lunedì 19 ottobre 2015

Dal 21 ottobre - Principi, santi, cavalieri e samurai: ciclo di conferenze sul corpo come metafora

Prenderà il via mercoledì 21 ottobre (alle ore 15.30 nel Teatro del Rondò di Bacco, a Palazzo Pitti) la rassegna dal titolo “Il corpo come metafora”, che si protrarrà fino al 6 aprile 2016 attraverso dieci conferenze, tutte con ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.
Dalle armature dei cavalieri occidentali e orientali alle reliquie dei santi, dalla sacralità della figura del regnante alle relazioni simboliche nell’abbigliamento quotidiano e nella moda, il corpo come metafora è il tema del nuovo ciclo d’incontri per il pubblico dei musei fiorentini organizzato dalla Sezione Didattica del Polo Museale Regionale della Toscana e il Museo di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Firenze, e che rappresenta un esempio di efficace collaborazione e fruttuosa sinergia nell’ambito delle istituzioni pubbliche.
Le conferenze analizzeranno il tema del corpo umano riletto nella sua dimensione simbolica e metaforica attraverso le tipologie del corpo del regnante, del guerriero e del santo. Si proporranno inoltre, con le conferenze di Paola Pizza e Caterina Chiarelli, alcune interessanti riflessioni sulla percezione paradigmatica dell’abbigliamento nella sua dimensione della quotidianità e in quella più ampia della moda.
All’inaugurazione del nuovo ciclo di conferenze interverranno il Direttore del Polo Museale Regionale della Toscana, Stefano Casciu, la Direttrice della Sezione Didattica, Maria Paola Masini, il Presidente e il Direttore del Museo di Storia Naturale, Guido Chelazzi e Giovanni Pratesi.

Nessun commento:

Posta un commento