direzione di Daniele Giorgi esegue Nanie e Schiksalslied di Brahms. Nel 2013 festeggia i 35 anni di attività eseguendo il Deutsches Requiem di Brahms nella versione per pianoforte a quattro mani. Nella stessa occasione al maestro Elio Lippi viene conferito il Premio Marzocco Città di Firenze per l’attività svolta con il Coro. Nello stesso anno il Coro esegue i Vesperae Solennes de confessore di Mozart sotto la direzione di Oleg Caetani. Nel 2014 propone due prime esecuzione a Firenze “Le Rovine di Atene” di L.van. Beethoven, in una trascrizione per coro e pianoforte, e, sotto la direzione di Petru Ladislau Horvath, lo Stabat Mater di Pergolesi nella versione per soli e coro e orchestra. Il 2015 vede il Coro Harmonia Cantata protagonista nella Petite Messe Solennelle di Rossini, con i solisti Eva Mei, Filippo Adami, Marina Comparato e Ugo Guagliardo. Sempre condotti dal direttore musicale Raffaele Puccianti, nello stesso anno il coro ripropone, nell’ambito della rassegna “Micat in Vertice” dell’Accademia Chigiana di Siena, il Deutsches Requiem di Brahms nella versione con accompagnamento per pianoforte a quattro mani, con i pianista Andrea Secchi e Beatrice Bartoli e i solisti Gabriele Spina e Giulia TamarriDopo il M° E. Lippi, attuale Direttore Artistico, il Coro Harmonia Cantata ha operato sotto la guida dei maestri G. B. Varoli, L. Fratini, e E. Sepe.   Dall’ottobre 2010 ne ha assunto la direzione il maestro Raffaele Puccianti, con la collaborazione della pianista Beatrice Bartoli.

L’Orchestra AgimusArte nasce nel 2003 dalla fusione tra l’orchestra I solisti di Fiesole e gli strumentisti dell’A.Gi.Mus. di Firenze.
La nuova orchestra si affida all’esperienza dei Solisti, ma allo stesso tempo vuole cercare un nuovo modo di intendere la musica aprendosi a progetti esclusivi e unici. 
Anche la scelta del nome, che si richiama alla nostra associazione, non è casuale: agimus arte in latino significa infatti viviamo di arte e tale è l’obiettivo dei musicisti che ne fanno parte. Gli strumentisti di AgimusArte si sono formati musicalmente presso prestigiosi conservatori e scuole di musica italiane ed attualmente molti di loro sono insegnanti di conservatorio e prime parti di orchestre. Il repertorio di AgimusArte spazia dal Barocco alla musica contemporanea. 
In collaborazione col compositore Andrea Farolfi, approfondisce le possibilità della contaminazione creando programmi come Noche latina, Le più belle colonne sonore, Le dieci stagioni, Il Musical. 
Questi programmi sono tutte produzioni esclusive ed ottengono sempre uno strepitoso successo di pubblico. AgimusArte ha inciso per la Dynamic musiche di Hummel e B. Marcello, per la Bongiovanni la Scala di seta di Rossini e per EMA Records “Links” con il percussionista Federico Poli. In esclusiva per la casa discografica Agimusica ha inciso le Dieci Stagioni, Noche argentina, Il Giro del Cielo e Le più belle colonne sonore. L’orchestra è spesso ospite di importanti stagioni concertistiche, ricordiamo tra le altre la collaborazione con Oberlin College (Ohio) per la realizzazione di Elisir D’Amore di Donizetti, Boheme, Gianni Schicchi, Rondine di Puccini al Teatro Signorelli di Cortona. L’orchestra è stata prescelta dal Consolato delle Filippine di Firenze per un concerto presso il Teatro Verdi di Firenze il 24 Giugno 2012 e dall’Associazione Fabbrica d’Opera per uno spettacolo lirico Puccini al Castello dell’Imperatore di Prato nel Luglio 2012. L’orchestra collabora frequentemente con il direttore Carlomoreno Volpini. La Direzione artistica è affidata al violoncellista Luca Provenzani.

Nessun commento:

Posta un commento