martedì 15 dicembre 2015

16 Dicembre - Ton Koopman e Orchestra da Camera Fiorentina chiudono i Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Mercoledì 16 dicembre - ore 21 – biglietto 5 euro (devoluto alla Comunità di Sant’Egidio)
Auditorium Ente Cassa di Risparmio di Firenze - via Folco Portinari, 5r – Firenze
(consigliata la prenotazione al numero 055.538.4001 o via mail a emanuele.barletti@entecrf.it)
TON KOOPMAN
ORCHESTRA DA CAMERA FIORENTINA
Direttore: Giuseppe Lanzetta
Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart e Franz Joseph Haydn

Direttore, clavicembalista e organista di fama mondiale, Ton Koopman lascia per una sera la sua leggendaria Amsterdam Baroque Orchestra per unirsi all’Orchestra da Camera Fiorentina e al suo direttore, Giuseppe Lanzetta.

L’occasione è data dall’ultimo appuntamento dei Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, rassegna di musiche sacre, barocche e profane che mercoledì 16 dicembre chiude la sua decima edizione, nella consueta cornice dell’Auditorium ECRF di via Folco Portinari (ore 21 – biglietto 5 euro – consigliata la prenotazione).

Programma nel segno del classicismo settecentesco. E quindi Vienna, e un simbolico passaggio di testimone da Franz Joseph Haydn a Wolfgang Amadeus Mozart. Spicca, a proposito del maestro della sinfonia, il “Concerto per organo e orchestra in do maggiore Hob XVIII”, opera che rimanda ad un Haydn poco più che ventenne e in cui si intravedono reminiscenze del concerto barocco.

Circa vent’anni dopo, nel 1772, Wolfgang Amadeus Mozart compose il “Divertimento per archi n. 3 in fa maggiore” che Ton Koopman ha scelto per aprire questo ritorno sulle scene fiorentine, e dello stesso periodo è la “Sinfonia n. 29 in la maggiore”, che ascolteremo in chiusura. Entrambe le partiture risentono dell’influenza haydniana, e soprattutto la “Sinfonia n. 29” marca la distanze da quello stile italiano, e dai suoi elementi decorativi, che troviamo in molte opere precedenti.

Formatosi alla scuola organistica di Simon Jansen e a quella clavicembalistica di Gustav Leonhardt, Ton Koopman è noto per il suo lavoro di ricerca sulle fonti storiche. Tra le numerose incisioni, i sei Concerti brandeburghesi e tutte le cantate di Johann Sebastian Bach e un recente progetto dedicato a Dietrich Buxtehude. Come organista ha suonato sui più prestigiosi strumenti esistenti in Europa. Si dedica prevalentemente alla musica barocca e raramente si unisce ad altre formazioni, se non nel ruolo di direttore.

L’appuntamento fiorentino si presenta dunque come un’imperdibile rarità.

Ricordiamo che per l’ingresso ai Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze è previsto un biglietto “simbolico” di 5 euro. Il ricavato della serata sarà interamente devoluto alla Comunità di Sant’Egidio, da anni impegnata a sostegno dei più bisognosi.

Consigliata la prenotazione – gratuita – al numero 055.538.4001 o via mail a emanuele.barletti@entecrf.it.

Tutte le informazioni sulla rassegna sono disponibili sul sito www.entecarifirenze.it. I Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze sono organizzati dalla stessa fondazione bancaria. Direzione artistica a cura di Giuseppe Lanzetta, ottimizzazione di Emanuele Barletti.

TON KOOPMAN e nato a Zwolle in Olanda e accanto agli studi classici si e dedicato allo studio dell’organo, del clavicembalo e della musicologia ad Amsterdam, ricevendo il “Prix d’Excellence”  sia per l’organo sia per il clavicembalo.
Fin dall’inizio la prassi filologica e gli strumenti originali hanno caratterizzato il suo stile esecutivo portandolo a creare all’età di 25 anni la sua prima orchestra barocca. Nel 1979 ha fondato l’Amsterdam Baroque Orchestra, a cui ha fatto seguito l’Amsterdam Baroque Choir nel 1992.Ton Koopman si e esibito nelle più importanti sale da concerto e nei più prestigiosi festival dei cinque continenti. Come organista ha suonato sui preziosi strumenti antichi esistenti in Europa, mentre come clavicembalista e direttore dell’Amsterdam Baroque Orchestra & Choir ha suonato al Concertgebouw di Amsterdam, al Theatre des Champs-Elysees di Parigi, al Musikverein e alla Konzerthaus di Vienna, Philharmonie di Berlino, Lincoln Center di Carnegie Hall di New York, Suntory Hall di Tokyo cosi come a Londra, Bruxelles, Madrid, Roma, Salisburgo, Copenhagen, Lisbona, Monaco e Atene.
Ton Koopman svolge un’intensa attività come direttore ospite e ha lavorato con le principali orchestre del mondo tra le quali spiccano Filarmonica di Berlino, Royal Concertgebouw di Amsterdam, Orchester des Bayerischen Rundfunks, Tonhalle Orchester di Zurigo, Wiener Symphoniker, Orchestre Philharmonique de Radio France, Boston Symphony, Chicago Symphony, New York Philharmonic, San Francisco Symphony, cosi come Cleveland Orchestra, dove e Artista Residente.
L’ampia attività come solista e direttore e testimoniata dall’impressionante numero di dischi per varie case discografiche tra cui Erato, Teldec, Sony, Philips e DG. Nel 2002 Koopman ha creato la sua propria etichetta Antoine Marchand distribuita da Challenge Records. Tra il 1994 e il 2004 Ton Koopman e stato impegnato in un progetto unico nel suo genere, l’esecuzione e la registrazione delle Cantate di Bach. Un imponente lavoro di ricerca per il quale ha ricevuto il Deutsche Schallplattenpreis Echo Klassik, il premio Hector Berlioz e il BBC Award oltre alle nomination sia per il Grammy Award (USA) che per il Gramophone Award (UK).
Nel 2005 Ton Koopman ha intrapreso un altro grande progetto: la registrazione dell’integrale di Dietrich Buxtehude. Ad oggi sono stati pubblicati 16 volumi che includono l’integrale per organo e cembalo e quattro volumi dell’opera vocale. Ton Koopman e Presidente della International Dietrich Buxtehude Society e nel 2012 ha ricevuto il Buxtehude-Preistrager dalla città di Lubecca e il Bach-Preistrager dalla città  di Lipsia.
Ton Koopman ha pubblicato molti saggi e diversi testi critici e per anni ha lavorato all’edizione completa dei concerti per organo di Handel per Breitkopf & Hartel. Recentemente ha curato nuove edizioni del Messiah di Handel e de Il Giudizio Universale di Buxtehude per Carus Verlag. Oltre alla cattedra di clavicembalo al Conservatorio dell’Aja, Koopman e Professore all’Universita di Leiden ed e Membro Onorario della Royal Academy of Music di Londra. Ton Koopman e direttore artistico del Festival francese “Itineraire Baroque”.

Inizio concerto ore 21

Programma concerto
Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)     Divertimento in Fa maggiore KV 138
Franz Joseph Haydn (1732 – 1809)        Concerto per Organo e Orchestra in C Hob.XVIII
Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)        Sinfonia N° 29 in La maggiore, K. 201/186a

Progetto, organizzazione e comunicazione
Ente Cassa di Risparmio di Firenze
Presidente: Umberto Tombari
Vice Presidente: Pierluigi Rossi Ferrini
Direttore Generale: Gabriele Gori
Ottimizzazione: Emanuele Barletti
Direzione artistica: Giuseppe Lanzetta

Ingresso ai concerti
Biglietto 5 euro, ingresso fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si consiglia di prenotare al numero 055.538.4001 – o via mail a emanuele.barletti@entecrf.it
Informazioni
Tel 055.538.4001 - www.entecarifirenze.it
emanuele.barletti@entecrf.it

Nessun commento:

Posta un commento