lunedì 28 settembre 2015

1° ottobre - Institut français Firenze - Dialoghi di cinema MAURICE JAUBERT / FRANÇOIS TRUFFAUT - Ingresso libero

Giovedì 01 ottobre 2015, ore 18


Dialoghi di cinema

MAURICE JAUBERT / FRANÇOIS TRUFFAUT



Adèle H. era già nel cassetto in ben cinque versioni,
prima che Truffaut cominciasse a girare la sua opera più sofferta.
Fu la scoperta delle partiture inedite di Maurice Jaubert el'incontro con Isabelle Adjani a
far scattare l'ingranaggio della messa in lavorazione.



Intervengono

Maryline Desbiolles

Autrice di Le Beau temps (Seuil, 2015)

Gabriele Rizza

Autore di François Truffaut (Clichy, 2015)

Intervistati da Marco Luceri, Il Corriere fiorentino



A seguire, alle ore 20

L'Histoire d'Adèle H (Francia, 1975)


Di François Truffaut. Con Isabelle Adjani.

Musiche di Maurice Jaubert.

VO francese con sottotitoli in italiano

Ne Le Beau temps Maryline Desbiolles ripercorre la vita di Maurice Jaubert (1900 - 1940), musicista francese, considerato l’inventore della musica per il cinema, al fianco di Vigo, Storck, Renoir, Carné e Duvivier. Fu ammirato da molti e da qualcuno anche venerato , come fu il caso di François Truffaut che riprese negli anni Settanta suoi brani, scritti originariamente per il cinema o per la sala da concerto, nelle colonne sonore di: Adele H., una storia d'amore (1975), Gli anni in tasca (1976), L'uomo che amava le donne (1977) e La camera verde (1978). Maggiori informazioni sul libro www.seuil.com/livre-9782021241525.htm

Nuovo capitolo dell’Enciclopedia del Novecento della collana Sorbonne di Clichy, François Truffaut di Gabriele Rizza racconta con una visione del tutto personale l’uomo che ha inventato un nuovo linguaggio cinematografico e ha raccontato meglio di chiunque altro per immagini l’infanzia e le debolezze degli esseri umani, raccogliendo anche pensieri, aneddoti e immagini che ne restituiscono tutta la complessità.

L'histoire d'Adèle H., diretto nel 1975 da François Truffaut, racconta una storia tratta da documenti ritrovati alla Pierpont Library di New York dalla ricercatrice Frances Vernor-Guille: si tratta di due volumi dei diari autografi di Adèle, figlia secondogenita dello scrittore Victor Hugo, che fuggì in Canada contro la volontà del padre per inseguire un ufficiale inglese per il quale aveva perduto la testa.


Dove: Institut français Firenze - Palazzo Lenzi - Piazza Ognissanti, 2 - Firenze

Info : 055 2718801 – firenze@institutfrancais.it - Ingresso libero

Nessun commento:

Posta un commento